Mike Johnson del PWInsider ha fatto luce su quanto è accaduto nel post Bound For Glory tra Impact Wrestling e Austin Aries. Come ricorderete, dopo aver perso il titolo il wrestler ha dato di matto non sellando il job e insultando i principali dirigenti della compagnia, tra cui Don Callis.

Era previsto che perdesse il titolo quella notte. Non era felice di perdere con Impact e ha reso chiaro il suo pensiero, nonostante nel backstage non avesse dato alcun segno di malcontento. Il piano originale prevedeva che la faida proseguisse, e invece Aries ha deciso di tornarsene a casa per evitare di essere licenziato“.

Johnson ha aggiunto che dopo quel fatto sono state davvero pochissime le compagnie di wrestling che hanno voluto avere a che fare con lui. Sembra infatti che si sia bruciato tutti i migliori contatti del business americano e canadese. E neppure in Europa sono interessati ad avere a che fare con lui.