Un saluto ai lettori di ZW, ci troviamo al Daily’s Place di Jacksonville e siamo carichi per l’ultimo di Dynamite del 2021. Lo show si apre con l’emozionante ritorno al tavolo di commento di Jim Ross e si parte subito con l’opener.

Jurassic Express, Christian Cage & Lucha Brothers vs. FTR & HFO (Matt Hardy e Private Party) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Un opener a più uomini molto divertente che scalda la folla presente in arena, l’azione è molto rapida con tag veloci e continui cambi di fronte. Nel finale Penta prende di sua spontanea volontà il tag da Luchasaurus, questo sarà un punto di rottura del match perché dopo poco Christian Cage deciderà a sua volta di fare lo stesso a discapito del messicano. Penta era sul punto di finire Dax Harwood con la Fear Factor, la discussione con Cage offre una grande occasione agli FTR: i campioni del mondo della AAA ne approfittano, fanno piazza pulita e colpiscono il canadese con la Big Rig che vale il conto di tre finale.

Vincitori: FTR & HFO

Dopo la pausa pubblicitaria siamo già pronti al prossimo match, si tratta di un altro incontro a più uomini: Eddie Kingston e i Proud N’ Powerful se la vedranno con Daniel Garcia e i 2point0.

Eddie Kingston & Proud N’ Powerful vs. Daniel Garcia & 2point0 2 out of 5 stars (2 / 5)

Grande lavoro da parte di Daniel Garcia ed i 2point0, il trio è ben collaudato e conquistano un’altra pesante vittoria: Daniel Garcia ottiene lo schienamento vincente con un roll-up su Santana, Red Death si aiuta mantenendo il costume dell’avversario similmente a quanto accaduto un mese fa a Rampage ai danni di Eddie Kingston.

Vincitori: Daniel Garcia & 2point0

Nel post match il trio vincente infierisce su Santana, Garcia lo colpisce addirittura con la ring bell in pieno volto quando improvvisamente risuona Judas: Chris Jericho si catapulta sul ring con Floyd, la sua fidata mazza da baseball, e fa piazza pulita degli avversari. Eddie Kingston sembra non aver gradito l’intervento del leader dell’Inner Circle, The Mad King dice di non aver bisogno dell’aiuto di Jericho e i due arrivano quasi alle mani ma fortunatamente Ortiz riesce ad evitare lo scontro.

BACKSTAGE: Il collegamento ci porta nello spogliatoio del Pinnacle dove MJF è in compagnia di Shawn Spears e Wardlow. The Salt of The Earth parla delle condizioni di lavoro poco sicure in cui si è ritrovato: MJF si riferisce al match di settimana scorsa quando Sting lo ha lanciato con estrema foga fuori dal ring facendolo cadere rovinosamente sul collo. Secondo MJF, Sting dovrebbe essere licenziato ed in ‘un’altra federazione più professionale’ questo sarebbe accaduto. Il leader del Pinnacle fa ancora una volta riferimento alla ‘guerra al rialzo del 2024’, anno in cui il suo contratto con la AEW scadrà e potrà valutare offerte dalla concorrenza. MJF parla di CM Punk definendolo come un codardo per aver evitato in qualsiasi modo lo scontro uno contro uno nel main event di settimana scorsa per poi parlare delle sue ambizioni titolate. Il tre volte vincitore del Dynamite Diamond Ring si avvicina a Wardlow e gli raccomanda di qualificarsi al Face of The Revolution Ladder Match, incontro che come l’anno scorso si terrà al pay per view Revolution in cui il vincitore otterrà una title shot al titolo TNT. MJF ha un piano: quando Wardlow vincerà il titolo, lui dovrà renderlo vacante ed assegnarlo al suo datore di lavoro. The Wardog sembra contrariato, MJF afferma che questo fa parte del contratto che lo lega a lui ed interviene l’avvocato Mark Sterling che conferma quanto precedentemente detto dal leader del Pinnacle. The Salt of The Earth conclude annunciando che a partire da settimana prossima inizierà la sua scalata del ranking per il titolo mondiale in modo tale da conquistare tutte le cinture in singolo.

