Ennesimo anno di svolta per Impact il 2019, con il cambio di network televisivo e l’ennesimo cambio di orario e giorno di trasmissione. Ma il cambiamento poteva essere ancora più radicale, secondo quanto riportato dalla newsletter del Wrestling Observer.

Pare -infatti- che alcuni dirigenti della compagnia abbiano spinto negli scorsi mesi per la cessione della compagnia da parte di Anthem, con gli acquirenti che erano stati individuati nella All Elite Wrestling, il progetto di Kenny Omega e degli Young Bucks.

Alla fine la trattativa non è andata a buon fine, sia per l’oggettiva difficoltà, sia perché Anthem ha deciso di continuare a puntare su Impact. In primo luogo per supportare Fight Network. Impact, infatti, pur non essendo uno show di punta nel mercato americano rappresenta un contenuto importante per Fight Network nel mercato canadese, dove è il programma più visto insieme alla UFC (che però non sarà più nei palinsesti dal prossimo anno). Pursuit è in effetti in parte di proprietà di Anthem ed è quindi chiaro che in un certo senso si tratta di una soluzione di ripiego.

Purtroppo Pursuit non è un canale largamente disponibile sulle tv americane. Sono pochi i gestori che offrono Pursuit nel loro abbonamento e quelli che lo offrono lo mettono spesso nei pacchetti più costosi. Si parla di una perdita di un bacino di utenza di circa 30.000 spettatori potenziali, che chiaramente non è il massimo. Si tratta -in fine- di un canale dedicato più che altro al mondo della caccia e dell’outdoor.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.