Quando durante Jinder Mahal vinse il titolo, nessuno pensava fosse vero. È stata una mossa di marketing nei confronti dell’India, ma un personaggio non costruito, che vince un titolo così prestigioso anche se fino a pochi mesi era un jobber in tutto e per tutto. Un momento buio per Smackdown Live, che da quel momento vedrà beniamini del pubblico surclassati dall’indiano, wrestler del calibro di Shinsuke Nakamura che non riescono a battere un soggetto come lui, e lo show comincia a perdere spettatori.

Dall’altro lato dopo Wrestlemania Brock Lesnar si è preso la sua rivincita su Goldberg, vincendo il suo Universal Champion e sconfiggendolo dopo quella notte infame di Wrestlemania 20. Nei mesi successivi affronta volti nuovi della WWE come Samoa Joe e Braun Strowman, e atterrando un’altra volta Roman Reigns mantenendo il proprio titolo. Survivor Series 2017 sembrava potesse avere un match tra i due campioni dei brand come un vero e proprio squash match. Lesnar sarebbe entrato nell’arena, avrebbe colpito con una decina di suplex Mahal, un paio di F-5  e sarebbe uscito come se niente fosse.

Ma alla WWE piace sorprendere, e anche questa volta ha voluto far vedere ai fan che tutto è possibile dove c’è lo zampino di Vince McMahon. Smackdown Live, episodio del 7 novembre a Manchester. Viene annunciato un match titolato, AJ Styles contro Jinder Mahal per il WWE Championship. Ovviamente il titolo non avrebbe cambiato mano in un’occasione simile, e quindi tutti i fan erano pronti a fasciarsi la testa per il post-Series. Il match comincia, segue il solito copione con le interferenze dei fratelli Singh, Styles ne insegue uno dei due, lo colpisce e torna sul ring, ma lì c’è Jinder Mahal ad aspettarlo, che lo colpisce con un Khallas, ma Styles non rimane a terra, si alza il piede sulla corda inferiore al conto di due. Il pubblico inizia ad esultare, si assisterà alla storia? Continuano a colpirsi, Mahal porta AJ all’angolo, ma riesce a stordirlo, va sull’apron ed aspetta che l’indiano si giri, ed appena lo fa PHENOMENAL FOREARM! L’arbitro va a contare..1…2…3!!! Styles andrà a Survivor Series ed affronterà Lesnar, il dream match avverrà. E Styles, non si tirerà indietro dalla sfida.

Styles combatterà con tutte le sue forse in uno di quelli che verrà ricordato tra i migliori match, una lotta estenuante contro un uomo più potente e più grosso, ma che comunque era vicino a vincere grazie alle sue sole mani.

Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.