Un saluto ai lettori di ZW, come sempre siamo super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Quest’oggi ci troviamo ad Austin, Texas, nell’H-E-B Center e tra gli avvenimenti principali in programma attendiamo la prima apparizione di CM Punk dopo il brutale Dog Collar Match di Revolution, le prime parole di Thunder Rosa da campionessa femminile, il promo di MJF in cui parlerà della sua situazione con Wardlow ed il debutto in ring della JAS. Sentiamo le note di ‘Cult of Personality’, questo vuol dire solo una cosa: It’s Clobberin Time! Siamo subito pronti al match d’apertura tra CM Punk e Dax Harwood.

CM Punk vs. Dax Harwood 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Una contesa di pregevole fattura, del resto sul ring si sono esibiti due fuoriclasse. Dax Harwood è un avversario tosto per CM Punk, il campione di coppia della AAA infligge dure offensive ma il Second City Saint non si fa sopraffare ed a sua volta mette in difficoltà il membro degli FTR. Nel finale vediamo una dimostrazione doti tecniche dei due contendenti: Harwood prova la Scorpion Death Lock ma CM Punk riesce a ribaltarla in un fazzoletto e chiude Dax nell’Anaconda Vice che vale la vittoria.

Vincitore: CM Punk

Nel post match CM Punk mima il gesto della cintura alla vita, il Best in The World continua a non nascondere le sue ambizioni titolate. Gli FTR se la prendono con il Gunn Clun, Austin e Colten erano presenti tra il pubblico ed hanno più volte stuzzicato Harwood durante l’opener.

BACKSTAGE: Voliamo dietro le quinte, il collegamento ci porta dalla JAS. Jericho parla di quando John Silver lo incontrò svariati anni fa in un meet & greet, il momento fu immortalato con una foto. Jericho afferma che ha elevato Silver negli scorsi confronti in ring ma quest’ultimo non raggiungerà mai il suo livello e verrà punito nel main event di questa puntata. Garcia aggiunge che il compito della JAS è quello di distruggere i Pro Wrestler ed è ciò che accadrà stasera.

L’azione torna sul ring, è tutto pronto per l’8-Men Texas Tornado Tag Team match che vedrà coinvolti i membri dell’AFO contro Sting, Allin e gli Hardys.

Sting, Darby Allin & The Hardys vs. Private Party & The Butcher & The Blade 4 out of 5 stars (4 / 5)

Un match a dir poco selvaggio, sulla falsa riga dei precedenti Tornado Tag Team match che abbiamo visto in AEW. Tra i momenti principali della contesa citiamo l’incredibile Side Effect eseguita dallo stage attraverso un tavolo da parte dei Private Party su Matt Hardy ma soprattutto l’assurda Swanton Bomb di Jeff Hardy messa a segno dietro le quinte, da un’altezza siderale ed attraverso due tavoli. L’offensiva di Jeff ha messo fuori gioco The Butcher & The Blade, questo ha permesso a Sting di essere libero di tornare in ring ed aiutare Matt Hardy in inferiorità numerica contro i Private Party. Nel finale Sting e Matt Hardy hanno eseguito rispettivamente la Scorpion Death Drop e la Twist of Fate su Isaiah Kassidy e Marc Quen, Hardy ha poi schienato quest’ultimo ottenendo la vittoria.

Vincitori: Sting, Darby Allin & The Hardys

BACKSTAGE: In seguito ai festeggiamenti di Sting, Allin e degli Hardys torniamo dietro le quinte. Siamo con gli FTR che sembrano delusi per quanto accaduto nell’opener. Cash e Dax ricordano a tutti di essere il miglior tag team al mondo ed hanno intenzione di punire il Gunn Club per le loro mancanze di rispetto, gli FTR hanno lanciato il guanto di sfida ed il match si terrà nel prossimo episodio di Dynamite.

