In questi giorni Elias è stato ospite speciale del podcast di Lilian Garcia, ex annunciatrice della WWE. Il wrestler ha avuto modo di parlare della sua crescita sul ring, delle esperienze maturate e del momento in cui ha potuto lavorare con The Undertaker. Un momento molto emozionante per lui, ma che ha fatto emergere un senso di frustrazione a suo dire comune di tanti giovani del roster verso i veterani.

Le parole di Elias

In questo momento sto per farti una confidenza. ogni qual volta vedo ritornare The Undertaker, Kane, Shawn Michaels, io mi sento offeso. Si prendono i migliori spot in ppv. Si prendono i migliori spot a Wrestlemania. Ogni volta. Loro dovrebbero essere qui per permettere a noi di avere quegli spazi, per insegnarci qualcosa. Invece non è così. C’è sempre un ribaltamento delle cose, nessuno di noi allora è mai in grado di emergere per davvero, di diventare una star“.

FONTEWrestlingnewsco
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.