Cari lettori di Zona Wrestling, Juri Modugno vi racconta come ogni settimana ciò che è accaduto ad Impact Wrestling. Questa settimana è andata di scena una puntata speciale, che rimanda ad un vecchio ppv della TNA, ovvero Genesis. Ad introdurci nella nuova puntata ci sono alcune dichiarazioni delle superstar come Alberto El Patron, che afferma di essere il campione legittimo, Johnny Impact, che si dichiara desideroso di dimostrare a tutti di essere il miglior wrestler vivente; il campione del mondo Eli Drake, che ha l’unico obiettivo di mantenere la sua cintura, ed una Allie desiderosa di detronizzare la campionessa Laurel Van Ness.

Impact Grand Championship match: Ethan Carter III (c) vs Matt Sydal  (3,5 / 5)

Il primo match della serata vede EC3 difendere il suo Grand title contro Sydal in un match singolo senza giudici e senza round, dunque un incontro tipico. EC3 controlla i dettami di gioco per gran parte dell’incontro, mostrando la sua superiore massa fisica e mettendo il match sul piano più strettamente agonistico. L’ex campione del mondo, però, risulta troppo sicuro di sé e temporeggia eccessivamente nelle occasioni propizie per chiudere i giochi. In questo modo, Sydal è riuscito ad organizzare una pronta reazione ed effettuare un comeback. EC3 poteva chiudere dopo aver eseguito con successo la 1%, ma ha perso tempo nel pin; lo sfidante scappa via ed il campione se lo carica sulle spalle per una Super TKO. Il tentativo di EC3 fallisce perché Sydal la rivolge in una powerbomb e dalla terza corda effettua la Shooting Star Press che vale il conto di tre.

Winner and new champion: “Reborn” Matt Sydal

FLASHBACK MOMENT OF THE WEEK: Christopher Daniels and Elix Skipper vs America’s Most Wanted

Dalla galleria dei ricordi della TNA risaliamo ad un match del ppv Turning Point tra due tag team che si sono dati battaglia all’interno di una gabbia d’acciaio. Nel match c’era un James Storm agli albori di carriera, che insieme a Chris Harris faceva parte del celebre team America’s Most Wanted. Il match in questione è uno dei più spettacolari nella storia della federazione, con gli atleti in gioco che fanno cose spettacolari. Uno dei momenti migliori riguarda Elix Skipper, che effettua una hurricanrana su Harris dalla cima della gabbia. Poi gli AMW utilizzano il cervello e legano Daniels con delle manette ad una corda del ring; in seguito, prendono Skipper ed effettuano un Powersuplex che vale la vittoria finale.

Ritornando nella Impact Zone, Josh Mathews e Jeremy Borash ci mostrano alcune immagini del Barbed Wire Massacre di settimana scorsa tra LAX ed oVe. Un video successivo ci introduce al match tra Allie e la Van Ness per il titolo delle Knockout.

Impact Knockouts’ Championship match: Allie vs Laurel Van Ness (c)  (3 / 5)

Laurel Van Ness difende per la prima volta il suo titolo KO dopo aver vinto un torneo nello scorso mese di dicembre: sua avversaria sarà Allie. Il match parte inizialmente in favore della campionessa, che mette in difficoltà la sua avversaria con numerosi colpi violenti. Col trascorrere dei minuti Allie, dopo una fase del match piena di difficoltà, inizia a trovare entusiasmo e comincia ad entrare in partita. La sfidante va anche vicina alla chiusura del match, ma la Van Ness riesce ad evitare il conto di tre. La Van Ness, però, a differenza dell’avversaria, si mostra più furba e capace di compiere scorrettezze: infatti, la campionessa spinge Allie che va a finire contro l’arbitro e poi la colpisce con la cintura mentre il direttore di gara era a terra. Quest’ultimo non riesce a vedere nulla ed effettua il pin che porta alla vittoria della Van Ness.

