Buongiorno lettori e lettrici di ZonaWrestling! Il vostro newsboarder Giuseman torna alla tastiera senza tradurre e/o ricercare notizie tra i vari siti esteri, senza provare a decifrare indiscrezioni su Twitter o semplicemente senza mettersi alla ricerca di immagini inedite su Instagram. Oggi siamo qui, a mente fredda, pronti ad analizzare un fattore: il booking. Non nella maniera che sembrerebbe più consueta però, ma a modo mio (copyright pubblicitario permettendo).

Cosa consiste questa rubrica/non rubrica come How You Booking? La situazione è semplice: si prendono i risultati dell’ultimo PPV WWE (Payback, in questo caso) e si delinea la card del PPV successivo, ovvero l’imminente Extreme Rules, parlando un po’ dell’evoluzione delle storyline e della stessa card che me medesimo ha pensato, scervellandosi la notte dopo il lavoro, quando nemmeno un blogger si sognava di pubblicare nulla ed io ero in pausa dalla mia mansione principe. Una sorta di hobby… come quello di annoiarvi, probabilmente, dopo quest’introduzione chilometrica. Bando alle ciance… partiamo!

  • KickOff Match: Sheamus vs Alberto Del Rio vs Rusev

Match che viene da se. Lineare, facile… lo split della stable viene portato alla ribalta non per forza a Raw, dopo spiccano le rivalità in atto, ma bensì a Main Event e/o Smackdown, dove i tre battagliano in match singoli nelle varie puntate, con classici interventi o run-in dal tavolo di commento. Il vincitore dei tre viene pesantemente rilanciato in zona “alto mid-carding”, magari per qualche titolo minore. In un match del genere, penso che dovrebbe pesantemente emergere il Bulgarian Brute.

  • KickOff Match: Battle Royal per lo US Title (Kalisto, Baron Corbin, Apollo Crews, Ryback, Dean Ambrose, Colin Cassady, Dolph Ziggler, Sin Cara, R-Truth, Stardust, Zack Ryder, Big Show, Tyler Breeze, Goldust e Heath Slater)

Payback ha visto un nuovo trionfo di Kalisto contro Ryback nel KickOff e lo status del titolo non può variare più di tanto in poche settimane. Il caos regna sovrano e lo stesso US Champion chiede un nuovo avversario per Extreme Rules, in un match di tale portata. Shane & Steph, il duo vincente, arriva ad una scelta: dare al messicano un match davvero Extreme per lui, ovvero una Battle Royal con altre 14 Superstars pronte a darsi battaglia per sottrarli il titolo. Si tengono occupati top-wrestler, come Ambrose (pietà per me che l’ho messo nel KickOff) o wrestler stoppati non per colpa propria, come Big Cass, che orfano di Enzo Amore per un po’ cerca la sua dimensione da singolo. Il tutto serve per far partire una faida importante per un debuttante come Corbin, che potrebbe strappare il titolo a Kalisto, che oltre ai tanti voli ha dato davvero poco in termine di intrattenimento. La colpa è anche della WWE, ovviamente.

  • Emma vs Becky Lynch (#1 Contender’s per il WWE Women’s Title)

Come promuovere un feud che sulla carta è già partito, cercando una nuova/vecchia avversaria per Charlotte a livello titolato. Nei Raw successivi a Payback, le due contendenti prevalgono l’una sull’altra in match misti o in alcune risse, con Charlotte obiettivo con titolo in vista Stephanie sancisce l’incontro per Extreme Rules, con la vincitrice che avrà la chance di attentare al regno della figlia di Flair che intanto potrebbe averlo perso contro Natalya. Risultato? Un grande match, magari con un inedito nel main roster: Emma vs Charlotte. Una transizione di gran qualità, oltre che un gran opener.

  • Ladder Match per i Tag-Team Titles: Vaudevillains vs New Day ©

Vista l’assenza forzata di Enzo, quale match in una serata “extreme” se non il Ladder Match può farla da padrone? Per lo più per i titoli di coppia… un connubio perfetto! Soprattutto visti gli avversari, i Vaudevillains, che metteranno in mostra le loro qualità dopo un feud esilarante ma allo stesso tempo molto tirato, con il trio composto da Big E, Xavier Woods & Kofi Kingston in netta difficoltà, forse per la prima volta da quando hanno le cinture.

  • Kevin Owens vs Sami Zayn (Grudge Match)

La chiusura del cerchio, per ora. Dopo la vittoria di Owens a Payback e quell’affermazione, quest’ultimo perde la chance del (re)match titolato per l’IC a causa di Zayn, che mostrando un lato rabbioso vuole vendetta. Cosa che otterrà, in un match senza sanzione alcuna, contro il suo acerrimo rivale. Il vincitore che fine farà? Pesantemente nell’orbita Money in the Bank… la porta sul retro per il World Title.

  • Cesaro vs The Miz © (Intercontinental Title Match)

Il rematch di Payback, finito in maniera alquanto discutibile, porta a quest’incontro… con lo Swiss Superman lanciatissimo in merito: Miz con la consorte funziona benissimo da heel, ma il momentum di Cesaro non può non essere sfruttato. L’ex ROH combatte un ottimo match, Miz riesce con il suo “heelismo” a controbattere, aiutato da Maryse, infortunando la spalla dello stesso Cesaro… che però sul finale riuscirà a prendersi la cintura. La faida è destinata poi a chiudersi a Money in the Bank… lanciando un regno che Cesaro merita fortemente.

  • Submission Match: Charlotte © vs Natalya (WWE Women’s Championship)

Match bookato come dalla “vera” WWE, con la situazione che dal personale arriva alle tecniche principe delle due: Figure Four (Eight) vs Sharpshooter. Un match sopraffino, con la rivalità che si potrebbe intrecciare con l’altra dedicata alla Women’s Division, prima di esplodere definitivamente in un saggio di tecnica 2.0, sullo stile (migliorato) del fu match a NXT tra le due.

  • Tag-Team Tables Match: Karl Anderson & Luke Gallows vs Usos

Al di là di quello che succederà nel main event, serve come il pane un’affermazione ai due ex NJPW… netta, pulita… senza se e senza ma… inutile sottolineare come la costruzione del feud, lineare, andrebbe a chiudersi in un match abbastanza extreme nel PPV dove le regole non esistono (o meglio così dovrebbe essere). Usos sparring-partner perfetti, con i loro voli e la loro esperienza. Per Karl e DOC, beh basta continuare a leggere.

  • Extreme Rules Match per il WWE World Heavyweight Title: Roman Reigns © vs AJ Styles

Altro incontro in accordo con la promotion reale, che è perfetto in tutte le situazioni. Bullet Club o simili, turn heel di Roman Reigns contro il Phenomenal One grazie ai suoi “amici” oppure Finn Balor ad incasinare la situazione… beh tutto va bene. Tanto difficilmente Reigns uscirà senza cintura da… ah, scusate, sono io l’head booker! Quindi… Styles non vince il titolo. E Reigns turna heel, sfruttando l’arrivo di Balor ed il turn dei suoi amici, vincendo in una maniera così sporca che potrebbe tranquillamente essere stata ideata in una discarica. Feud Styles-Balor da pelle d’oca e nuovo sfidante per “”””The Guy””””… un Lunatic Fringe sconfitto che cercherà di redimere, senza successo, il compagno… in un feud che riporterà, in un secondo momento, anche un altro ex Shield in pista…

Traendo delle conclusioni finali… Dove la WWE ha fatto meglio e dove ha fatto peggio delle mie idee? Si realizzerà quanto scritto nel main event? Quanto è stato sfigato Enzo Amore? Quando è alto Big Cass? Delirio finito… booking scritto… co-capi del calibro di Shane O’Mac e Steph permettendo… Giuseman vi saluta, alla prossima!

Giuseman
Un non più teenager con la passione per lo sport in generale, ma che predilige quello sul ring a noi congeniale e con il logo WWE sullo stage. Su ZonaWrestling dal marzo 2015.