BACKSTAGE: I Lucha Brothers sono pronti ad essere intervistati quando vengono interrotti dai Jurassic Express e Christian Cage. Quest’ultimo accusa i messicani di essere stati la causa della loro sconfitta nel match d’apertura di stasera e aggiunge che la prossima settimana a Dynamite i suoi pupilli, Jungle Boy e Luchasaurus, diventeranno i prossimi campioni di coppia. Penta risponde, tramite il suo traduttore Abrahantes, che Christian si definisce una leggenda quando in realtà non riesce nemmeno ad essere un buon tag team partner (alludendo agli screzi avuti nell’opener). L’interprete dei Lucha Bros aggiunge che se Jungle Boy vuole essere definito come ‘il futuro’ deve necessariamente lasciarsi indietro ‘il passato’, alludendo a Christian come una zavorra. I Lucha Brothers accettano il guanto di sfida ufficializzando il match titolato che si terrà fra sette giorni nella prima puntata di Dynamite su TBS. Ora è tempo del prossimo incontro: Wardlow se la vedrà contro Colin Delaney, wrestler con più di 18 anni d’esperienza alla sua prima apparizione a Dynamite.

Wardlow vs. Colin Delaney SV

The Wardog massacra il malcapitato Delaney eseguendo la sua ‘sinfonia di Powerbomb’, vittoria facile per l’aiutante di MJF che incrementa la sua winning streak.

Vincitore: Wardlow

Nel post match, come settimana scorsa, Shawn Spears ha infierito con una sedia sull’avversario sconfitto da Wardlow

BACKSTAGE: Il collegamento di porta da Adam Cole, Bobby Fish, Kyle O’Reilly e gli Young Bucks. Cole afferma che loro cinque rappresentano il più grande gruppo nella storia del Wrestling, i fratelli Jackson sono contrariati e aggiungono che Kyle non gli ha mai rivolto la parola da quando è arrivato in AEW. O’Reilly ne approfitta per salutare i fratelli Jackson e chiede di poter parlare da solo con Adam. Gli Young Bucks rispondono che ciò che vuole riferire a Cole può anche dirlo in loro presenza ed a quel punto Adam ferma Matt e Nick, gli garantisce che è tutto ok e che non devono preoccuparsi di questa discussione privata che sta per avere con O’Reilly. Kyle chiede anche a Bobby di allontanarsi il quale accetta senza problemi, ora lui e Adam sono soli. Kyle afferma che sa che il rapporto tra lui e Cole si è incrinato nell’ultimo periodo, ma ora sono entrambi in AEW ed è tempo di voltare pagina. O’Reilly sa che nel main event di stasera contro i Best Friends potrà contare su Bobby Fish, e chiede a Cole se può fidarsi anche di lui.

PROMO: Torniamo sul ring con Dan Lambert ed i Men of The Year, il leader dell’American Top Team riserva parole al veleno per Arn Anderson, Brandi e Cody Rhodes: Arn viene definito come un uomo che ha bisogno di stare attaccato ad un altro per restare sotto i riflettori, Brandi viene definita come l’unica donna a chiamarsi in questo modo a non essere (ancora per poco aggiunge Ethan Page) una spogliarellista, in seguito vengono criticate le sue abilità in ring e Cody viene accusato ancora una volta di sfruttare favoritismi per arrivare al top. Secondo Lambert anche degli stupidi come il pubblico della AEW si sono resi conto dell’operato scadente di Cody, il manager dei Men of The Year aggiunge alla sua serie di frecciatine anche una indirizzata al tatuaggio sul collo dell’attuale campione TNT quando interviene Brandi Rhodes. La moglie di Cody zittisce Dan definendolo come una brutta copia di Paul Heyman, Lambert risponde che sentire la fastidiosa voce di Brandi gli ricorda delle sofferenze patite nel Minneapolis Street Fight Match di Full Gear. Brandi aggiunge che lei picchierà Lambert e quest’ultimo non dovrà pagare per questo com’è solito fare con altre donne, il leader dell’American Top Team afferma che lui è una cintura nera in Brazilian Jiu Jitsu e non ha problemi nel difendersi. Brandi Rhodes dal canto suo replica che lui può essere anche una ‘Black Belt’, ma lei è una ‘Black B*tch’ ed è pronta allo scontro fisico con lui. Dustin Rhodes accorre sul ring per calmare gli animi, i Men of The Year lo colpiscono alle spalle e lasciano il quadrato.

Ci viene mostrata una vignetta che riguarda il rematch con in palio il titolo mondiale della AEW tra ‘Hangman’ Adam Page e Bryan Danielson. Il Cowboy afferma che nel match di Winter is Coming è stato stupito dall’incredibile resistenza di Danielson ai suoi colpi. Jim Ross, Excalibur e Tony Schiavone parlano di quanto sia attesa questa sfida titolata e ci ricordano della presenza dei tre giudici i quali decreteranno un vincitore anche in caso di un eventuale pareggio. Siamo prontissimi per la sfida epocale di settimana prossima, ora è tempo di semifinale del torneo per il titolo TBS.

Jade Cargill vs. Thunder Rosa 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Thunder Rosa lavora meticolosamente sugli arti inferiori dell’avversaria, questo però non impedisce a Jade di infierire duri colpi alla messicana. Le sorti del match sembrano a favore di Rosa in seguito ad una Figure-4 che mette in seria difficoltà la Cargill la quale riesce a raggiungere le corde. Mark Sterling approfitta del momento difficile della sua assistita per distrarre l’arbitro, improvvisamente una donna incappucciata approfitta delle circostanze per colpire Thunder Rosa. Questo avvenimento spiana le porte alla vittoria di Jade Cargill che finisce la messicana con la Jaded.

Vincitrice: Jade Cargill

Jade Cargill, mai in difficoltà come oggi, strappa il pass per la finale. Nel post match Thunder Rosa torna sul ring e sfoga la sua rabbia sull’assistita di Mark Sterling. Appare nuovamente la donna incappucciata che è intervenuta poc’anzi, la figura misteriosa svela il suo volto dopo aver messo al tappeto Thuder Rosa insieme a Jade: si tratta di Mercedes Martinez, al suo debutto assoluto in AEW.

Ci viene mostrata una vignetta di riepilogo che mostra gli attriti tra Leyla Hirsch e Krist Statlander dopo il loro match di Rampage, dopo la pausa pubblicitaria è tempo di un video riassuntivo della rivalità tra Riho e Britt Baker. La campionessa accusa Riho di non aver meritato la vittoria nel loro ultimo confronto, la DMD dice di essere infastidita e quando si arrabbiata è più pericolosa che mai. Ricordiamo che la Baker difenderà il titolo femminile della AEW contro Riho a Battle of The Belts, evento speciale che si terrà sabato 8 gennaio.

PROMO: CM Punk effettua la sua entrata in ring, è la prima volta che il Best in The World appare al Daily’s Place di Jacksonville. Punk saluta Jim Ross e dice di essere contentissimo di rivederlo al tavolo di commento e dopo le dolci parole riservate al WWE Hall of Famer il Best in The World esprime al pubblico il fatto di essere molto emozionato di trovarsi per la prima volta al Daily’s Place, la casa della AEW. Il suo pensiero va immediatamente all’immenso Brodie Lee, Punk sottolinea la grandezza dell’ex TNT Champion e ricorda di quando un anno fa guardò da casa lo show dedicato alla sua memoria che si tenne proprio al Daily’s Place. Il Second City Saint afferma che quel momento fu decisivo per la sua futura scelta di voler far parte della grande famiglia della AEW e, dopo questo emozionante ricordo, Punk parla ad MJF. Il Best in The World paragona MJF ad un ‘leone da tastiera’: parla molto ma quando c’è bisogno di dimostrare i fatti scappa via, come ha fatto settimana scorsa nel main event di Holiday Bash. Punk definisce MJF uno spreco di tempo e soldi, come il giocatore dei Jacksonville Jaguars Tim Tebow. Il Best in The World non aveva intenzione in passato di avere dei problemi con MJF e non gli importa se quest’ultimo abbia deciso di tirarsi momentaneamente indietro dalla loro sfida per concentrarsi sullo scalare il ranking della AEW. Punk conclude che anche lui è in AEW per essere campione, anche lui vuole scalare il ranking ed inevitabilmente la sua strada si incrocerà con quella di MJF. Il Best in The World afferma che il Salt of The Earth ha capito che Punk è ‘intoccabile in questo ring, al microfono e perfino al tavolo di commento’, dopo aver ripetuto le sue celebri parole pronunciate nella storica Pipebomb Punk lascia il ring affermando che sarebbe un peccato se qualcuno rovinasse i piani titolati di MJF.

Ci viene mostrata una vignetta in cui Ricky Starks e Powerhouse Hobbs minacciano Dante Martin: secondo il campione FTW, Dante ha deciso di rovinarsi la carriera quando si è messo contro il Team Tazz. Hobbes aggiunte che Martin farà una brutta fine nel loro prossimo match, proprio come accadde nel loro primo confronto. Successivamente vengono mostrate le immagini della vittoria del titolo TNT di Cody Rhodes ai danni di Sammy Guevara, proprio quest’ultimo effettua la sua entrata in ring e durante la pausa pubblicitaria ci lancia un messaggio con i suoi celebri cartelloni: The Spanish God ricorda tutte le sue difese titolate nei tre mesi da campione TNT e dice che il suo proposito per il 2022 è quello di sconfiggere finalmente The American Nightmare.

