Un caloroso saluto ai lettori di ZW, anche stavolta siamo super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Ci troviamo in quel di Philadelphia ed oggi scenderanno in campo i campioni del mondo: Chris Jericho difenderà il titolo della ROH contro l’ex campione Bandido, Toni Storm affronterà Serena Deeb con in palio l’AEW Interim Women’s World Championship mentre Jon Moxley se la vedrà contro Juice Robinson in un World Championship Eliminator Match. Nel corso della puntata assisteremo anche alle prime parole di Saraya a sette giorni di distanza dal suo storico debutto in AEW.

PROMO: La Jericho Appreciation Society al completo sale sul ring per la Championship Celebration di Chris Jericho. Il leader della JAS ha affermato che tutti i precedenti campioni della ROH combinati non hanno mai raggiunto il livello di visibilità che lui ha dato al ROH World Championship in appena una settimana di regno, Jericho ha aggiunto che la ‘Ring of Jericho Era’ è appena iniziata. Daniel Garcia ha qualcosa da dire, il ROH Pure Champion è molto infastidito dalla situazione ed ha sfogato la sua rabbia colpendo il wrestler/pizzaiolo Luigi Primo il quale si trovava sul ring per il ‘pizza party’ della JAS. Garcia ha preso il microfono e ha dichiarato che è arrivato il momento di togliersi un peso enorme, Jericho ha interrotto il ROH Pure Champion affermando che deve fare molta attenzione a ciò che dice dato che se commetterà un errore la JAS sarà pronta a stroncare la sua carriera. Il momento viene interrotto da Bryan Danielson che effettua il suo ingresso in ring, l’American Dragon invita Daniel Garcia a compiere la sua scelta senza alcuna pressione. Chris Jericho dichiara di essere stufo dei continui ‘flirt’ di Bryan Danielson nei confronti di Daniel Garcia, il leader della JAS ha aggiunto che il Dragonslayer appartiene a lui. Le parole del ROH World Champion infastidiscono Garcia che mette in chiaro le cose: lui non appartiene a Chris Jericho. Garcia ha aggiunto che vorrà porre fine alla questione con un tag team match, lui e Danielson affronteranno i ‘Sex Gods’ Jericho e Guevara nel prossimo episodio di Dynamite. Matt Menard interviene e critica pesantemente Daniel Garcia per avergli voltato le spalle, Menard e Parker sono stati gli unici insieme a Jericho ad averlo aiutato nel momento più buio della sua vita. Daddy Magic aggiunge che è tutta colpa di Danielson e per questo vuole mettergli le mani addosso, l’American Dragon è lieto di sentire queste parole dato che era salito sul ring proprio per lanciare una Open Challenge.

Bryan Danielson vs. Matt Menard 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match dal canovaccio molto semplice: dopo una fase di iniziale equilibrio l’American Dragon è riuscito a prendere il controllo dell’incontro costringendo Angelo Parker ad interferire per aiutare il suo compagno, a quel punto Claudio Castagnoli ha effettuato il suo ingresso in scena per sventare definitivamente ogni intervento esterno. Ristabilita la situazione di 1 contro 1, Danielson ha ottenuto la vittoria senza alcun problema. Il membro del BCC ha steso Menard con il Busaiku Knee per poi costringerlo alla resa in seguito alla LeBelle Lock.

Vincitore: Bryan Danielson

La regia ci mostra una vignetta dedicata al match tra Jon Moxley e Juice Robinson. Il membro del Bullett Club ha ricordato le vittorie ottenute ai danni di Moxley nei loro precedenti confronti. Dopo poco ci viene mostrato un altro video package che ha riassunto quanto accaduto sette giorni fa tra Yuta ed MJF

PROMO: Wheeler Yuta sale sul ring, il membro del BCC ha un messaggio per MJF. Yuta afferma che ha intenzione di punire il Salt of The Earth sia per l’affronto di settimana scorsa nei suoi riguardi ma soprattutto per il comportamento spregevole di MJF ai danni di un pilastro della AEW come Tony Schiavone. Yuta aggiunge di voler affrontare MJF in un match ‘right here right now’ davanti al suo pubblico di casa, a quel punto assistiamo all’ingresso in scena del Devil Himself. MJF saluta in modo ironico Tony Schiavone per poi insultarlo, il Salt of The Eart ha poi ammesso di provare rispetto nei confronti del membro del BCC. MJF ha menzionato i vari match avuti con Yuta nel circuito indipendente e per questo sa che l’ex ROH Pure Champion è uno dei migliori Wrestler al mondo, tuttavia non è al suo livello. Il vincitore del Casino Ladder Match si è poi scagliato contro il pubblico di casa, Yuta non ha potuto ascoltare altro e si è avviato verso MJF per scontrarsi fisicamente con lui. Il Devil Himself è stato protetto dall’intervento dei Gunns e per questo motivo Wheeler, trovandosi in inferiorità numerica, non ha attaccato MJF. Il Salt of The Earth ha dichiarato che il match tra lui e Yuta si terrà fra sette giorni nello show dedicato al terzo anniversario di Dynamite, MJF ha poi lasciato l’arena dichiarando che il pubblico di Philadelphia non merita di ascoltare la sua catchphrase che per questo motivo viene pronunciata da Austin Gunn: MJF is Better than you, and you know it!

La regia ci ha mostrato una vignetta dedicata al match che si terrà nel prossimo episodio di Rampage tra Darby Allin e Jay Lethal. Lo Strange Enigma ha invitato il suo avversario ad affrontarlo senza aiuti esterni, Lethal ha accettato questa condizione dato che ha intenzione di provare di essere migliore di Allin.

World Championship Eliminator: Jon Moxley vs. Juice Robinsin 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Match di debutto in AEW per Juice Robinson, l’ex NJPW United States Champion parte subito forte ed attacca Moxley a sorpresa durante il suo ingresso in ring. Il match si sviluppa in una vera e propria rissa da strada per tutta la fase iniziale, da segnalare l’ennesimo bladejob evitabile da parte di Jon Moxley. Nonostante l’handicap iniziale ed una buona prova da parte di Robinson, il campione mondiale della AEW è riuscito a ribaltare la situazione. Jon Moxley è riuscito ad ottenere la vittoria per sottomissione: il membro del BCC ha applicato un Arm Bar ai danni dell’avversario dopo una serie di Stomp al volto, Robinson non ha potuto fare altro che cedere.

Vincitore: Jon Moxley

Al termine del match il futuro sfidante Adam Page ha confrontato Moxley con un faccia a faccia, MJF ha interrotto il tutto con un promo direttamente dallo skybox dell’Arena. Il Salt of The Earth ha affermato che Page e Moxley si scontreranno per il titolo solamente per poi perderlo dopo pochi istanti contro di lui dato che può incassare la chip del Casino Ladder match in qualsiasi momento. A quel punto MJF viene sorpreso alle spalle da Wheeler Yuta il quale ha avuto finalmente l’occasione di mettere le mani addosso alla sua nemesi.

La regia ci mostra un video package dedicato all’ex campione mondiale della ROH Bandido che stasera affronterà Jericho nel main event.

PROMO: Saraya è pronta a rilasciare le sue prime dichiarazioni a sette giorni di distanza dal suo storico debutto in AEW. La ‘fu’ Paige ammette di essere molto emozionata ed afferma di essere qui per rivoluzionare la divisione femminile della AEW, così come fece in passato in WWE. Saraya ha poi invitato sul ring tutte le wrestler del roster ma inizialmente viene raggiunta solo dalle performer ‘face’. Saraya elogia la campionessa ad interim Toni Storm ma a quel punto la britannica viene interrotta da Britt Baker. La DMD afferma che la divisione femminile è di sua proprietà e si è guadagnata questo diritto versando sangue e sudore. La Baker ha aggiunto che il suo collo, a differenza di quello di Saraya, può sorreggere il peso della divisione femminile della AEW. Saraya interviene e risponde ad una frecciatina di Britt Baker in merito al fatto che nessuno sa pronunciare correttamente il nome della britannica, l’ex Divas Champion ha aggiunto che Britt non potrebbe parlare dato che il suo nome fa rima con ‘sh*t’. Britt Baker ha qualcosa da dire anche nei confronti di Toni Storm, secondo la DMD suoi giorni da campionessa sono contati dato che verrà detronizzata da Serena Deeb, o da Jamie Hayter, nell’immediato futuro. La Deeb effettua il suo ingresso, Saraya riprende la parola e svela di aver parlato con Tony Khan (la britannica ha dichiarato che si tratta della prima volta che un suo capo ascolta ciò che ha da dire) e dichiara che i due hanno deciso insieme che il match per il titolo femminile ad interim sarà un Lumberjack Match.

AEW Interim Women’s World Championship Lumberjack Match: Toni Storm (c) vs. Serena Deeb 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Si tratta del primo Lumberjack Match con in palio il titolo femminile nella storia della AEW. Da segnalare lo scontro fisico tra Jamie Hayter e Willow Nightingale a bordo ring, la regia ci informerà più tardi del loro match che si terrà a Rampage. Serena Deeb mette in seria difficoltà la sua avversaria prima con la Serenity Lock e successivamente con una Single Leg Boston Crab, in entrambi i casi Toni Storm non demorde e riesce a resistere. La campionessa ad interim reagisce ed infligge la Storm Zero ai danni di Serena Deeb ma quest’ultima si libera al conto di due. Toni Storm capisce che per sconfiggere The Professor ha bisogno di sfoggiare l’asso dalla manica e per questo chiude la contesa con un’impressionante Avalanche Storm Zero dalla terza corda.

Vincitrice ed ancora campionessa: Toni Storm

BACKSTAGE: Siamo con gli Acclaimed e Billy Gunn, Bowens e Caster sono in estasi per la grande vittoria di sette giorni fa ed annunciano che a Rampage difenderanno i loro titoli in una Open Challenge. Billy Gunn dichiara che fra sette giorni a Dynamite si festeggerà il ‘National Scissoring Day’. Keith Lee raggiunge il trio, il Limitless afferma che Swerve Strickland non è presente stasera ed aggiunge che gli Acclaimed sono diventati campioni di coppia solo grazie all’aiuto del loro ‘Daddyass’. Dopo queste parole Keith Lee va via, il messaggio dell’ex campione di coppia ha l’aria di essere una vera e propria minaccia nei confronti di Billy Gunn.

BACKSTAGE: The Butcher, The Blade, Andrade ed i Private Party litigano dopo quanto accaduto nella Golden Ticket Battle Royal di Grand Slam Rampage. Andrade ammonisce Kassidy e Quen e gli ricorda che lui è il capo e per questo devono obbedire alle sue direttive, dopo queste parole ‘El Idolo’ va via insieme agli altri membri della stable. I Private Party vengono raggiunti da Matt Hardy, il veterano afferma che quanto accaduto nell’ultimo episodio di Rampage è la dimostrazione della loro grande sintonia. Hardy aggiunge che Andrade si è rivelato un capo peggiore di lui alludendo al suo passato da ‘Big Money Matt’ e per questo si offre di rimediare: Hardy vuole tornare ad essere il mentore dei Private Party ma stavolta nel ‘modo giusto’.

Più tardi nella serata verremo informati del fatto che a Rampage i Private Party e The Butcher & The Blade avranno la chance di conquistare i titoli di coppia contro gli Acclaimed in un Three-Way Match.

Ricky Starks vs. Eli Isom SV

The Absolut è on fire dopo la straordinaria vittoria nel main event di Grand Slam Rampage contro Powerhouse Hobbs, l’ex FTW Champion si libera in pochi secondi del suo avversario con là combo Spear – Roshambo.

Vincitore: Ricky Starks

La regia trasmette un video package riassuntivo dedicato alla rivalità tra Jungle Boy ed i suoi ex punti di riferimento Christian Cage e Luchasaurus.

ROH World Championship Match: Chris Jericho (c) vs. Bandido 4 out of 5 stars (4 / 5)

Match di altissimo profilo, entrambi i contendenti hanno messo in scena una performance impeccabile. L’ex campione Bandido sfoggia la sua incredibile forza fisica con una Single Hand Military Press e con un folle Vertical Suplex in sospensione per almeno un minuto, il pubblico è in visibilio. Anche Jericho sfoggia il meglio del suo arsenale, ‘The Ocho’ ha connesso una Codebreaker al volo successivamente ha eseguito la Walls of Jericho tuttavia Bandido non si è arreso. Nel finale Chris Jericho sembrava in balia del suo avversario ma il leader della JAS ha dimostrato per l’ennesima volta la sua immensa astuzia: l’icona canadese ha prima accecato il suo avversario in modo scorretto per poi calargli la maschera sugli occhi per disorientarlo ulteriormente, Jericho è poi riuscito ad intrappolare Bandido nella Liontamer che ha costretto l’ex campione della ROH alla resa.

Vincitore ed ancora campione: Chris Jericho


La puntata si è chiusa con il discorso celebrativo di Chris Jericho, il campione mondiale della ROH ci ha ricordato dell’inizio della Ring of Jericho Era e per questo ha intenzione di dissacrare la ‘legacy’ della Ring of Honor. Jericho ha intenzione di devastare tutti gli ex campioni della ROH, Bandido è stato il primo della lista mentre il prossimo sarà Bryan Danielson ed i due si affronteranno per il titolo nell’episodio di Dynamite che si terrà a Toronto fra due settimane. The Ocho ha aggiunto che ha intenzione di distruggere tutto ciò che riguarda la ROH, ed in questa lista rientra anche il ring announcer Bobby Cruise il quale è stato colpito a sorpresa prima con un Low Blow e poi con la Judas Effect. Con queste immagini si è chiuso l’episodio di Dynamite di ieri notte.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.