Ora è tempo di una sana dose di violenza: Moxley e Danielson salgono sul ring e sono pronti ad affrontare i Varsity Blondes.

Bryan Danielson & Jon Moxley vs. The Varsity Blondes 3 out of 5 stars (3 / 5)

Contesa molto piacevole che viene largamente dominata da Moxley e Danielson, sono state vane le timide reazioni dei Varsity Blondes. Nel finale Danielson colpisce Pillman con il Busaiku Knee, Mox stende Garrison con la Paradigm Shift ma non è ancora finita per i Varsity Blondes: l’American Dragon colpisce Pillman con la sua tipica serie di stomp al volto e lo chiude nella LeBell Lock, Moxley infligge numerose gomitate sul povero Garrison per poi costringerlo alla resa in seguito ad una Rear Naked Choke. Da segnalare l’atteggiamento di Julia Hart, la cheerleader ha mostrato uno sguardo spento e cupo nel corso di tutta la contesa e questo dimostra che il suo stato d’animo è ancora turbato a causa del trauma subito per mano di Malakai Black

Vincitori: Bryan Danielson & Jon Moxley

PROMO: Nel post match Regal lascia il tavolo di commento e raggiunge i suoi pupilli sul ring, Moxley prende il microfono ed esprime ancora una volta la gratitudine che prova nei confronti del suo mentore. Mox afferma che si è guadagnato il rispetto di tutti con il duro lavoro ed in seguito a tanta fatica, dolore e sacrificio e lo stesso vale per il suo compagno Bryan Danielson. Moxley ha poi svelato il nome della stable composta da lui, Regal e Bryan: The Blackpool Combat Club. Jon ha concluso lanciando un appello a tutti i giovani wrestler che vogliono unirsi a loro affermando che nuove leve dovranno infatti scavare dentro di loro e mostrare il loro lato più sadico.

Siamo pronti ad uno dei momenti più attesi di questo episodio di Dynamite: MJF rilascerà le prime dichiarazioni in seguito alla sconfitta di Revolution e alle azioni di settimana scorsa contro Wardlow. Il leader del Pinnacle effettua il suo ingresso in ring in compagnia di Shawn Spears.

PROMO: MJF si prende gioco di Wardlow per non essere stato in grado di conquistare il titolo TNT sette giorni fa in quel di Saint Patrick’s Day Slam, prima di infierire su Mr. Mayhem il Salt of The Earth vuole però lanciare un messaggio a CM Punk. MJF afferma che se non fosse stato per l’interferenza di Wardlow avrebbe battuto ancora una volta l’icona di Chicago, per questo motivo un giorno ci sarà un altro match tra i due. Il Leader del Pinnacle afferma che la storia tra i due avrà fine solamente quando CM Punk morirà, MJF rincara la dose affermando che in quell’occasione farà i suoi bisogni sulla tomba del Best in The World. Tornando a Wardlow, chiamato ‘pig’ per tutta la durata del promo, il Salt of The Earth afferma che prima del suo aiuto The Wardog era un signor nessuno ed è grazie a lui se ora ha una casa e riesce a mantenere la sua famiglia. MJF ricorda che Wardlow è ancora legato legalmente a lui e non ha intenzione di rescindere il contratto: ‘se hai firmato con me, hai sancito un patto col diavolo’, aggiunge il tre volte vincitore del Dynamite Diamond Ring. MJF ha affermato che se solo volesse potrebbe cacciare di casa la madre di Wardlow, quest’ultimo non ne può più e compare sullo stage ma viene fermato dai numerosi membri della security. MJF ripete che non rescinderà il contratto di Wardlow che lo lega a lui, continuerà a pagarlo ma facendolo rimanere a casa in modo tale che la gente si dimenticherà di lui e Mr. Mayhem ritornerà un signor nessuno. La security lascia Wardlow che è costretto ad andare via, MJF conclude dicendo che il Pinnacle non sarà indebolito dall’assenza di Mr. Mayhem ed il futuro sarà roseo per la stable perché ‘quando sei nel Pinnacle, sei sempre al top’. La catchphrase della fazione è stata pronunciata da Shawn Spears, lui ed MJF lasciano il ring soddisfatti.