Dopo la pausa pubblicitaria parte un altro video package: Shida afferma di essere pronta per un altro match contro Serena Deeb. Secondo la giapponese, la sua avversaria non deve lamentarsi per la sconfitta di due settimane fa. Se la Deeb ha perso a Winter is Coming è solo perché lei decise di scoprire il turnbuckle, cosa che gli si è ritorta contro nel match in questione.

PROMO: Tony Schiavone è sul ring insieme a Brian Pillman jr., il wrestler di seconda generazione parla dell’accaduto di settimana scorsa quando ha cercato di salvare il suo amico Griff Garrison dalla furia cieca di Malakai Black. Pillman dice di non ricordare nulla dopo che Malakai gli ha inflitto la House of Black ed è intenzionato a vendicarsi. Brian ricorda suo padre e questo gli da un’enorme carica e promette a Black che quando i due condivideranno il ring troverà davanti a se un Pillman del tutto diverso. Si spengono le luci, appare Malakai, il leader della House of Black guarda minacciosamente Brian e dopo poco scompare. Il membro dei Varsity Blondes sembra infastidito e turbato dai mind games di Malakai.

Ci viene mostrati i match del prossimo episodio di Rampage: Cody difende il titolo TNT contro Ethan Page, Darby Allin affronterà Anthony Bowens.

BACKSTAGE: Il collegamento ci porta dagli Acclaimed, Platinum Max afferma di desiderare un match da main event, ma la coppia composta da Sting e Darby non è nemmeno nelle prime cinque posizioni del ranking. Caster aggiunge che gli Acclaimed sono una macchina ben oliata, Bowens conclude dimostrandosi sicuro di poter battere Darby. Dopo le parole degli Acclaimed, il collegamento ci mostra Sting e Darby Allin: The Icon afferma che quando era agli inizi della sua carriera trattava ogni suo match come se fosse un main event e pronuncia queste parole da insegnamento verso gli Acclaimed, Darby aggiunge che non gli importa di essere nel main event o in un’altra posizione della card perché per lui non ha importanza. Allin conclude che tanti hanno provato a fermarli ma nessuno ci è mai riuscito.

Prima del main event assistiamo ad una vignetta che parla della rivalità tra Annajay & Tay Conti e Penelope Ford & The Bunny, i due team si affronteranno a Rampage in uno Street Fight. Annajay e Tay sono pronte ad imporsi sulle avversarie una volta per tutte, Penelope e The Bunny ricordano di essere il duo più folle e pericoloso nella divisione femminile della AEW.

Adam Cole, Kyle O’Reilly, Bobby Fish vs Best Friends 4 out of 5 stars (4 / 5)

Kyle O’Reilly è pronto al debutto nell’ultimo match di Dynamite dell’era TNT. Nelle prime fasi dell’incontro lo stile duro ed aggressivo dei ReDragon si contrappone a quello dei Best Friends, caratterizzato dalle solite taunt provocatorie. Dopo la pausa pubblicitaria il ritmo si accende: tutti i contendenti mettono in piedi un’incredibile prestazione in un match caratterizzato da un’azione forsennata e rapidi capovolgimenti di fronte. I due team combattono anche all’esterno del quadrato, Cole prova la Panama Sunrise sulla rampa adiacente al ring ma Chuck Taylor lo evita con un Back Body Drop. The Kentucky Gentlemen successivamente mette fuori gioco Kyle e Fish, i quali si trovavano fuori dal ring, con un incredibile volo dalla rampa. Cole, ormai solo, subisce una Spear di Trent, due Piledriver in sequenza e la Beach Break di Cassidy ma fortunatamente i ReDragon riescono ad interrompere lo schienamento. Nel caos generale, Kyle colpisce accidentalmente Cole con un calcio al volto ma questo non gli impedisce di ottenere la vittoria in seguito alle interferenze di Brandon Cutler e gli Young Bucks. I fratelli Jackson hanno colpito i Best Friends con un Superkick mentre l’arbitro era distratto, questo ha permesso a Kyle di colpire Taylor con un Brainbuster eseguito in combo con un High Kick di Fish.

Vincitori: Adam Cole, Bobby Fish & Kyle O’Reilly

A fine incontro gli Young Bucks hanno soccorso Cole, ancora dolorante per il calcio al volto subito da Kyle. La situazione sembra non essere delle migliori: Cole e Kyle non godono ancora di una piena fiducia reciproca, con queste immagini si chiude l’ultimo episodio di Dynamite del 2021.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
8
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.