Un caloroso saluto ai lettori di ZW, come sempre siamo super carichi per un nuovo episodio di Dynamite. Quest’oggi ci troviamo nell’Indiana Farmers Coliseum di Indianapolis e finalmente ascolteremo le prime parole di MJF dopo la vittoria titolata di Full Gear. Per quanto riguarda i match, spiccano quello tra Bryan Danielson e Dax Harwood ed il terzo match della serie tra Death Triangle e l’Elite. Lo show si apre sulle note di ‘Wild Things’, Jon Moxley effettua il suo ingresso in ring.

PROMO: Jon Moxley afferma che nella vita solo tre cose sono certe: la morte, le tasse e Jon Moxley. Il tre volte AEW World Champion dichiara di essere il numero uno incontrastato ed invita al confronto chiunque fosse in disaccordo con la sua affermazione. Adam Page risponde all’appello! Il Cowboy effettua il suo ritorno a Dynamite, l’ultima apparizione risaliva proprio all’episodio del 12 ottobre in cui fu messo KO proprio dal membro del BCC. Moxley sconsiglia a Page di confrontarsi fisicamente con lui considerando cos’è successo l’ultima volta che hanno condiviso il ring, Jon aggiunte che probabilmente il Cowboy non ricorda cosa accadde a causa del trauma cranico.

Adam Page decide dunque di rispondere alle provocazioni attaccando Jon Moxley, il violento scontro tra i due viene sedato dall’intervento di numerosi membri della security.

Dax Harwood vs. Bryan Danielson 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5) 

Sul ring abbiamo due performer eccezionali e per questo motivo il match in questione non poteva che essere sinonimo di qualità. Dax Harwood mette in seria difficoltà l’American Dragon che riesce ad uscire al conto di due dopo aver subito un Piledriver, da segnalare anche una splendida Slingshot Powerbomb con presa al volo sul tentativo di Busaiku Knee di Bryan Danielson. Anche il pupillo di William Regal si è fatto sentire ed al termine di una contesa molto equilibrata, nel finale è stato proprio Danielson ad ottenere la vittoria costringendo alla resa Harwood con la LeBelle Lock.

Vincitore: Bryan Danielson

BACKSTAGE: Tony Schiavone è con Ricky Starks, il prossimo sfidante di MJF afferma di aver intenzione di strappare al Devil Himself anche il Dynamite Diamond Ring. The Absolute parteciperà infatti alla Dynamite Diamond Ring Battle Royal di settimana prossima.

A proposito di Dynamite Diamond Ring Battle Royal, il tavolo di commento ci ha informato in precedenza del fatto che il match non seguirà le regole adottate negli anni precedenti. Il vincitore della Battle Royal di settimana prossima sfiderà direttamente MJF che, in qualità unico vincitore dell’anello per tre anni di fila, dovrà difendere il premio in un match uno contro uno. Il match potrà svolgersi in qualsiasi momento, a scegliere la data sarà il vincitore della Dynamite Diamond Ring Battle Royal.

Il collegamento torna dietro le quinte, continua la selvaggia rissa tra Adam Page e Jon Moxley ed anche stavolta i due sono stati fermati dall’intervento della security.

La regia ci mostra un’intervista condotta da Renee Paquette, da un lato abbiamo Claudio Castagnoli e Wheeler Yuta mentre nell’altro ci sono Daniel Garcia, Jake Hager, Matt Menard ed Angelo Parker. Paquette sottolinea che le due controparti hanno stipulato un patto di non aggressione, dopodiché l’intervistatrice chiede a Castagnoli di parlare delle sue sensazioni in vista del rematch con Chris Jericho con in palio il titolo mondiale della ROH che si terrà nel main event di ROH Final Battle. Lo Swiss Superman parla dell’importanza che ha per lui il ROH World Championship, le parole di Castagnoli vengono continuamente interrotte dalle frecciatine della JAS che parlano del suo passaggio dalla parte degli Sport-Entertainer che avverrà da stipulazione in caso di vittoria da parte di Jericho. Castagnoli va su tutte le furie ed afferma di essere stufo delle parole, lo svizzero lascia l’intervista. Daniel Garcia provoca Wheeler Yuta affermando che ormai il BCC è al capolinea, l’attuale ROH Pure Champion aggiunge di aver fatto la scelta giusta scegliendo di ritornare tra le file della JAS. Yuta zittisce Garcia ed afferma a sua volta di essere stufo di dover aver a che fare con la JAS, l’unico motivo che lo spinge a scontrarsi nuovamente con loro è rappresentato dal ROH Pure Championship. Garcia accetta il guanto di sfida di Yuta, il match titolato si aggiungerà alla card del pay per view ROH Final Battle. Nel corso dell’intervista è stato anche ufficializzato per settimana prossima il match di coppia tra i team composti da Jericho & Garcia da una parte e Castagnoli & Yuta dall’altra.

TNT Championship Match: Samoa Joe (c) vs. AR Fox 3 out of 5 stars (3 / 5) 

Dopo la buona impressione nel match con in palio i titoli Trios che si è tenuto a Dynamite due settimane fa, AR Fox si è ripetuto anche contro Samoa Joe. Il grande atletismo del nuovo innesto nel roster della AEW ha impensierito Joe, tuttavia il TNT Champion non è stato scalfito dalle offensive di AR Fox ed ha ottenuto la vittoria in seguito alla Muscle Buster che è valsa il conto di tre finale.

Vincitore ed ancora campione: Samoa Joe

PROMO: Nel post match Samoa Joe si è autoproclamato come il ‘Re della TV’, in qualità di detentore del ROH TV Championship e del titolo TNT. Le parole del Double Champion sono state interrotte da Wardlow, l’ex TNT Champion è apparso in collegamento dal titantron con l’intento di mandare un chiaro avvertimento a Samoa Joe. Wardlow ha nuovamente reso noto il suo obiettivo ovvero quello di riappropriarsi del titolo TNT.

Torna la rubrica di Taz in cui ci offre uno sguardo approfondito alle manovre dei suoi pupilli. In questo caso rivediamo le fasi finali del match di Rampage tra suo figlio Hook e Lee Moriarty, Taz si sofferma a ulla Mortorcity Stretch del membro della Firm e sulla Red Room del campione FTW che ha chiuso le ostilità.

PROMO: Siamo giunti al momento clou della puntata, William Regal sale sul ring ed introduce MJF. Il Devil Himself prende il microfono e chiarisce immediatamente i primi dubbi. La sua alleanza con Regal è nata in seguito ad una mail da parte del britannico inviatagli in seguito al pestaggio subito da MJF per mano dalla Firm. L’ex GM di NXT si è detto disposto ad aiutare MJF, riconoscendo in lui le potenzialità per diventare il Villain per eccellenza. Dopo questa mail, MJF e Regal si sono incontrati più di una volta all’insaputa di tutti ed inoltre l’attuale campione del mondo ci ha rivelato che è stato proprio il leader del Blackpool Combat Club a proporgli di usare il tirapugni contro Moxley. MJF ha aggiunto che Regal non voleva solo infliggere a Moxley del dolore fisico, ma aveva intenzione anche di lasciargli un segno ed un ricordo indelebile con il colpo del tirapugni. Il secondo dubbio sciolto da MJF è quello relativo al suo rapporto con la Firm, il Salt of The Earth ha dichiarato che rispetta la stable di Stokely Hathaway. Il nuovo campione del mondo apparentemente non prova rancore per l’assalto subito dalla stable, anzi, MJF ha aggiunto che nei loro panni avrebbe fatto lo stesso. Detto ciò, MJF è pronto ad inaugurare una nuova era ed il primo passo è quello di portare alla luce la sua versione dell’AEW World Championship. Il Salt of The Earth vuole liberarsi della vecchia cintura sia per inaugurare il nuovo corso ma anche perché vuole cancellare il ricordo degli ex detentori del titolo. Regal svela il nuovo AEW World Championship, il titolo è identico alla versione ‘classica’ con l’unica differenza che la pelle della cintura riprende i colori ed i motivi della celebre sciarpa di MJF. Il Salt of The Earth battezza il titolo con il nome di ‘Triple B’ che sta per ‘Big Burberry Belt’. MJF ha aggiunto che difenderà la cintura molto raramente, facendo intendere che lo farà solo nei pay per view o nelle grandi occasioni come Winter is Coming. Il Generational Talent può permettersi ciò perché lui è la vera attrazione. Durante il suo regno spazzerà via gente come Eddie Kingston, Ricky Starks e Bryan Danielson che dunque rimarranno a mani vuote. MJF aggiunge che il suo regno sarà talmente lungo da far rivoltare nella tomba Bruno Sammartino. Il Devil Himself dichiara ufficialmente l’inizio del suo regno del terrore ma prima di chiudere il promo vuole ringraziare William Regal.

MJF prende il tirapugni, le sue intenzioni sono ben diverse: il campione del mondo decide di colpire alle spalle William Regal! MJF pugnala l’uomo che l’ha aiutato a vincere il titolo. Il Devil Himself bramava da tempo la vendetta nei confronti di Regal, il tutto risale a sette anni fa quando MJF si sentì traduco dall’icona britannica. Regal lo scartò nonostante la parola data e per questo MJF non fu messo sotto contratto dalla WWE.

PROMO: MJF riprende il microfono e decide di silurare Regal nello stesso modo e con le stesse identiche parole che lesse in quella maledetta mail che l’icona britannica gli mandò anni fa. Il Devil Himself ha citato testualmente: ’Le regole sono cambiate, ora MJF mette sotto contratto solo star di rilievo e performer di fama internazionale. Quando lo sarai mandami il tuo materiale’.

Un finale di segmento tanto crudele quanto poetico. MJF va via mentre Regal giace privo di sensi, Danielson sale sul ring per aiutare il suo mentore e dopo poco lo staff medico trasporta l’icona britannica in un’ambulanza. Danielson decide di accompagnare Regal nel viaggio che lo porterà in ospedale.

Ricky Starks sale sul ring per il suo match contro Ari Daivari, il tutto viene interrotto dall’ingresso di Ethan Page, Stokely Hathaway e Matt Hardy. Quest’ultimo si trova li solo perché il suo contratto è legato alla Firm, Matt Hardy esegue le sue taunt per esaltare il pubblico ma a quel punto il veterano viene zittito da Ethan Page e Stokely Hathaway. Mentre Hardy va via mandando a quel paese i suoi ‘compagni’, Page dichiara che sarà lui il vincitore della Dynamite Diamond Ring Battle Royal. Il membro della Firm ha intenzione di svolgere il match contro MJF in quel di Winter is Coming, dopo che il Generational Talent avrà sconfitto Ricky Starks. Secondo il piano di Page, in questo modo sconfiggerà un MJF già provato dal match contro Starks mentre quest’ultimo assisterà in lacrime alla vittoria di All Ego. Insomma, un piano perfetto. Ethan Page aggiunge che Ricky Starks non riuscirà ad arrivare in forma per la Battle Royal di settimana prossima, a quel punto Daivari decide di attaccare alle spalle l’ex FTW Champion.

Ricky Starks vs Ari Daivari SV

Nonostante l’handicap iniziale, Starks ha la meglio: The Absolute ottiene la vittoria in una manciata di secondi con là combo Spear – Roshambo.

Vincitore: Ricky Starks

BACKSTAGE: Tony Schiavone è con Britt Baker e Jamie Hayter, la DMD non sopporta il fatto che sia stato concesso a Saraya il privilegio di un’intervista esclusiva con Renee Paquette a cui assisteremo nel prossimo episodio di Rampage. Jamie Hayter afferma che lei, anziché Saraya, meriterebbe un’intervista esclusiva in qualità di campionessa del mondo. La richiesta viene esaudita, Tony Schiavone condurrà un’intervista esclusiva con Jamie Hayter e Britt Baker.

Annajay vs. Willow Nightingale 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Willow si conferma anche stavolta come uno dei nomi più caldi nel roster femminile della AEW. La Nightingale, nonostante le continue e fastidiose interferenze di Tay Melo, riesce ad avere la meglio ottenendo la vittoria con la Doctor Bomb che vale il conto di tre finale.

Vincitrice: Willow Nightingale

Nel post match assistiamo ad un altro ritorno, si tratta di quello di Ruby Soho. Quest’ultima era stata fuori proprio a causa di Tay Melo, per questo motivo Ruby Soho cerca vendetta nei confronti della brasiliana. Ruby ha sventato l’intervento di Annajay, dopodiché ha inflitto all’esterno del ring una violenta Destination Unknown ai danni di Tay.

BACKSTAGE: Siamo con QT Marshall e Orange Cassdidy, il Freshly Squeezed One accetta in modo sbrigativo (come da prassi) la richiesta di una title shot da parte del leader della Factory. L’incontro sarà un Lumberjack Match e si terrà nel prossimo episodio di Rampage.

PROMO: Jade Cargill sale sul ring per celebrare la sua vittoria di Full Gear che le ha permesso di rimettere finalmente le mani sul titolo TBS. La campionessa dichiara di essere la vera stella della AEW e per questo stare al suo fianco è un privilegio riservato a pochi, per questo motivo lei ha pieno diritto di decidere quando liberarsi di una Baddie se non le serve più così come accaduto settimana scorsa con Kiera Hogan. Jade Cargill ne ha approfittato per mandare altre frecciatine nei confronti di Bow Wow, quest’ultimo è comparso sul titantron per rispondere alla TBS Champion. Il rapper ha dichiarato che presto si farà vedere, il suo intento è quello di confrontarsi con Jade Cargill.

BACKSTAGE: Siamo con gli Acclaimed e Billy Gunn i quali mettono in scena un simpatico siparietto, il Daddyass si comporta come un generale e fa delle domande secche ai suoi ‘soldati’ Max Caster e Anthony Bowens. Gli Acclaimed dichiarano che non hanno ottenuto un match in questo episodio di Dynamite perché tutti hanno paura di affrontarli, per questo motivo venerdì a Rampage concederanno un match titolato al secondo miglior tag team in AEW dato che loro sono i primi in assoluto.

Best of Seven Series Match: Death Triangle vs. The Elite 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5) 

L’Elite passa subito all’attacco sorprendendo i Trios Champion mentre questi stavano effettuando la loro entrata. Il violento scontro tra le due fazioni si è concentrato per svariati minuti all’esterno del ring con manovre entusiasmanti e capovolgimenti di fronte, come da prassi il match è iniziato ufficialmente solo quando i performer si sono trovati sul quadrato. Nel corso del match Penta ha riprovato la strategia del martello, anche stavolta Rey Fenix si è opposto e per questo c’è stata l’ennesima discussione tra i due Lucha Bros. Al termine di un buonissimo incontro caratterizzato da un ritmo scoppiettante, ad avere la meglio è stata l’Elite. Pac sembrava in controllo della situazione, il tentativo di Black Arrow del britannico è stato contrattaccato da Matt Jackson il quale ha alzato in tempo le ginocchia causando l’impatto con il naso fratturato del Trios Champion. Il maggiore dei fratelli Jackson ha ribaltato tutto in uno schienamento repentino che è valso il conto di tre finale.

Vincitori: The Elite (2-1)

Al termine del match Kenny Omega ha preso il microfono, The Cleaner ha affermato che adesso inizierà la streak di vittorie dell’Elite. Kenny chiude l’episodio di Dynamite di questa settimana mandandoci un saluto, un bacio ed augurandoci una buona serata.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.0
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
8
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.