Ciao a tutti, amici e amiche di Zona Wrestling e bentornati ad un nuovo appuntamento con la Major League Wrestling. Qui il vostro Mauro, di nuovo qui con voi per illustrarvi cosa è accaduto durante l’episodio #125 di Fusion. Cominciamo!

Dal parcheggio: Lo show si apre con un brutale scontro che non vede solamente partecipi Injustice e i Los Parks, coloro i quali si sfideranno nel main event titolato di stasera, ma vediamo inserirsi pure i membri della CONTRA Unit Simon Gotch e Daivari. Cosa succederà nella nuova puntata di Fusion? Via con la sigla.

Commento: Rich Bocchini e Saint Laurent ci danno il benvenuto direttamente da Orlando (Florida) per lo show #125 di Fusion. Veniamo introdotti al primo match della serata, in cui scopriamo chi sarà il misterioso sfidante per l’MLW World Middleweight Title.

Vediamo dunque arrivare sul ring Brian Pillman Jr., ed ecco dunque svelata la sua identità (non mi aspettavo necessariamente lui come contendente al titolo di Lio Rush). Vediamo, dunque, il campione seguirlo sul ring, introdotto da un suo video registrato in giornata in cui dichiara di essere non solo il campione, ma anche una autentica star, l’autentico Man Of The Hour, e che Pillman Jr. è solo un “cosplay clown”. Il match ha poi inizio!

MLW World Middleweight Championship Match: Lio Rush (c) vs. Brian Pillman Jr. 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Discreta dimostrazione di controllo ed equilibrio sul ring da parte di un meno psicologicamente equilibrato Brian Pillman Jr. (date le sue frequenti ed incomprensibili transizioni da comportamenti face ad altri heel nel corso del match), ma è Lio Rush, come al solito, a dare piena prova delle sue qualità da campione dei pesi medi, dando spettacolo con dei voli e dei calci atletici e ben assestati, che lo portano poi alla vittoria e mantenimento del titolo prima con una stunner con rimbalzo sulla prima corda (non facile da effettuare), e poi con la Final Hour. Il 3 dell’arbitro arriva dopo 9:16 minuti di incontro, decretando ancora campione Lio Rush.

Vincitore ed ancora campione: Lio Rush (per schienamento)

Backstage: Dopo delle celebrazioni sul ring da parte di Lio Rush, il team di commento ci manda al backstage, con Alicia Atout pronta a darci delle importanti informazioni sul main event. Il match per i titoli di coppia non vedrà più contrapposti soltanto i campioni Los Parks e Injustice, ma anche la CONTRA Unit per un No-DQ Triple Threat!

Backstage: Sempre dal backstage, vediamo pronto per un promo Alexander Hammerstone, il quale commenta le azioni di Mil Muertes della scorsa settimana, a seguito del main event. Hammerstone dice che sin dal suo ritorno, ha dovuto avere a che fare con dei giochi, che essi provenissero dalla CONTRA Unit o da Salina de la Renta. Questo perché, la scorsa settimana, una volta fatto fuori LA Park, Salina è stata pronta ad inviare Mil Muertes. Salina sarà pure esperta di chirurgia estetica e di accattivarsi gli uomini di potere (azz), ma la colpa, alla fine dei conti, non è sua secondo Hammerstone, bensì dello stesso Mil. Mil Muertes è stato colui ad avergli rubato il titolo, ma questo non lo rende il campione a tutti gli effetti. Hammerstone lancia, dunque, la sfida al re della morte, un match con in palio il titolo da lui mai perso. Questo sarà spettacolare!

Commento: Veniamo informati del prossimo match che vedrà contrapposti Parrow e Mil Muertes, piccola pubblicità per il merchandise targato MLW e poi veniamo a conoscenza di un episodio di The Dark Side of the Ring che vedrà interessata la famiglia Von Erich che uscirà su Vice TV il 23 marzo.

Da Kauai (Hawaii): Vediamo i fratelli Ross e Marshall nella loro isola natale, pronti per un promo. I Von Erichs se la prendono subito con quell’irrispettoso di Tom Lawlor e la sua combriccola di smidollati. I due lanciano, da veri guerrieri, la sfida al Team Filthy per un qualsiasi tipo di match, ovunque ed in qualsiasi momento.

Backstage: Dopo che il team di commento ci mostra le immagini dello scontro di inizio show e degli accattivanti dettagli sulla Azteca Underground identificabili nel sito della MLW, arriviamo al backstage dove ci aspetta l’affiliata per eccellenza di questa nuova e misteriosa organizzazione: Salina de la Renta. Salina ci informa del fatto che i principali direttori e capi della Azteca Underground hanno richiesto di attuare della sana e gloriosa violenza per i loro credenti e sostenitori, quindi lei è del tutto compiaciuta e lieta di aver rilasciato in libertà la furia di Mil Muertes. Hammerstone deve stare molto attento, perché una volta che la furia del dio della morte lo travolgerà, non farà altro che pregare che tutto finisca. E pregare, e pregare, e pregare! Stessa cosa succederà, infine, stanotte ai danni della CONTRA Unit e di Injustice per mano dei Los Parks. Micidiale promo da parte di Salina.

