La nuova era di Impact Wrestling è finalmente cominciata con la prima edizione in assoluto di Redemption. Nel ppv sono stati messi in palio tutti i titoli ed è stato presentato anche il nuovo design delle cinture. Andiamo a vedere cosa è successo nel primo grande evento del 2018 della AWE.

Drago vs Aerostar  (3 / 5)

Ad iniziare la serata c’è un match tra due star di Lucha Underground: Drago ed Aerostar. L’incontro rappresenta un antipasto della nuova stagione che partirà ufficialmente il prossimo 13 giugno. Tra i due atleti c’è un vissuto fatto di amore-odio e culminato con la vittoria dei titoli Trios in un dream team con Fenix. Il match è stato molto bello e divertente, con entrambi i contendenti che hanno messo in pratica tutta la loro bravura sul ring. Aerostar ha uno stile di lotta molto dinamico ed emozionante, fatto da numerose manovre di agilità e spettacolo; Drago, invece, è forse meno appariscente ma più tecnico. Al termine della contesa ha prevalso l’atleta proveniente dal cosmo, portando a casa una grande vittoria contro uno storico rivale.

Vincitore: Aerostar

Impact tag team championships match: LAX (Santana & Ortiz) (c) vs Eli Drake & Scott Steiner  (3 / 5)

Eli Drake è pronto ad incassare la valigetta contenente la shot ai titoli di coppia insieme a Scott Steiner, che torna a combattere ad Impact dopo quasi un anno di assenza, sfidando i campioni LAX. Il duo latino-americano si presenta sul ring senza Konnan, scomparso pochi minuti prima del match. Drake e Steiner, nonostante stessero combattendo il primo match insieme, mostrano una grande affinità riuscendo a gestire bene la più collaudata coppia avversaria. Big Poppa Pump, però, mostra l’età che avanza e rallenta decisamente il ritmo dell’incontro. Grazie alle solite scorrettezze, Eli Drake riesce a conquistare il terzo titolo della sua carriera ad Impact.

Vincitori e nuovi campioni di coppia: Drake & Steiner

Kiera Hogan vs Taya Valkyrie  (2,5 / 5)

Dopo aver concluso la faida con Rosemary, Taya Valkyrie debutta in ppv in un match contro un’altra rookie, Kiera Hogan. Quest’ultima è in grado di mostrare tanta determinazione quando combatte sul ring. Al tavolo dei commentatori si presenta Tessa Blanchard, nuovo acquisto della Knockouts’ Division, che ha messo subito gli occhi sulla Valkyrie. La Regina della Lucha Libre domina per tutto l’arco dell’incontro, facendo capire di essere superiore alla sua avversaria, ma non riesce mai a chiudere i giochi. Come detto prima, la Hogan sa essere molto determinata quando combatte. La Valkyrie non riesce nemmeno a connettere la sua Road to Valhalla, sotto gli occhi della Blanchard. Al secondo tentativo, però, Taya esegue la sua mossa finale ed ottiene la vittoria.

Vincitrice: Taya Valkyrie

Six way match: Trevor Lee vs Dezmond Xavier vs Taiji Ishimori vs El Hijo del Fantasma vs DJ Z vs Brian Cage  (4 / 5)

Giungiamo ad uno dei match più belli della serata. Brian Cage, imbattuto finora, farà parte di un match a sei contro alcuni membri della X Division tra i quali il rientrante DJ ZThe Machine si fa desiderare e nella prima parte dell’incontro se ne sta al suo angolino a guardare i suoi avversari che si danno battaglia. Sul ring tutti i partecipanti si mettono in evidenza, mettendo su un match spettacolare: anche DJ Z, dopo mesi di assenza, sembra in spolvero saltando da una parte all’altra del ring. Quello che forse dà più spettacolo è Dezmond Xavier, che esegue delle manovre magnifiche. Al suo ingresso sul ring, Cage fa piazza pulita e brutalizza tutti i suoi avversari. Un paio di gomitate al volto da parte di Trevor Lee gli fanno perdere un po’ di sangue dal naso, ma lo fanno infiammare sul serio. E gli altri contendenti ne risentono. Xavier viene lanciato da una parte all’altra del ring, così come anche Ishimori e Fantasma vengono travolti dalla sua furia distruttiva. L’unico che forse gli riesce a tenere testa è Lee, che lo mette in difficoltà in qualche occasione. Questo, senza dubbio, è stato il match che ha fatto infiammare maggiormente Cage, che ad un certo punto mette a segno persino la Weapon X su Xavier. I giochi si chiudono solamente quando La macchina connette la Drill Claw sempre sul povero Xavier per il conto di tre.

Vincitore: Brian Cage

X Division Championship match: Petey Williams vs Matt Sydal (c) (3,5 / 5)

Seconda valigetta utilizzata nel ppv: stavolta è il turno di Petey Williams, alla ricerca del suo terzo regno da campione X Division. Il match viene combattuto tra due grandi lottatori in cerca della futura consacrazione. L’andamento è godibile, con entrambi i contendenti che mostrano le proprie capacità tecniche. In questo match si è visto un grande Williams, che combatte forse il suo match migliore da quando è tornato nella ex TNA. Sydal non è da meno ed anche in questo caso non perde occasione per deliziare il pubblico. Al termine della contesa, il campione in carica è stato bravo a sfuggire per due volte alla Canadian Destroyer dell’avversario ottenendo il pin vincente con una reverse move al posto della solita AirBourne.

Vincitore ed ancora campione: Matt Sydal

House of Hardcore match: Eddie Edwards, Moose and Tommy Dreamer vs oVe (4 / 5)

Al suo ritorno ad Impact, Tommy Dreamer ha sancito un House of Hardcore match per Redemption dove lui stesso, insieme a Moose ed Edwards, avrebbe affrontato gli oVe. In questo modo si sarebbe arrivati alla resa dei conti fra Edwards e Sami Callihan, che nelle ultime settimane hanno costruito un grande feud nel quale sono state coinvolte tutte le persone care all’ex campione del mondo. Il team face combatte alla grande, con Edwards e Moose che sacrificano il proprio corpo per recare dolore agli avversari, mentre il leggendario Tommy Dreamer colpisce gli oVe con la sua tipica mazza da kendo. Gli oVe si comportano bene anch’essi nel match, esibendosi in grandi manovre combinate: da segnalare, ad esempio, una combo di Jake Crist su Edwards lanciato dal fratello Dave. Degno di nota anche il lancio di Moose che va a schiantarsi su un tavolo con gli oVe. In tutto questo trambusto rimangono soli sul ring Edwards e Callihan, protagonisti del feud, i quali si annullano a vicenda e nel momento in cui il secondo sta impugnando la mazza da baseball spunta Dreamer con una mazza da baseball con del filo spinato intorno pronto per fargli del male. Alla fine Callihan mette fuori causa la leggenda dell’hardcore e schiena Edwards portando a casa la vittoria. Dopo la fine del match, Edwards impazzisce ed attacca violentemente Callihan vendicandosi di quelli subiti in precedenza. Il leader degli oVe viene legato alle corde del ring e colpito ripetutamente con la mazza da kendo che lo fa sanguinare. Nessuno riesce più a controllare Edwards che perde la testa e comincia a colpire chiunque gli si avvicini finché per sbaglio ci finisce sotto sua moglie Alisha, che poi sviene al centro del ring.

Vincitori: oVe

Impact Knockouts’ Championship match: Allie (c) vs Su Yung (w/Braxton Sutter) (3 / 5)

Allie mette in palio il titolo delle Knockout contro la nuova arrivata Su Yung, che l’ha presa di mira fin dal debutto. A fare da contorno alla contesa c’è Braxton Sutter, che nelle ultime settimane sta facendo la corte alla stravagante ragazza mascherata. L’incontro non è molto entusiasmante, dove la Yung si vede maggiormente rispetto ad Allie. Incontro che viene acceso dallo stesso Sutter che più volte interviene nel tentativo di distrarre la campionessa e finisce per ricevere uno schiaffo da Allie e far perdere la sua nuova assistita. Al termine del match, Sutter si inginocchia anche ai piedi della Yung ripetendo la pantomima già recitata con la stessa Allie e Laurel Van Ness, ma The Bloody Undead Bride gli sputa in faccia del liquido rosso e poi lo strangola con la Mandible Claw.

Vincitrice ed ancora campionessa: Allie

Impact World Heavyweight Championship match: Austin Aries (c) vs Pentagon jr vs Fenix (4,5 / 5)

Siamo giunti finalmente al main event della serata con Austin Aries che difenderà il suo titolo mondiale contro le due star di Lucha Underground Pentagon jr e Fenix in una rivincita di Wrestlecon: Impact vs Lucha Underground. Un incontro spettacolare, con protagonisti tre grandi star del panorama mondiale del wrestling, gli unici capaci di mandare in visibilio il pubblico di Orlando. Dal suo ritorno ad Impact, questo è il match dove si vede un Aries con le maggiori difficoltà. Nei momenti salienti vediamo Fenix che tra i tre è quello dotato di maggiore agilità, il quale nei momenti salienti lo vediamo lanciarsi verso l’esterno con un lancio in avvitamento. Aries è quello che, a mio giudizio, ha combattuto peggio e senza compiere particolari spot. Probabilmente, questa volta il campione e collezionista di cinture ha fatto il passo più lungo della gamba, lanciando la sfida a due dei migliori performer del mondo. Pentagon, da parte sua, infligge colpi pesanti ai suoi avversari come un superkick su un Fenix in volo. L’uomo che non ha paura mette fuori gioco Fenix ed Aries eseguendo una combo Gory Bomb/Package Piledriver, poi distrugge il campione in carica prima con un armbreaker e poi con il Pentagon Driver.

Vincitore e nuovo campione: Pentagon jr

Conclusioni

Redemption è stato senza dubbio il ppv più bello del nuovo corso di Impact. Il main event è stato emozionante e con un finale a sorpresa; gli altri match sono stati anch’essi godibili dal punto di vista del lottato. Da qui può avere inizio la rinascita dell’attuale AWE.