Cari amici di Impact ben ritrovati! Tanta carne al fuoco nell’episodio, con il campione mondiale AEW Kenny Omega ci delizierà della sua presenza anche in questa puntata, il torneo tag team delle Knockout che ci regalerà le prime finaliste ed un nuovo campione X-Division che lotterà in un match che si spera sarà esaltante! Ma bando alle ciance, si parte!

Ad accoglierci troviamo Kaleb (con la K) che ci introduce il suo outfit e, ovviamente, Tenille.

Tenille Dashwood (w/Kaleb) vs. Alisha Edwards (w/Eddie Edwards) 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match veloce, che conferma il buon momento di Tenille, che porta a casa la seconda vittoria ai danni della sua ex tag team partner. L’ex Emma approfitta della distrazione di Alisha, che vede il marito avere la peggio da un attacco di Kaleb. Spotlight kick e tutti a casa.

Vincitrice: Tenille Dashwood

Dopo il match compare sullo schermo Sami Callihan, che minaccia Eddie e gli consiglia di godersi questo Natale, perché potrebbe essere l’ultimo.

Backstage: I Motor City vengono intervistati da Gia, e Chris Sabin dice che dopo aver sconfitto Karl Anderson nel main event, il loro prossimo passo sarà vincere i titoli Tag Team.

Omega Bus: Karl Anderson è con Kenny e Don Callis, i quali reagiscono male alle parole di Sabin, e incitano il Good Brother a mostrar loro il vero Machine Gun che, bello fomentato, parte alla ricerca dei rivali.

Backstage: Anderson è avvelenato, e cerca a gran voce i MCMG, e ad intercettarlo è il nientemeno che l’Impact World Champion Rich Swann, che prova a calmare Karl nella maniera giusta, cioè chiedendogli del perché si faccia manovrare così da Don e Kenny, poi arrivano Sabin e Shelley che congedano Karl con la promessa di chiudere la faccenda sul ring.

Ring promo: Arriva Moose, che conferma al mondo l’infortunio di Willie Mack, che non sarà in grado di combattere. Il campione TNA si dice felice di infliggere dolore agli avversari, ed ecco che arriva Mack, che sfida il rivale in un I Quit Match a Genesis, prossimo speciale su Impact Plus. Moose cerca di dissuadere l’avversario, date le molteplici figuracce rimediate, ma di tutta risposta Mack va sul ring e parte la rissa. Arriva la sicurezza a sedare la bagarre, ma Moose ne ha per tutti, e se ne va via trionfante nel backstage, dove si lamenta con Gia di questi Indie Guy e di questa sicurezza che crede di poter trovar gloria andando a toccare una vera superstar quale lui è.

Backstage: Bey raggiunge Raju, e i due si deridono vicendevolmente sui loro match persi a Final Resolution. Bey però stasera ha un match contro Manik, e se Rohit vuole un rematch contro il campione, dovrà smascherarlo per rivelare a tutti ciò che tutti già sanno, e cioè che sotto la maschera c’è TJP. Quindi Rohit sarà a bordo ring stasera, pronto a tendere l’agguato al lottatore mascherato.

AEW Promo: Continuano le vignette che fanno molto old school, in cui Tony Khan e Tony Schiavone promuovono la prossima puntata di Dynamite, non trattenendo qualche frecciatina a Impact e Don Callis.

Promo: Bel filmato con protagonista Eric Young, che dopo un cappello generale, presenta Cody Deaner, fresco di tradimento ai danni del cugino, promettendone un cambiamento.

Chris Bey (w/Rohit Raju) vs. Manik 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match che raggiunge la sufficienza solo grazie alla qualità dei contendenti. Il match si interrompe a causa dell’intervento di Raju successivamente ad un colpo proibito di Bey a Manik, dopo aver distratto l’arbitro gettandovici addosso. Di tutta risposta, Bey si fa colpire da Rohit per far scattare la squalifica a suo favore. Boh. L’angle è stato così confuso che anche il ring announcer non sa che dire.

Vincitore via DQ: Chris Bey

Backstage: Alexander e Page parlano di quanto successo a Final Resolution, e i due sembrano una coppia stanca, dove il sentimento c’è, ma non basta più. Page promette al compagno che, nonostante la sconfitta, loro gli guarderanno sempre le spalle. Loro chi? Page se ne va, e viene rimpiazzato in scena da Brian Myers, che come il più viscido dei provola, cerca di mettersi in mezzo la crisi di coppia, proponendo ad Alexander di formare un team con lui. Josh, di tutta risposta, dice che preferirebbe prenderlo a calci nel sedere.

Omega Bus: Kenny è un po’ stufo dell’atteggiamento di “Rich the Bitch”, di come manchi di rispetto al suo amico Anderson, che intanto si va a preparare per il match. A quanto pare, il campione è pronto all’azione, e Don Callis si dice dispiaciuto di ciò che Kenny sta per fare.

Knockouts Tag Team Championship Tournament match: Kiera Hogan & Tasha Steelz vs. Taya Valkyrie & Rosemary 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match anche questo interrotto sul finale, che favorisce però le mie candidate n.1 alla vittoria delle cinture. L’incontro non sarebbe stato nemmeno male, ma poi intervengono Deonna Purrazzo e Kimber Lee che affossano Rosemary, distraendo Taya che finisce in pasto a Kiera che colpisce prima con un superkick e poi con il suo Fisherman Neckbreaker l’avversaria che viene schienata.

Vincitrici e finaliste del torneo: Kiera Hogan & Tasha Steelz

Promo: EY continua a parlarci dell’evoluzione di Cody Deaner e di ciò che accadrà in futuro.

Backstage: Kiera e Tasha festeggiano la loro vittoria, ma c’è un problema! Non trovano più la maledetta mazzetta di soldi! Arriva Johnny Swinger che chiede alle ragazze se son pronte a festeggiare con lui. Loro, disgustate, se ne vanno. Allora Swingman si fa gli affari loro cercando in un doppiofondo del loro marsupio (?), e trova i soldi.

Josh Alexander vs. Brian Myers (sv)

Match che dura poco, dato che arriva Ethan Page a prendere le parti del suo compagno, ma poi scompare e si ripresenta come Karate Man, suo alter ego karateka, che colpisce Myers costando la squalifica ad Alexander. Finito il match, i due partner si guardano in cagnesco sul ring, poi Alexander se ne va, e Karate Man rimane lì a fissare in cagnesco il nulla.

Vincitore via DQ: Brian Myers

Promo: Ultima vignetta di EY, che termina il “battesimo” di Cody, liberandolo dei suoi demoni, proclamandone il cambiamento e la sua nuova libertà. Il mondo appartiene a loro, e a nessun altro.

Backstage: Romero chiede a Dreamer di liberare Larry D, ma Tommy rifiuta, e dice che se vuole liberarlo servono delle prove. Tommy si imbatte poi in Cousin Jake e Rhino, sconvolti dal turn di Cody, e consiglia loro di unire le forze.

Karl Anderson vs. Chris Sabin (w/Alex Shelley) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match sufficiente, che serve a cementare il turn heel di Anderson (e Gallow annesso). Incontro senza infamia e senza lode, che si aggiudica Anderson con un roll up coadiuvato da una trattenuta sui pantaloncini di Sabin.

Vincitore: Karl Anderson

Backstage: Anderson va via alla chetichella, ma viene intercettato da Rich Swann che gli chiede giustizia del suo modo di ottenere la vittoria. Il Good Brother ne ha le taniche piene, e rifila un colpo al campione, causando l’intervento prima dei MCMG e poi da Luke Gallows, ma poi arriva Kenny Omega, e questa reunion del Bullet Club si staglia vittoriosa, con l’annuncio di Don Callis per Hard to Kill: Kenny Omega sarà nel main event insieme ai Good Brothers, e affronteranno Rich Swann e i MCMG! Tra un #4Life e l’altro, Omega chiude la puntata. “Goodbye, and Goodnight”.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.5
Andrea Di Noi
Fumettista & Illustratore della provincia di Roma, seguo la WWE da sempre, tanto da non ricordare come ho iniziato! Cresciuto col mito dei mostri sacri, oggi come oggi idolatro Adam Cole e la UE tutta, ancora sogno un push in singolo per Cesaro, e mi sciolgo ad ogni "Mamma mia" del Ranallone nazionale.