Top 10 da parte di Pro Wrestling Illustrated per l’MLW World Heavyweight Title, ecco la classifica:
10° Jordan Oliver
Gino Medina
Myron Reed
Richard Holliday
Mads Krugger
Calvin Tankman
Mil Muertes
Low Ki
Tom Lawlor
Alex Hammerstone

Tornando sul ring, vediamo arrivare Parrow, prontissimo (come viene evidenziato da lui stesso in un mini video) per il suo match contro il pericoloso e misterioso Mil Muertes, che lo segue subito dopo accompagnato dall’elegantissima Salina de la Renta. Lo scontro tra titani ha inizio!

Singles Match: Mil Muertes vs. Parrow [s.v.]

Davvero poco rilevante il tentativo di controffensiva da parte di Parrow per non definire questi 4:19 minuti di incontro un vero e proprio squash da parte di Mil Muertes. Mil Muertes riesce a rispondere per un conto di 1 ad una forte mossa da parte dell’avversario, rimanendo in controllo totale del match che termina con la sua Straight To Hell per un conto di 3.

Vincitore: Mil Muertes (per schienamento)

Backstage: Dopo che Mil Muertes e Salina festeggiano sul ring la vittoria, alzando al cielo il titolo sottratto ad Alexander Hammerstone, vediamo Alicia Atout pronta a darci delle informazioni sull’assalto subito da Bu Ku Dao nei corridoi dell’arena (immagini mostrate durante il match appena conclusosi). Alicia ci informa che, naturalmente, non ci sarà nessun match tra TJP e Bu Ku Dao perché quest’ultimo è stato portato via d’urgenza in ambulanza. Ci saranno ulteriori informazioni in merito nelle prossime settimane.

Alicia ci dà poi il benvenuto ad una presentazione che ci mette hype in vista del prossimo evento gratuito della MLW, Never Say Never, che andrà in onda il 31 Marzo. Durante la serata speciale, assisteremo ad un match tra Jordan Oliver e Simon Gotch (che era previsto per Kings of Colosseum ma non ha avuto luogo), un altro 1v1 che vedrà contrapposti Myron Reed e Daivari e poi lo scontro per l’MLW World Heavyweight Title tra Jacob Fatu e Calvin Tankman.

Dai meandri oscuri della CONTRA Unit: Ritroviamo Mads Krügger avvolto nell’oscurità, il quale ci dice, con parole piuttosto incomprensibili, che pensa di aver sottratto le forze ad Alexander Hammerstone a seguito del loro match e sa che Hammerstone ha paura di lui. I piani di distruzione del membro di Dynasty continueranno!

Backstage: Ritroviamo, nel backstage, Tom Lawlor, pronto a rispondere alle accuse ed alla sfida da parte dei Von Erichs. Lawlor dice che i fratelli gli hanno ricordato, con il loro intervento, quanto siano imbecilli, dato che stanno facendo scegliere a lui la stipulazione del match. Dunque è deciso: la prossima settimana, il Team Filthy sfiderà I Von Erichs ed ACH in un 6-man Chain Ropes Match!

Commento: Ci vengono dunque presentati i programmi per le prossime due settimane. La settimana prossima assisteremo all’appena annunciato Chain Ropes Match tra il Team Filthy e i Von Erichs con ACH, ma vedremo anche uno scontro 1v1 tra Mil Muertes e Gringo Loco (altro squash in arrivo tra 3…2…1…). Il 31 marzo invece, come già detto, andrà in onda Never Say Never.

Una volta viste nuovamente le immagini dello scontro nei parcheggi di inizio show, si torna sul ring per il nostro main event. Vediamo fare il loro ingresso i membri di Injustice, seguiti dai membri della CONTRA Unit e la rissa ha inizio ancor prima dell’arrivo dei campioni, i quali arrivano soltanto dopo il suono della campana accompagnati da Salina de la Renta.

MLW World Tag Team Championship Triple Threat Match: Los Parks (c) vs. Injustice vs. CONTRA Unit 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

8:45 minuti di…caos senza regole e nonsense. Musica dei Los Parks ancora in sottofondo per due minuti abbondanti, un macello senza controllo, senza freni e senza regole saltuariamente alternato a dei piccoli stralci d’azione nel ring avviati da una seconda campana (ma what?!). Nonostante la mia poca comprensione generale del match, l’azione prende una buona piega giusto nelle parti finali dell’incontro, che vede la sua fine con una potente spear di LA Park su Jordan Oliver per il 3 della vittoria. I Los Parks rimangono, ancora una volta, i nostri campioni di coppia.

Vincitori ed ancora campioni: Los Parks (per schienamento di LA Park su Jordan Oliver)

Lo show si chiude, ancora una volta, con Salina che festeggia sul ring una vittoria dei suoi affiliati, in questo caso i Los Parks, e con il tenebroso logo della Azteca Underground.

La prossima settimana assisteremo ad una nuova dimostrazione di forza da parte di Mil Muertes che si confronterà con Gringo Loco, ad un Chain Ropes Match tra il Team Filthy e i Von Erichs con ACH che sembra promettere fuoco e fiamme, ma tanto altro ancora. Per stavolta, però, è tutto, cari lettori di Zona Wrestling, ma io sarò qui con voi per un nuovo appuntamento con Fusion la prossima settimana. See ya next time!

Mauro Cambus

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
7,5
Qualità dei promo
8
FONTEMLW YouTube; Zona Wrestling
Avatar
Anno: 1994. Passioni: wrestling, videogames (w i Pokémon, dolci e prorompenti), mondo asiatico. Segni particolari: pioniere della Women's Revolution, the Goddess of ZW. LET ME IN!