Benvenuti signori e signore di Zona Wrestling, questa volta alla tastiera per il report di Impact Wrestling c’è il vostro Corey che vi porta in Canada, più precisamente in quel di Windsor dove la compagnia ha tenuto i suoi nuovi tapings. L’atmosfera è calda, nel main event avremo di LAX vs Eddie Edwards e Eli Drake mentre Brian Cage dovrà ottenere prima o poi la sua rivincita su Johnny Impact. Intanto partiamo subito con un match!

Six-Man Scramble Match: Petey Williams vs. Trey Miguel vs. Jake Crist vs. Idris Abraham vs. Aiden Prince vs. Ace Austin 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Buon inizio per i sei contendenti in gara che provano a battersi l’uno con l’altro per riuscire a chiudere in fretta il match. Il vero protagonista è Ace Austin, che risalta assieme a Petey Williams in mezzo a diversi onesti mestieranti. Nel finale il canadese riesce a liberarsi di Austin e di Prince, si trova davanti Crist con cui battaglia un po’ prima di chiudere con una super Canadian Destroyer dalla terza corda.

Winner: Petey Williams

Nel backstage Santana e Ortiz sono intenti a bivaccare quando arriva Konnan a ricordar loro che dovranno conquistare il rispetto di Pentagon e Fenix nel Full Metal Mayhem di Rebellion. Stasera però hanno altri avversari a cui pensare.

Melissa Santos intervista Taya Valkyrie. La ragazza dice che non darà a Jordynne una nuova possibilità al titolo. Interviene Madison Rayne che le dice come una vera campionessa è tale quando difende la sua cintura. Arriva anche la Grace, dice che merita una nuova shot per come è andata a finire la scorsa volta con Taya. La Wera Loca annuncia che le due si sfideranno in un match con una title shot in palio.

Madman Fulton & Sami Callihan vs. Rich Swann & Willie Mack 3 out of 5 stars (3 / 5)

Inizio rabbioso di Swann ai danni di Callihan, il tag a favore di Mack consente agli heel di prendere una maggiore offensiva, e dirigere il match. Come ogni tag match che si rispetti, dopo una parte centrale dominata dai cattivi, ecco l’hot tag per Swann che scatena anche la fantasia dei quattro atleti. Il campione X Division prova una Franksteiner su Callihan, ma l’intervento di Fulton reversa la mossa in una powerbomb devastante che vale solo il conto di due per l’arrivo di Mack. Callihan però riesce a prendersi lo spazio per chiudere i conti con la sua Piledriver: buonanotte Swann, è stato bello!

Winners: oVe

Nel post match Callihan e Fulton continuano a malmenare Swann fino a che non arrivare Tommy Dreamer a salvare la situazione.

Nel backstage Johnny Impact promette che chiuderà ogni discorso con Brian Cage e che un vero campione deve saper prendere vantaggio da ogni situazione. Moose invece raggiunge i Rascalz e dice che la prossima settimana porterà con sé la propria fidanzata per vederlo battere Trey Miguel.

Rosemary sta commemorando Allie. Arriva da lei Kevin Sullivan (sì, quel Kevin Sullivan!) che gli dice di essere il suo padre biologico. Le dice che la colpa per la morte di Allie è tutta di Keira Hogan. Rosemary giura vendetta.

#1 Contender’s Match for the Knockouts Championship: Jordynne Grace vs Madison Rayne 3 out of 5 stars (3 / 5)

Discreto match tra le due con un minutaggio adeguato. Madison Rayne prova in tutti i modi ad atterrare la sua avversaria ma vi riesce solo con un crossbody. Solo conto di due prima che riuscisse ad applicare la sleeper hold per farla addormentare. Jordynne esce dalla presa e connette per una Powerbomb che le vale anche qui il 2. Vicina alla vittoria Madison con un crucifix rollup, poi è Grace ad avere l’onore di chiudere i giochi con la sua Driver.

Winner: Jordynne Grace

Nel post ecco arrivare Taya e Johnny Impact che attaccano Jordynne! Taya connette addirittura la curb stomp distruggendo la sua possibile avversaria prima che arrivi Brian Cage a fare piazza pulita e salvare la nuova contendente al titolo.

Nel backstage Ethan Page e Josh Alexander si riuniscono, i Monster Mafia stanno per tornare per conquistare la cima della categoria di coppia. Bella presa da parte di Impact Wrestling.

Rohit Raju vs. Fallah Bahh 2 out of 5 stars (2 / 5)

Solito match riempitivo con gli indiani e un Fallah Bahh selvatico. L’incontro dura abbastanza poco, in tempo perché Bahh faccia il suo Banzai Drop, Singh distragga l’arbitro e consenta a Raju di operare un rollup vincente.

Winner: Rohit Raju

Nel post match, Scarlett arriva sul ring e fa piazza pulita degli indiani assieme a Fallah Bahh, per vendicare gli insulti ricevuti in queste settimane. Buona reazione del pubblico all’arrivo della bionda.

I fratelli Deaner si mostrano col contratto firmato, sono un nuovo team della compagnia. Josh Matthews annuncia che ci sarà un nuovo Swann vs Callihan per il titolo X Division a breve.

Melissa Santos intervista Tessa Blanchard e le chiede come si sente a poter sfidare una leggenda a Rebelliom. La ragazza risponde che la Kim era una leggenda in un periodo di Bra & Panties match, non in questo periodo. Dunque non ha alcuna paura.

Eddie Edwards & Eli Drake vs. LAX (Santana & Ortiz) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Main event time, con Drake che inizialmente provoca Konnan e raggiunge il suo obiettivo: alla prima reazione, l’arbitro squalifica il messicano da bordo ring. Entrambi i team lavorano bene in tandem, veloci tag e qualche buona azione arriva sul ring. Santana va per la cutter su Edwards, Eli blocca il pin ma viene preso in consegna dai due finché non intervengono i Lucha Bros a distrarre gli ex campioni. Drake colpisce Ortiz con il kendo! Edwards connette la Boston Crab e si chiude qui.

Winners: Eddie Edwards & Eli Drake

La puntata si chiude con i Lucha Bros che prima colpiscono i LAX coi superkick e poi operano una powerbomb su un tavolo ai danni di Santana. Che chiusura col botto!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature.