Avvolte per rendere qualcosa perfetto bisogna farlo una seconda volta. Se poi si aggiunge nel mix la presenza di 3 coppie di fratelli, e qualche oggetto contundente, allora si raggiunge l’apoteosi.

Nei primi anni 2000, soprattutto dopo l’acquisizione da parte della WWF delle sue rivali, la WCW e la ECW, Vince McMahon aveva con sé un roster degno di nota. Questa situazione ha ha dato l’opportunità di risplendere alla categoria Tag Team, soprattutto grazie alla presenza di 3 team: i Dudley Boys, gli Hardy, Edge e Christian. Questi sei hanno fatto la storia in questa categoria, soprattutto dopo il primo TLC match disputato nella storia della compagnia a Summerslam 2000, vinto da Edge e Christian, dove hanno dimostrato quanto sono disposti a sacrificare pur di fare la storia. Un successo del genere non si può replicare, e, nella maggioranza dei casi, i sequel sono peggio dell’originale, ma non in questo caso.

Per evitare interferenze di Lita, i Dudley l’hanno fatta colpire con una Gore da Rhyno, un vantaggio in meno per gli sfidanti. All’inizio del match tutti attaccano Edge e Christian, una sorta di vendetta per la sconfitta subita un anno prima. Mentre gli Hardy e i Dudley combattono sul ring, Edge porta nel ring una sedia e una scala. Con questa colpiscono gli avversari, la sedia viene usata per fare un calco della faccia di Jeff. Chi si lamenta del lavoro degli Young Bucks, definendoli spot monkeys, si è completamente dimenticato di questo match, degli spot assolutamente estremi che tutti i partecipanti subiscono, di quanto sia tutto estremamente pericoloso. Tutti cercano di salire sulla scala, ma ogni volta vengono bloccati a metà scalata. Trovandosi gli Hardy un Christian selvatico e solo a terra nel centro del ring, decidono di utilizzare una combo di Leg Drop e Body splash dalla cima di due scale. Ma i Dudley, si sa, amano i tavoli, e perché non portarli in questa contesa? Dopo aver posato Edge con tutta la grazia che li contraddistingue sul tavolo, Bubba Ray ci schianta sopra con una powerbomb Jeff. Spot del genere vengono salvati per momenti topici del match, ma qui siamo solo all’inizio. Viene preparata una torre di tavoli. Vengono poste tre scale al centro del ring, e tutti salgono su una scala. La prima scala viene gettata a terra, con Christian che vola fuori dal ring. La seconda scala viene buttata giù e rimangono in piedi solamente Edge e Bubba Ray, che dopo poco cadono giù stremati dopo i pugni tiratisi l’un l’altro. Gli interventi sono tanti, ma giusti nel loro contesto. Edge riesce ad alzarsi e a tirare su una scalaProva a scalarla ma Spike Dudley non è della stessa idea. Prima colpisce Edge, poi con una Battering Ram getta Christian su un tavolo all’esterno. Di nuovo. Nuovo giro, stessa giostra. Jeff Hardy prova a salire la scala, ma Rhyno lo getta a terra. Poi colpisce D-Von con una scala e una Gore arriva diretta a Bubba Ray. Ma il suo tempo non è terminato, e via con una Gore a Matt su un tavolo poggiato all’angolo. Prende Edge cerca di fargli salire la scala, ma EHI, quella non è Lita? Riesce a distrarre Rhyno, Spike lo colpisce con una sedia ed il povero Edge ricade giù dalla scala. Facciamo un salto avanti veloce e parliamo dello spot più famoso. Jeff ha raggiunto i titoli, Bubba Ray gli tira via la scala da sotto i piedi, ma Jeff non molla. Edge sale sull’angolo e colpisce con una Spear fino terra.

Non importa chi sia il vincitore. La storia è fatta.

Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.