La nave è tornata a Miami dopo una settimana di crociera. Archiviata la puntata speciale dalla Jericho Cruise, la All Elite Wrestling torna a marchiare col proprio brand le arene degli Stati Uniti e questa volta siamo al Wolstein Center di Cleveland davanti a circa 8 mila persone. Bel colpo d’occhio in attesa di capire cosa succederà: Jon Moxley potrà parlare della sua condizione da contendente numero uno al titolo di Chris Jericho, mentre Le Champion sarà impegnato in un match a 6 al fianco di Santana e Ortiz. Ci si aspettano sorprese!

Jon Moxley apre la puntata passando attraverso il pubblico, l’occhio bendato. Dice che è pronto per arrivare al top della montagna, che si è divertito con i mind games di Chris Jericho. Ma è tutto finito. Non è un eroe, ma è sicuro che arriverà al titolo a Revolution. Non sa che tipo di uomo Jericho veda quando si guarda allo specchio. Lui ci vede un egomaniaco, manipolatore, bugiardo e un bullo. E lui odia i bulli. Prenderà il titolo da Jericho, questa è una promessa. Chris non ha idea di cosa sia capace Jon, perciò dice di non aspettare tre settimane per avere un confronto, che venga qui ed ora davanti a lui.

Chris Jericho si presenta sullo stage tutto bardato di rosso, il pubblico canta all’unisono anche a Cleveland la sua canzone. Poi lo riempie di booo e Jericho li chiama “idioti”. Dice che è stato bello sentire Jon blaterare di cosa meriterebbe, ma l’unica cosa che ha meritato è stato uno spuntone in un occhio per diventare un novello Jack Sparrow. Aggiunge che questo è stato la ricompensa per aver rifiutato gli Inner Circle, mentre la madre di Jon ha chiesto di entrare, magari la richiamerà più tardi. Si scusa per quello che è successo, ma è stata colpa di Mox. Vuole lottare con lui stasera? Non avrà questa concessione. Però potrà combattere contro tutti gli Inner Circle: arrivano sullo stage i suoi compagni di stable.

Mox è pronto e scende dal ring per combattere. Jericho gli dice che è un uomo veramente stupido. Infatti Santana e Ortiz hanno chiamato un po’ di amici della loro crew. Così adesso sono in 10 contro di lui. E sono pronti a partire. Ortiz, tronfio, va verso Mox e si becca una testata e una ddt. Jon viene pestato dal gruppo di Jericho prima che intervenga la security a salvarlo.

MJF si presenta da The Butcher e The Blade e consegna una busta col nome degli Young Bucks. Pronta una punizione per i fratelli Jackson? Infatti The Rising Star si presenta sullo stage con loro, Wardlow e Bunny.

The Butcher and The Blade vs Young Bucks 3 out of 5 stars (3 / 5)

Dopo un confronto come quello tra Jericho e Moxley ci voleva un match cuscinetto, e questo lo è stato. Sufficiente perché così doveva andare, serve per portare avanti la storia di MJF rancoroso per l’imbarazzo vissuto una settimana fa. I fratelli vincono con la Meltzer Driver approfittando dell’uscita dal ring di The Butcher, non può far nulla nemmeno Allie che in questo incontro ci ha messo la mano diverse volte.

Winners: The Young Bucks

Post match, The Butcher attacca i fratelli Jackson con il compiacimento di MJF. Ma ecco intervenire i campioni di coppia! Omega e Page salvano i Bucks con le loro mosse finali. Page però non rimane un secondo di più con i compagni e se ne va subito nel backstage.

Nyla Rose vs Big Swole 2.7 out of 5 stars (2,7 / 5)

Come tanti altri match femminili della compagnia c’è un difetto di ritmo. Però il tutto è compensato dalla storia raccontata, dalla buona gestione delle mosse e dal rapporto tra le due. Hanno linkato, come non è accaduto spesso nel 2019 tra le ragazze. Nyla si prende una nuova vittoria e non sarebbe stupido vederla di nuovo competere per il titolo a Revolution e magari vincerlo. Almeno ci sarebbe la certezza di una campionessa presente.

Winner: Nyla Rose

Cody vs Kip Sabian 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

All’inizio ho pensato che questo match fosse una cafonata. Poi, ragionandoci, c’erano molti sottintesi. Vince Cody assestando tre CrossRhodes in sequenza per avere ragione di un Sabian poco competitivo. Ma non lo è stato solo il britannico: il match ha raccontato che entrambi i contendenti hanno meno certezze di se stessi senza una figura in appoggio. Troppo importanti sia Anderson che Penelope al fianco dei due. Ma quando l’ex Four Horsemen si lascia andare ad una spinta all’arbitro, cadendo in quel tranello e quel nervosismo che ha sempre criticato in Cody, questi capisce che occorre essere più strategici anche da soli. Molto divertente Joey Janela che si fa baciare da Sabian e Penelope contemporaneamente e dà un link al loro feud.

Winner: Cody

Britt Baker arriva sullo stage dopo un breve recap di quanto accaduto la scorsa settimana. La ragazza si dice non offesa per le prese in giro ottenute sul web la scorsa settimana dopo il suo promo. Anzi, è diventata un trend su Twitter. Però ha qualcosa da dire a JR che ha mandato la pubblicità mentre stava parlando. Ecco, lui è seduto tranquillo al banco dei commentatori a irridere lei e la sua divisione femminile mentre lei e il resto delle ragazze vanno lì a cercare di far funzionare i loro match. Dovrebbe pensare a se stesso, visto che non ricorda nemmeno i nomi dei wrestler che lottano in questo show. E’ bene che torni quello che era. E lei stessa tornerà al top, perché Riho non è la campionessa che la AEW e i suoi tifosi si meritano. Dice al pubblico che finalmente hanno la Britt che volevano, che abbiano fiducia in lei.

Young Bucks sono nel backstage con Kenny Omega. Dicono di essere felici di essersi ripresi, di aver ripreso a vincere tutti assieme. Non si sono dimenticati del Dark Order, oggi però sono al top della categoria di coppia e sarà bello rimanerci. Adam Page arriva e regala loro delle targhette per le cinture di coppia, dice che gli serviranno un giorno. Kenny lo ringrazia e annuncia che settimana prossima ci sarà un bel match a otto uomini: l’Elite si troverà contro The Butcher, The Blade e un team a loro scelta.

SCU (Scorpio Sky & Kazarian) vs The Hybrid 2 (Angelico & Jack Evans) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Alleluja, si rivedono Angelico e Jack Evans. Avevamo perso le speranze di vederli sul ring a Dynamite. Non potevano certo vincere contro gli ex campioni ma la loro presenza è funzionale alla riaffermazione degli SCU. Il match in sé non è stato di alto livello, tutti e quattro hanno fatto bene ma senza offrire quello spotfest che ci sarebbe aspettato. Un errore di Evans diventa piatto prelibato per Sky e Kazarian per schienare Angelico dopo aver assestato la SCU-Later.

Winners: SCU

I Dark Order sono molto arrabbiati con Christopher Daniels e il suo rifiuto. In particol The Exalted One pensa che The Fallen Angel dovrebbe avere molto paura per sé e per i i suoi familiari. Questo è un avvertimento.

PAC dice che Moxley si è costruito un letto e può dormirci ora. Che può anche divertirsi con gli Inner Circle, ma un giorno arriverà e gli caverà anche l’altro occhio. Poi parla di Kenny Omega: è un arrogante, a che gioco sta giocando? La prossima settimana arriverà per prendersi il suo sangue.

Inner Circle (Chris Jericho, Santana, Ortiz) vs Private Party & Darby Allin 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

Incontro che cresce solo nel finale dopo una parte iniziale di costruzione. Forse un po’ lenta prima dell’hot tag verso Allin che ha cambiato un po’ le sorti tra i due team, dando verve e maggiore azione. Non basta però per battere Le Champion che mette al tappeto Kassidy con la sua Judas Effect dopo che sia i Private che lo stesso Allin si erano presi l’inerzia della sfida. Un buon modo comunque per dare spazio main event ai giovani.

Winners: The Inner Circle

Post match, gli Inner Circle colpiscono a ripetizione i Private Party e Darby Allin con le loro mosse caratteristiche, impartendo una brutta lezione ai ragazzi. Ma ecco Moxley! Jon arriva con una mazza da baseball e libera il ring per la gioia del pubblico.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.2
Qualità dei promo
7.5
Evoluzione delle storyline
7.5
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.