Ysmsc e i racconti dei fan americani, ovvero: viaggio tra gli amanti del wrestling d'oltreoceano.

Quello che vi apprestate a leggere non sarà un blog serio, i miei raramente lo sono, né mi metterò ad analizzare un particolare fatto inerente al wrestling avvenuto in questi ultimi giorni. Quest'oggi voglio farvi passare qualche minuto all'interno della fanbase di wrestling americana. I fan americani, coloro ai quali è indirizzato il prodotto WWE, coloro che dettano le regole del gioco, mentre noi poveri fan del Vecchio Continente non abbiamo praticamente alcuna voce in capitolo.

Premetto che questa non può considerarsi una visione generale del fan medio americano, sarebbe come voler descrivere il fan medio di wrestling italiano basandosi su chi commenta su ZonaWrestling, sicuramente sarebbe un campione rappresentativo, ma pur sempre limitato ad un'unica realtà, perciò prendete questo blog per come viene.

Anzitutto, ho tristemente notato che il fan americano è spropositatamente ignorante (ignorante nel senso che ignora, come dico sempre), ossia tende ad informarsi il minimo sindacale. Spesso mi ritrovo a commentare le notizie della giornata, tipo “sembra che Undertaker abbia chiesto di affrontare Daniel Bryan a WrestleMania”, nel giro di cinque minuti ricevo una quantità immane di commenti del tipo “Ommioddio! Come fai a saperlo?” oppure “Chi te l'ha detto?” o ancora “Dove l'hai letto!!!111!!!” (cercate di immaginarvelo scritto in slang americano), al che io rispondo che esistono come chiamate “internet”, “siti di wrestling” e cosa varie, ricevendo il risposta delle emoticon di assoluta perplessità, credo di aver aperto un mondo a dozzine di persone semplicemente pronunciando la parola “LordsOfPain.net”

Il fan medio americano è tendenzialmente smark, ovviamente anche noi fan italiani lo siamo, basta farsi un giro su diverse fanpage per capirlo, ma sinceramente non ricordo di aver mai avuto con uno degli utenti di ZW un dialogo di questo tipo:

Io: “ti piace la Wyatt Family?”, utente: “no!”, io: “perché?”, utente: “perché hanno attaccato Kane! Kane è il mio wrestler preferito! Li odio!”

Che è un po' come dire che, essendo Undertaker il mio wrestler preferito, dovrei odiare lo Shield a morte

Alla mia osservazione che si tratta di “storyline”, la risposta generalmente è “sì ma potevano attaccare qualcun altro! Non mi piacciono lo stesso!”

Sicuramente il fatto che la WWE sia americana rende i fan americani molto più sensibili della maggior parte di noi italiani e credo che loro facciano molta più fatica a scindere il lato emotivo da quello razionale, come bene o male siamo in grado di fare noi; sembra che percepiscano tutto più amplificato rispetto a noi. Tanto per fare un esempio, il semplice ritorno di Batista è bastato perché la maggior parte degli americani con cui ho interloquito giudicasse la scorsa puntata di Raw da 8 . . . e la puntata post-WrestleMania com'era? Fuori scala?

“Le” fans americane hanno, nei confronti delle Divas, un rapporto conflittuale, alle volte perdono talmente la testa, alla disperata ricerca di un modello di vita da seguire, che Eva Marie viene indicata come la nuova Lita semplicemente per la frase “sono qui per raggiungere il top da sola” e gente come JoJo viene bollata come incapace non perché proprio incapace, ma perché anonima, piccola, ingenua, incapace di essere il modello di donna forte che cercano disperatamente, poco importa cosa sappia realmente fare una wrestler sul ring

Oppure, altre volte arrivano all'odio puro, viscerale, augurando peste morte e carestia alle Divas oggetto del loro odio

Per non parlare delle fangirls, sinceramente sorrido quando qualche soggetto di sesso maschile mi dice che è così raro vedere una donna appassionata di wrestling, vorrei rispondergli che in America non sono affatto rare, tutt'altro, sono spropositatamente troppe. E sono temibili, molto, molto temibili

Ho letto di fangirls dare a Renee Young della “whore” per il modo “lascivo e provocatorio” con cui conduce le sue interviste, in particolare quando c'è di mezzo CM Punk, ora io non metto in dubbio che Punk sia un bel ragazzo, ma dare della “bitch” a Renee Young (tra l'altro a quel che so è felicemente fidanzata) solo per questo? Really?

Il fan americano medio come si è detto si informa il minimo sindacale, spesso e volentieri non è a conoscenza delle probabili scelte del booking team, come può esserlo chi si informa sui siti internet, questo lo porta a sorprendersi più di tutti noi, nonché a fantasticare molto di più. Ad esempio, io sono perfettamente a conoscenza di chi ha la probabilità più alta di affrontare Undertaker a WrestleMania, questo grazie a settimane, mesi di informazioni, i fans americani invece se ne escono fuori ogni giorno con ipotesi a dir poco bizzarre, tipo “il battibecco tra CM Punk e Kane è un chiaro indizio di un tag team match Kane&Triple H vs Undertaker&CM Punk” . . . per carità, carina come idea, il primo tag team match nella storia del Deadman a WrestleMania, ma . . . “chiaro indizio”? Are you serious bro?

In definitiva, i nostri amici d'oltreoceano sono molto più inclini di noi ai sentimentalismi, l'apparizione di una star del football a Raw, se noi non siamo in grado di apprezzarla, loro la vedono come un mescolarsi di due mondi che hanno fatto parte di loro sin da piccoli, hanno molte più possibilità di incontrare i loro idoli dal vivo di quante ne potremmo mai avere noi, sono una manica di smark sentimentali, non nel senso negativo, semplicemente vivono il wrestling con molta meno razionalità di quanta ne viviamo noi

Inoltre sono fermamente convinta che sappiano di essere anche loro parte delle spettacolo, ad esempio: i fan americani dello Shield spopolano, le ragazze li apprezzano in quanto fighi (tra parentesi, per me Dean Ambrose è un assoluto cesso, non capisco come piaccia alle giovini donzelle) ed anche in quanto bravi nel ring, ai ragazzi piacciono altrettanto; eppure credo che il fischiarli quando operano una Triple Powerbomb sul face di turno sia d'obbligo, non perché li odino, ma perché al pubblico americano piace recitare assieme a loro, al fan americano piace il personaggio di Bad News Barrett tanto quanto gli piace fischiarlo quando da dei falliti a tutti (seriamente, se Barrett ti desse del fallito durante un promo, storyline o meno, lo applaudiresti e gli diresti bravo?).

Non stupiamoci se nei sondaggi i face o i più popolari vincono sempre, non stupiamoci se per loro basta un match decente di CM Punk e un ritorno neanche a sorpresa per rendere da 10 una puntata di Raw, non stupiamoci se a volte la WWE adotta scelte che noi non comprendiamo, la WWE cerca il consenso del suo pubblico, quel pubblico che è tanto simile quanto estremamente diverso da noi.

E voi? Rimanete sorpresi quando non riuscite a comprendere determinate reazioni del pubblico? A cosa credete che siano dovute? Oppure i fan americani sono esattamente come noi? Forse comprendere meglio il pubblico americano, a cui la WWE è rivolta, potrebbe aiutarci a comprendere determinate scelte che a noi sembrano inconcepibili?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname