Le ultime settimane per il wrestling non sono state per niente banali: la polemica di Randy Orton con le indy e con i wrestler indipendenti che cadono nel bait di Orton. Ryback che non perde occasione per dare fiato alla sua bocca e, dopo aver criticato le indy, ree di rovinare la disciplina, cancella un suo match in una federazione. Jinder Mahal è diventato campione del mondo. Seriamente, chi avrebbe mai scommesso un euro su Mahal campione WWE dopo il suo ritorno a Stamford? La diatriba Impact-Hardys che continua sempre più a raschiare il fondo del barile. Direte che forse è finita qui, ma invece no, visto che la scorsa settimana ad Impact ha fatto il suo ritorno Scott Steiner, un wrestler che o si ama alla follia o si “odia a morte”.

Steiner si è rivelato il partner di Josh Matthews per il match di Slammiversary contro il team formato da Jeremy Borash e Joseph Park ed è finito per mettere l’avvocato e fratello di Abyss nella sua famosa Steiner Reclainer, al termine di un segmento che non è stato sicuramente brillante. Più che soffermarci sul segmento in se, anche se lo farò in breve più tardi, il ritorno di Steiner pone due domande : Cosa può dare ancora Steiner ad Impact? E secondo è giusto coinvolgerlo o meno in quella che attualmente è percepita come la peggiore storyline dell’anno ad Impact? Proviamo a rispondere con ordine ad entrambe.

 

Il buon Big Poppa Pump ha 54 anni ed ha subito diversi infortuni e fisicamente già negli ultimi anni del suo stint ad Orlando era calato vistosamente e dubito che sia in grado di fare un match a 5 stelle, tuttavia lo ritengo ancora in grado di fare un buon match magari contro un powerhouse o con un talento in rampa di lancio, visto che mandare questo Steiner nel giro titolato sarebbe un grosso errore, dato che ci sono già altri che meritevoli di questo spot. Può essere perfetto per un feud o due per mandare over qualcuno su cui la federazione deciderà di puntare. Inoltre non ho dei dubbi che sia ancora in grado di fare un ottimo promo e rendersi protagonista di ottimi segmenti trash e non, pur essendo sempre stato un buonissimo lottatore e sicuramente il migliore degli Steiner Brothers. Inoltre un ultimo stint gli potrebbe permettere di chiudere degnamente con Impact, dopo che il precedente stint non finì in modo molto amichevole a causa dei problemi con Hogan e Bischoff, ed allo stesso regalare una piccola soddisfazione a tutti i suoi freaks come il sottoscritto.

 

Per quanto riguarda il segmento del ritorno, è stato talmente bello che anche i microfoni si son rifiutati di fare il loro lavoro, tanto che si è sentito il silenzio mentre si avvicinava sul ring e si poteva notare le esultanze del pubblico. E personalmente credo sia stata una scelta sbagliata metterlo in questa storyline, anche se dal punto degli affari, non è così sbagliata. Dal punto di vista strettamente televisivo, era più utile affiancare a Matthews qualcuno di nuovo o da rilanciare, usando Matthews come suo manager: Josh non se la cava per niente male a fare l’heel e sicuramente sarebbe manna che cola dal cielo non averlo al commento(al bait del “sono il miglior commentatore al mondo” non ci casco nonostante sia utile per mandarlo ulteriormente over come heel) Inoltre Steiner poteva essere più utile in un altro feud piuttosto che in questo fra i commentatori, ma dopo il ritorno di Park come avvocato e partner di JB, la dirigenza di Impact ha deciso di mandarla ulteriormente in caciara mettendo anche Steiner. Avessero buttato dentro anche due nani sarebbe stato anche più bello, ma per questo aspetto ci sono Spud e Swoggle.

Dal punto del business, invece capisco perchè hanno scelto di reintrodurre così Steiner annunciando per il PPV, così da magari sperare di attrare qualche fans nostalgico della vecchia WCW a seguire lo show per riassistere al match di un lottatore che per alcuni è stato un eroe della loro infanzia. Inoltre Steiner gode di un buon star power, che sia per le cose positive o meno, e quindi qualcuno si sintonizzerà per vedere le sue eroiche gesta o per deriderlo. Per impact, che sia il primo o il secondo caso, non interessa visto che per loro è una win-win situation.

 

In sintesi, sono convinto che questo Steiner sia in grado di dare qualcosa ad Impact: non tanto visto che l’età avanza ed i problemi fisici pure, ma onestamente avrei preferito vederlo lontano da JB e Matthews. Anzi, se non avessero mai pensato ad un feud del genere, sarei stato anche più contento.

 

PS: Mi son dimenticato una cosa..Steiner è sempre in grado di regalarci delle perle come questa:

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.