Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Impact. Siamo a pochi giorni dal primo ppv di questo 2021 e la federazione ha in canna colpi importanti, vista soprattutto la collaborazione con la AEW. In programma per questa sera abbiamo Kenny Omega che farà un’apparizione per dire l’ultima parola in merito al match che lo vedrà impegnato ad Hard To Kill assieme ad un match non titolato tra il campione Rich Swann e Karl Anderson. Ultima serata anche per il team di commento visto dallo show di sabato avremo Matt Striker e DLo Brown. Madison Rayne si dedicherà a progetti fuori da questo business e Josh Matthews coprirà il ruolo di Senior Producer dal backstage. Dopo la sigla siamo pronti a cominciare.

Kimber Lee (w/Deonna Purrazzo) vs. Taya Valkyrie (w/Rosemary) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match che non ci dà chissà quali momenti memorabili ma è utile a dare l’ultimo punto alla rivalità che porterà Deonna difendere il titolo contro Taya ad Hard To Kill. Nella prima parte Taya è parecchio dominante, fino a quando Kimber riesce a trovare la via della reazione, ma capitola quando dopo un tentativo di Swanton si becca le ginocchia alte della valkiria. Ad un certo punto Deonna prova a distrarre Taya, ma Rosemary la ferma, salvo poi essere attaccata sia dalla campionessa che da Susan. La rissa distrae taya che si vede schienata da Kimber. Strano far perdere Taya qui.

Winner: Kimber Lee

Backstage: Kenny Omega, Don Callis e i Good Brothers parlano di quello che sarà il match di Hard To Kill. Il Vice President di Impact dice che questo è il loro momento e questa sera Karl deve essere la ciliegiena sulla torta nel suo match contro Rich Swann questa sera.

Video: Sami Callihan ci parla del match che lo vedrà impegnato contro Eddie Edwards nel prossimo ppv, ma ci tiene ad aggiungere che lui nei Barbed Wire Massacre match ha una certa esperienza e non gli dispiace affatto riprovare quelle sensazioni.

Rohit Raju & Chris Bey vs. Manik & Suicide 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match caotico, ma gestito bene, nonostante i tredici minuti di durata. Molte le manovre di coppia, vista l’affinità tra i team con i cattivi che si sono concentrati molto nel tentativo di smascherare Manik. Verso metà match il tutto è diventato un Tornado Tag Team con Raju vicinissimo a chiudere il pin su Manik, ma il voler togliere la maschera permette all’avversario di girarsi e chiudere quasi lui il il conto di tre. Chris Bey prima interrompe lo schienamento, e poi trova la via della Art of Finesse su Suicide e chiude il match.

Winners: Chris Bey & Rohit Raju

Backstage: Taya e Rosemary parlano e dicono di avere un accordo con Susan in vista di Hard To Kill.

Cody Deaner (w/Eric Young & Joe Doering) vs. Tommy Dreamer (w/Rhino & Cousin Jake) sv

Match di pochi minuti, ma scelta giusta direi la vista mobilità di Tommy. Il tutto ruota alla storyline che vede Young e Doering fare mattanza di wrestler in giro per lo show, e Rhino e Jake, essendo stati loro vittime, cercano vendetta. La cercano troppo, infatti l’arbitro caccia via Rhino e Doering e i pochi minuti di match vede gli ex agricoltori attaccarsi facendo scattare la squalifica.

Winner: Cody Deaner

Dopo il match, sia Rhino che Doering tornano e scatta la rissa generale, conclusa con la Piledriver di Young a Dreamer.

Video: Un recap generale ci mostra tutto il percorso fatto dai due team composti da Kier Hogan e Tasha Steelz, e Havok e Neveah per arrivare alla finale del torneo che assegnerà i rientranti titoli di coppia femminili.

Le quattro firmano il contratto per il match per Hard To Kille dopo una serie di insulti ricevuti, Havok e Neveah chiudono la bocca di Tasha e Kiera prendendole per la gola.

Dopo che le ragazze vanno via arriva Bryan Myers arriva e chiede un’opportunità a D’Amore facendogli una lista di tutti quelli che ha battuto. Arriva poi Josh Alexander e tra i due probabilmente ci sarà una sfida.

Tenille Dashwood (w/Kalerb with a K) vs. Rosemary 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match combattuo been da entrambe, soprattutto da Rosemary che con l’handicap della sua gimmick è molto limitata. Il tutto dura poco più di otto minuti dove abbiamo visto anche il coinvolgimento di Crazzy Steve che blocca Kaleb prima che possa distrarre troppo la demone. Vince proprio Rosemary grazie alla Spear nel finale.

Winner: Rosemary

Promo: Rich Swann ricorda a Karl Anderson che stasera nessuno potrà essere vincino a lui visto che chiunque è bandtio da bordo ring. Dopo stasera prenderà a calci nel culo nuovamente lui, Gallows e Omega al ppv.

Video: Alcune immagini ripercorrono il percorso di Ethan Page che lo sta portando ad autodistruggersi, cosa che probabilmente succederà ad Hard To Kill contro Karate Man.

Moose vs. Matthew Palmer 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match che questa volta è tale, visto che Palmer aveva resistito i tre minuti decisi da Moose grazie alle distrazioni di Willie Mack. Qui succede la stessa cosa, con Moose che arriva addirittura a chiedere a Mathew di attaccarlo. L’arbitro chiama il KO tecnico dopo che Moose si stava divertendo troppo con delle gomitate.

Winner: Moose

Video: Le immagin ci mostrano tutto il percoso di Kenny Omega ad Impact, a partire alla sua vittoria del titolo a Dynamite alle interazioni avute qui in vista di Hard To Kill.

Non-Title Match: Rich Swann vs. Karl Anderson 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Decisamente il match migliore della serata, anche se a tratti è stato parecchio ripetitivo, stiamo sempre parlando di Rich Swann e non di Kenny Omega, e i colpi forti li terrà per il ppv. La vittoria la ottiene il campione dopo quasi un quarto d’ora dopo una seire di scambi tra i due conclusi con un roll up dopo un tentativo di European Uppercut.

Winner: Rich Swann

Dopo il match le telecamere ci portano dal bus di Omega e Callis, ma è completamente vuoto. Dal backstage vediamo Kenny o Gallows attaccare i Motor City Machine Guns. Karl e Rich si aggiungono.

Sulle immagini di Rich on fire, si chiude questa puntata di Impact, l’appuntamento è per Hard To Kill.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
6
Qualità dei promo
7
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte