E anche quest’anno siamo arrivati in quel momento dell’anno in cui la NJPW vuole la nostra anima, quel periodo dell’anno in cui le nostre serate estive saranno scandite tra un gelato e lo show dell’ultima night, armati di carta e penna i più anziani, di foglio excel i più precisi e di una ricerca su internet i più pigri. Si parla di G1 Climax ovviamente e per chi non è espertissimo, nessun problema, cerco di spiegare nella maniera più sintetica possibile di che cosa si tratta, gli esperti possono passare direttamente alla riga in cui inizio a sbavare sul blocco A di quest’anno.

Se avete seguito il Best of Super Juniors, le regole sono le medesime, girone all’italiana dove tutti affrontano tutti nel rispettivo girone, i due blocchi/gironi esprimono i due vincitori che si sfidano in finale e quasi sempre tra le tante combinazioni escono match di altissimo livello. Il vincitore assoluto riceve la shot al titolo massimo a Wrestle Kingdom. Alcune precisazioni: dovesse vincere Kenny Omega, in qualità di campione, ha il diritto di scegliere il suo sfidante. Per fare un paragone al mondo WWE, la shot è una via di mezzo tra la vittoria della Rumble e il Money in the Bank: la vittoria può essere difesa nel periodo tra agosto e gennaio, come la valigetta MITB, ma con la certezza che può essere “spesa” solo all’evento più importante dell’anno. Si tratta, come immaginerete dalla numerazione, dell’evento con più storia in casa NJPW. Dal 1991 si chiama G1 Climax, prima in modo diverso, ma poco cambia. Queste le poche cose da sapere per chi si vuole avvicinare a questo evento per la prima volta, ai più esperti chiedo di non spazientirvi per aver speso queste righe in più, come detto in passato cerco di scrivere senza essere troppo autoreferenziale ma per far avvicinare più gente possibile. Lo so che al paragone MITB/G1 Climax in molti siete caduti dalla sedia, sappiate che mi sono rivisto il main event di Dominion per sentirmi l’anima meno dannata.

Ma arriviamo a parlare dell’evento. Il Climax è l’evento più affascinante dell’anno, quello che meno scende a patti con la modernità fatta di network e di eventi one night only, è quello più faticoso da seguire, quello che chiede più dedizione, ma allo stesso tempo mostra ogni anno la NJPW all’apice più puro.
Un Block A da urlo quest’anno, due debutti e uno starpower ai massimi storici. Tanahashi, Okada e Suzuki tra i super favoriti, subito dietro Jay White e EVIL le possibili sorprese, ad arricchire il vecchio Makabe, Elgin, Hangman Page, Fale e Yoshi-Hashi. Come ogni anno c’è chi non ha possibilità solide, chi può essere una positiva sorpresa e chi è lì a far numero. In questo blocco c’è il mio favorito assoluto di questo Climax, parlo di Okada.

Mi è piaciuto molto l’atteggiamento mostrato al G1 Special di sabato scorso, più scanzonato e probabilmente meno schiavo di una cintura che lo stava affossando nello spirito. Sugli altri nomi del blocco nutro poche speranze di vederli trionfare, sia Suzuki che Tanahashi dovranno lavorare per aiutare i giovani in futuro. Jay White dopo l’avvio dell’anno un po’ sottotono sta lavorando meglio con i suoi pari grado che con i grandissimi, ennesima occasione per mostrare le sue qualità e non ci deluderà, ne sono certo. EVIL è al momento della carriera in cui è pronto a sbocciare con top star, questo potrebbe essere l’anno buono, il mio pronostico per un vincitore a sorpresa del blocco è proprio lui.

Ad eccezione di Adam Page e di Elgin, il primo debuttante nel Climax, gli altri sono wrestler che faranno arredamento o quasi, difficile vedere qualcosa di diverso da Fale o Yoshi-Hashi, le attese sono minime. Ho personalmente molta curiosità nel vedere Page contro i grandi della NJPW, ha ventisei anni e potenzialmente una carriera straordinaria davanti a sé.

E se il Blocco A ha senso di esistere dividendosi tra top star, potenziali sorprese e altro, il Blocco B è quello che ha più storyline che si andranno a intersecare creando match che potrebbero stare in piedi senza bisogno di un torneo.
Ovviamente anche qui abbiamo Kenny Omega, Naito e Kota Ibushi come top star, Robinson fresco campione US, Tama Tonga, SANADA e Zack Sabre Jr. tra le potenziali sorprese dove andare a pescare. Ishii, Goto e Yano completano il girone.

Indubbiamente Omega vs Naito/Ibushi sono potenziali candidato ad essere inseriti tra i migliori match dell’anno, come vedere come evolverà il turn heel di Tama Tonga nei confronti Omega. SANADA lo dico da mesi è uno dei miei wrestler preferiti al mondo in questo momento e godo ogni volta ha la possibilità di avere match competitivi di alto profilo e mai come quest’anno lo seguirò con interesse. Robinson che dopo la vittoria del titolo US è chiamato a confermare il buono visto a San Francisco, ZSJ a confermare la New Japan Cup di quest’anno.

Insomma, se quest’anno sacrificherete il vostro tempo libero verso la NJPW fino alla finale, avete capito che il tempo non sarà sprecato. E visto che con i pronostici non ci becco quasi mai, non posso esimermi da scrivervi quello che vorrei. In finale Okada vs SANADA con la vittoria del primo e difesa a Wrestle Kingdom 13 contro Kenny Omega per il match che li consegnerà alla storia come il gold standard assoluto. E voi cosa pensate succederà?

Luca Grandi
In allenamento per diventare un cattivo dei Cavalieri dello Zodiaco. Cerco di non perdere la salute tifando Arsenal. Tengo un occhio aperto sui fumetti e le serie tv come Tetsuya Naito.