Cari lettori, voglio essere sincero con Voi: non è semplice scrivere, seppur 2 volte al mese, di uno show come 205 Live, vuoi per la sua scarsa importanza, vuoi per la sua eterna ciclicità, che rischia di intrappolare chiunque ne voglia parlare.

Sicché, sono stato felice di leggere, nel mio quotidiano informarmi sulla disciplina, di quanto dichiarato da Cedric Alexander su Twitter.
Con un laconico, quanto inequivocabile “cinguettio”, l’ex Campione dei pesi leggeri ha affermato quanto sentisse la mancanza di 205 Live, a diverse settimane dal suo addio allo show viola.

Certo, il buon Cedric si aspettava (o meglio sperava) che dal suo passaggio a Raw scaturisse qualcosa di positivo, un’opportunità di carriera, insomma, e la possibilità di seguire le orme già calcate – almeno in parte – da Ali.

Invece, il nulla. Alexander, salvo un match contro Cesaro, non ha potuto esprimere il suo talento sul ring nello show del lunedì sera, venendo relegato in quel di Main Event.
Ora, le cause di tale circostanza sono evidenti a tutti. In un roster così ampio, infatti, non tutti possono trovare spazio – numerosi gli atleti non utilizzati nelle ultime settimane – e a venire sacrificati sono i lottatori meno noti e non utili per il proseguo delle storyline principali.

E’ probabile che, dietro la scelta di trasferire Alexander a Raw (il medesimo ragionamento vale per Murphy a SD…) ci fosse, inizialmente, la volontà dei dirigenti di alzare il work rate dei match, garantendo maggiore qualità sul ring.

Questa idea, indubbiamente positiva, si è scontrata probabilmente con il problema pratico di cui sopra (ossia l’abbondanza dei membri del roster), non essendo, nei fatti, posta in essere.

Ora, dunque, ci troviamo nella situazione di avere un lottatore, dal grande talento in ring, ma totalmente inutilizzato, nonché colmo di livore per la compagnia.
Di talché, mi chiedo, non sarebbe meglio accontentare la voglia di Alexander di tornare nello show viola?

Dopotutto, mi pare che, attualmente, a 205 Live ci sia un problema di roster fin troppo corto. Ci si trova, in mancanza di Alexander e Murphy, infatti a non riuscire a portare a casa, facilmente, scontri di livello e sfide interessanti, soprattutto al vertice.

Vedremo se, nel corso delle prossime settimane, la WWE accontenterà la richiesta di Alexander e se, infine, potremmo rivederlo solcare il ring di 205 Live.

-Claudio-


Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.