Salve cari lettori di Zona Wrestling, oggi vi proponiamo un articolo diverso dal solito. Lo sappiamo tutti, la WWE oggi è più che una semplice federazione di wrestling. È un’azienda gigante quotata in borsa, che opera (da sempre) nel settore dello sport-intrattenimento, ed ha ampliato l’offerta dei prodotti inserendosi in altri settori, come quello cinematografico, musicale, merchandising, ecc.

Aldilà di tutti i ruoli che si trovano in un’azienda del genere, ancora oggi, a guidare la baracca è Vince McMahon, Chairman e CEO della compagnia. Mr. McMahon è ormai un imprenditore con anni di esperienza alle spalle, sa cosa è “best for business”. I guadagni, nell’anno 2016, avranno però raggiunto le sue aspettative? A stilare una pressoché completa lista di costi e guadagni che hanno interessato la WWE durante l’anno passato, ci ha pensato un utente di Reddit, “fiduciary_booty”. In un report di 112 pagine, rilasciato ufficialmente dalla WWE, riusciamo infatti a trovare i seguenti risultati finanziari.

  • WWE Network e la televisione:
    Prima dell’esistenza del Network, i ricavi dei PPV erano di $82,5 milioni. Lo scorso anno, PPV e Network insieme, hanno portato nelle casse $180 milioni. Il WWE Network, lo scorso anno, è costato alla WWE $123 milioni.
    Gli iscritti al Network, nel 2016, sono aumentati del 15%, raggiungendo quota 1,4 milioni. Questi però non hanno soddisfatto le aspettative iniziali di 3-4 milioni di abbonati.
    I costi di produzione di tutti gli show televisivi raggiungono i $120 milioni, diminuiti di $9 milioni rispetto al 2015. Produrre, invece, gli show che non vanno in onda in diretta (tipo Total Divas/Bellas e Holy Foley) costa $28 milioni. Nel 2017 vogliono ridurre ancora i costi di quest’ultimi tra $10-25 milioni, che hanno intenzione di investire su film.
    Questo significa che con 104 episodi di RAW e SmackDown, produrre ogni episodio costa in media $885 mila.
    Le entrate televisive di tutto il mondo ammontano a $241 milioni, che includono gli incrementi contrattuali di $14 mila per gli show in USA. Da queste entrate la WWE trova il 33% di ricavi netti sul totale. In passato le entrate televisive giravano intorno a $120 milioni.
  • Live Events (considerando la vendita di biglietti e pacchetti vari):
    Con 280 eventi in Nord America e una presenza media di 5800 spettatori, pagando mediamente $58,10 a biglietto, i guadagni ammontano a $337.502 (escluso NXT). Sul piano internazionale, invece, i guadagni girano intorno al mezzo milione di dollari.
    In totale, il profitto derivante dagli eventi dal vivo, in generale è di $45 milioni.
  • NXT e Performance Center:
    Secondo un’analisi di Meltzer, gli eventi di NXT hanno generato quasi $7 milioni di entrate. Non compensano, però, il costo del Performance Center, che è incluso in una categoria più grande chiamata “Business Support”. Il Performance Center viene a costare circa $20,4 milioni, il quale potrebbe comprendere i salari di NXT (non è chiaro).
  • Contenuti multimediali digitali e contenuti mobili:
    I ricavi sono di $27 milioni, tra cui un aumento di $5 milioni ricavato dalla pubblicità su YouTube. Il profitto ammonta a $17,5 milioni.
  • Licenze (Videogiochi e giocattoli):
    Hanno generato $49 milioni, con un profitto di $35,6 milioni.
  • WWE Shop:
    771,500 ordini (inclusi altri rivenditori online).
    34,6 milioni di fatturato, con un profitto di soltanto $9,8 milioni.
  • Film:
    $10 milioni di fatturato, profitto di $4,3 milioni. La compagnia spenderà di più per i film del 2017, da $6,6 milioni a $10-35 milioni.
  • Superstars sotto contratti esclusivi:
    185

Queste cifre da capogiro hanno interessato la compagnia per tutto il 2016, e ci fanno capire quanto può costare annualmente un colosso di spettacolo di tal portata. Ma noi non ci siamo fermati quì, siamo andati fino in fondo per capire anche quante persone operano in questa grande compagnia, divise tra Superstars, dirigenti, tecnici, produttori, ecc. Nel momento in cui scriviamo, siamo riusciti a trovare tutto ciò:

  • Per il Roster di RAW:
    Troviamo 42 Superstars in totale, di cui 32 sono uomini e 10 sono donne. Compresi tra questi, troviamo anche 6 tag team. 10 persone svolgono dei ruoli on-screen (GM, Commissari, ecc).
  • Il Roster di SmackDown LIVE:
    Conta 39 Superstars in totale, divise tra 31 uomini e 8 donne. Tra questi troviamo ben 8 tag team. Il personale che opera on-screen è leggermente inferiore a RAW: ammonta a 8 persone.
  • Nel Roster di NXT:
    Le Superstars in totale sono 39, 30 sono uomini e 9 sono donne. Nel roster attualmente ci sono 6 tag team. 9 persone svolgono dei ruoli on-screen, in più aggiungiamo 3 arbitri.
  • Il nuovo arrivato 205 Live:
    Conta soltanto 17 uomini, essendo uno show riservato solamente ai pesi leggeri.
  • Attualmente, le Superstars che si trovano senza Roster sono soltanto 2.

Oltre alle Superstars e alle personalità on-screen che compongono i vari Roster per i rispettivi show, prendiamo in considerazione anche tutte le altre persone che trovano impiego in questa grande azienda.

  • I telecronisti e gli intervistatori sparsi per la compagnia sono approsimativamente 15.
  • Gli arbitri, oggi, sono in tutto 12 (compresi i 3 arbitri che operano soltanto ad NXT).
  • Lo staff della WWE è veramente vario e numeroso. Troviamo 15 dirigenti, 6 persone addette al backstage, 12 produttori e 19 persone divise tra tecnici, operatori e altro personale. Aggiungiamo anche un numero non preciso di tecnici locali che la WWE assume durante i vari show per un giorno soltanto.
  • Gli ambasciatori della compagnia sono attualmente 10.
  • Ai vertici dell’azienda abbiamo 16 membri del Consiglio di Amministrazione e 9 Direttori e Vicepresidenti.

Infine rimpolpiamo tutto con la Hall of Fame e altri riconoscimenti (dati che si fermano naturalmente all’edizione del 2016):

  • 109 persone in totale sono state introdotte nella Hall of Fame della WWE. Tra queste persone ne fanno parte 10 team o famiglie.
  • 2 persone hanno ricevuto il Warrior Award.
  • Le introduzioni d’onore sono state 7.

In questo momento, tutti questi numeri che avete letto, corrispondono a persone fisiche che lavorano o fanno parte della WWE. Ce ne sarebbero altri, ma trovarli tutti sarebbe quasi impossibile dato l’elevato numero di collaboratori che operano in altri settori dell’azienda.

Che dire, cifre pazzesche! Che ci mostrano ancora una volta quanto la World Wrestling Entertainment sia cresciuta nell’arco della sua vita, rivoluzionando il concetto di sport-spettacolo e rivoluzionando il wrestling, riuscendosi ad affermare come potenza su scala internazionale.

Francesco Red Monster Scudiero
Francesco Scudiero, su ZW conosciuto da parecchi come "Red Monster", o meglio come "quello delle arene" durante i Radio Show Live. Produttore discografico da qualche anno e precedentemente DJ di piccola taglia. Appassionato di wrestling dal 2004 circa, cresciuto a pane e Ciccio Valenti, nell'ignoranza di Nunzio e Vito, nei sogni con Batista e Rey Mysterio, nel "grande pugno" di SmackDown, per me oggi è un onore dare un contributo in questo grande e fantastico mondo dell'intrattenimento. Ah dimenticavo: Viva La Raza!