BACKSTAGE: Siamo dietro le quinte con i Best Friends e l’aria sembra essere molto tesa: Tren rivela a Yuta che non lo ha mai stimato ma lo ha accettato nel gruppo in rispetto di Cassidy e Taylor i quali hanno messo Wheeler sotto la loro ala protettrice. Beretta accusa Yuta di essersi dimostrato un ingrato per aver voltato le spalle ai Best Friends dimostrando interesse verso la stable composta da Regal, Moxley e Danielson. Yuta afferma i motivi della sua scelta: ‘sono in AEW per essere un wrestler migliore, non un miglior amico’, dopo queste parole taglienti Wheeler lascia la scena.

Il prossimo match della serata vedrà contrapposti due vecchie conoscenze: Adam Cole affronterà Jay Lethal.

Adam Cole vs. Jay Lethal 3 out of 5 stars (3 / 5)

I due contendenti si conoscono bene grazie ai loro comune passato in ROH e per questo motivo dimostrano buona alchimia in ring. Il match diverte ed è piacevole, Lethal e Cole mettono a segno alcuni dei colpi migliori del loro repertorio. Nel finale è decisivo l’intervento dei ReDRagon: Fish e O’Reilly distraggono il direttore di gara che dunque non conta in seguito al Roll Up di Lethal su Cole, Jay prova dunque a connettere la Lethal Injection ma l’ex NXT Champion lo colpisce con un Low Blow. Si spalancano le porte verso la vittoria di Cole che finisce il suo avversario con il Boom.

Vincitore: Adam Cole

PROMO: Cole prende il microfono ed afferma che tra lui ed ‘Hangman’ Page non è ancora finita e le sue ambizioni titolate sono più vive che mai. Adam Cole afferma di essersi dimostrato superiore agli altri nel Trios match di settimana scorsa e provoca Hangman dicendo che non ha il coraggio di confrontarsi in ring con lui, Fish e O’Reilly. Page non si fa pregare e sale sul ring: il campione del mondo stende i tre avversario con l’aiuto della sua cintura da Cowboy ma come da pronostico l’inferiorità numerica si fa sentire e soccombe sotto i colpi di Cole, Fish e O’Reilly. I Jurassic Express accorrono in aiuto di Hangman provocando la fuga del trio rivale, Cole lascia soddisfatto il ring dopo essersi appropriato dell’AEW World Championship.

Ci viene mostrata una vignetta che parla del big match che si terrà nel prossimo episodio di Rampage: Dustin Rhodes si scontrerà con Lanche Archer. Dan Lambert afferma che questa è la grande occasione per cancellare per sempre il cognome Rhodes dalla AEW, Dustin risponde che Lambert non deve permettersi di parlare della sua famiglia. Lance ricorda il precedente incontro tra lui ed il maggiore dei fratelli Rhodes, il Murderhawk Monster distrusse The Natural nel match valido per il torneo che avrebbe poi incoronato il TNT Champion inaugurale ed ha intenzione di ripetersi a Rampage. Dustin si mostra pronto alla sfida ed ha intenzione di riscattare la batosta di circa due anni fa.

PROMO: Siamo sul ring con Sammy Guevara e Tay Conti, la coppia esprime la propria intenzione di vendicarsi nei confronti dell’American Top Team e lanciano immediatamente il guanto di sfida. I Men of The Year effettuano la propria entrata in compagnia di Dan Lambert, quest’ultimo elogia i membri dell’American Top Team e declina la proposta di un incontro lanciata da Tay e Sammy. Ethan Page e Scorpio Sky lasciano la scena, Lambert prende il titolo TNT che ha alla vita e lo bacia per provocare Sammy. Lo Spanish God prende il microfono ed afferma che lui e Tay hanno fatto ‘di tutto e di più’ vestendo quella cintura e per questo Lambert, mostrandosi disgustato, si pente di averla baciata.

La regia ci mostra un’altra vignetta che annuncia il secondo match di cartello che si terrà nel prossimo episodio di Dynamite: Swerve Strickland avrà l’opportunità di conquistare il titolo FTW contro il detentore della cintura Ricky Starks. Swerve si mostra sicuro della vittoria, Starks non ha intenzione di perdere il suo titolo a San Antonio, la sua ‘seconda hometown’.

Torniamo con l’azione in ring, Leyla Hirsch affronterà nuovamente Red Velvet ma stavolta Kris Statlander non potrà intervenire in quanto bandita dalla contesa

Leyla Hirsch vs. Red Velvet 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Nuovo capitolo della rivalità tra Red Velvet e Leyla Hirsch, le due sono pronte ad affrontarsi in ring ma lo scontro fisico inizia ancor prima del suono della campanella. Leyla ha infatti attaccato alle spalle Red Velvet mentre questa stava effettuando la sua entrata, le due si sono date battaglia all’esterno del quadrato per poi tornare in ring facendo così iniziare ufficialmente l’incontro. La contesa tra le due non è particolarmente entusiasmante, nel finale Leyla Hirsch riesce ad ottenere la vittoria in modo astuto: l’atleta di origini russe prende due ganci del turnbuckle, uno viene notato e gettato via dall’arbitro mentre l’altro è stato usato per colpire Red Velvet sfruttando la distrazione del direttore di gara.

Vincitrice: Leyla Hirsch

‘Legit’ Leyla Hirsch infierisce su Red Velvet applicando un Armbar, Kris Statlander accorre in ring per salvare la sua amica e mette in fuga l’atleta di origini russe.

BACKSTAGE: Torniamo dietro le quinte con Jade Cargill e Mark Sterling, la campionessa TBS ed il suo avvocato sono impegnati nell’organizzare la grande festa che si terrà in seguito alla prossima vittoria di Jade (quella che la porterebbe sul record di 30 vittorie e zero sconfitte).

PROMO: Tony Schiavone è sullo stage ed introduce Thunder Rosa, la messicana è pronta ad esprimere le sue prime parole da campionessa ma viene interrotta da Vickie Guerrero. La manager di Nyla Rose distrae Thunder Rosa che viene attaccata alle spalle dalla Native Beast che si candida in modo deciso come prossima sfidante della messicana.

Siamo pronti al main event della serata, La Jericho Appreciation Society è pronta al debutto in ring: Chris Jericho e Daniel Garcia affronteranno John Silver e Alex Reynolds.

Chris Jericho & Daniel Garcia vs. John Silver & Alex Reynolds 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Il main event della serata diverte il pubblico, entrambi i team mostrano una contesa equilibrata e molto combattuta. Da segnalare il notevole Brain Buster eseguito da Silver ai danni di Jericho all’esterno del ring con l’appoggio di Reynolds che si era lanciato dalla terza corda. Nel corso del match spicca l’immensa furbizia ed esperienza di Chris Jericho: The Influencer riesce prima a far espellere dal bordo ring Number 5 e Number 10 simulando un attacco subito per loro mano, come avrebbe fatto Eddie Guerrero, ma soprattutto si rende decisivo nel finale. Jericho ha colpito di nascosto Reynolds con Floyd, la sua fedele mazza da baseball, il membro del Dark Order è stato poi decimato da Daniel Garcia il quale ha ottenuto la vittoria per sottomissione grazie ad una Scorpion Death Lock.

Vincitori: Chris Jericho & Daniel Garcia

Con le immagini della Jericho Appreciation Society che festeggia la grande prova di forza nel main event della serata si chiude l’episodio di Dynamite di questa settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7.5
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.