Winner: Laurel Van Ness

Moose vs Lashley (w/Dan Lambert and KM)  (3,5 / 5)

In seguito ai festeggiamenti della Van Ness, ci avviciniamo al prossimo match che vede di fronte Moose e Lashley. Il confronto tra i due ha il sapore di resa dei conti, al termine di una rivalità che dura ormai da mesi. Un match divertente ma non memorabile, dove i due wrestler non si risparmiano per nulla. Lashley riesce in più occasioni a mostrarsi superiore all’avversario, ma le continue interferenze di KM lo infastidiscono e non poco. Moose, da parte sua, cerca di approfittarne mettendo in difficoltà il distruttore con le sue manovre migliori. L’ex giocatore della NFL effettua prima una Sky High, poi una discuss clothesline che però non riescono a mettere al tappeto Lashley. Il membro dell’ATT riprende in mano le redini del match caricandosi Moose sulle spalle per la sua Dominator ma un’altra distrazione proveniente da KM consente all’avversario di connettere due braccia tese che valgono il pin vincente.

Winner: Moose

Al termine dell’incontro, Dan Lambert rimprovera Lashley dicendo che se ha perso è solo colpa sua. L’ex campione del mondo si infuria e colpisce KM con la spear; poi fa entrare Lambert sul ring il quale riceve un bicycle kick da Moose. La cosa non finisce qui poiché Moose prende un tavolo e lo sistema in uno degli angoli, poi Lashley effettua prima una spear su uno dei suoi compagni dell’ATT e poi un’altra su Lambert che finisce per rompere il tavolo. In conclusione, i due wrestler si stringono la mano e Lashley lascia la scena al vincitore.

Un altro momento storico della TNA ci fa rivivere la conquista del titolo X Division da parte di Samoa Joe, che era riuscito a sconfiggere AJ Styles con la sua Coquina Clutch. 

Impact X Division Championship match: Ishimori (c) vs Andrew Everett (Live from NOAH)  (3 / 5)

In diretta dal Giappone vediamo il campione della X Division Ishimori difendere il suo titolo contro Everett. Per l’atleta nipponico si tratta della seconda difesa consecutiva, dopo aver battuto Dezmond Xavier nella puntata di Impact di settimana scorsa. Everett, che non si vede da molto nell’Impact Zone, si vede in grande spolvero in questo incontro e riesce a lottare alla pari con il detentore della cintura. Un Ishimori molto provato trova la forza per mettere il punto esclamativo sul match. Infatti, il giapponese effettua prima una violenta clothesline, poi connette il 450 splash dalla terza corda riuscendo ad ottenere il conto di tre.

Winner: Ishimori

Impact World Heavyweight Championship – Six sides of steel: Johnny Impact vs Alberto El Patron vs Eli Drake (c) (w/Chris Adonis)  (4 / 5)

Siamo giunti finalmente al main event di Genesis, dove Eli Drake difenderà il titolo mondiale contro i suoi principali rivali Impact ed El Patron. A circondare i tre lottatori c’è una gabbia d’acciaio; un’altra clausola del match nega ai due sfidanti di ottenere altre chance per il titolo in caso di sconfitta. L’incontro, dunque, metterà fine a questo feud riguardante il massimo titolo della federazione. Tutti e tre i wrestler si mettono in evidenza ed intrattengono l’Impact Zone con ritmi assai intensi. Eli Drake sta dimostrando, nei suoi ultimi match, qualche miglioramento dal punto di vista del lottato eseguendo delle buone manovre. Johnny Impact, però, è quello che dà maggiore spettacolo con il suo stile acrobatico. Il wrestler californiano si supera quando rimbalza sulla gabbia nel momento in cui viene scaraventato da Drake, oppure quando si lancia dalla cima della struttura. Poi va un po’ in difficoltà quando El Patron lo insidia con le sue tecniche violente. Proprio il messicano va vicino alla riconquista del titolo quando effettua la fuga dalla porta principale, prima che venga intercettato da Johnny. Nel tentativo successivo, El Patron si fa sbattere la porta da Chris Adonis. Quest’ultimo sarà determinante per l’esito del match, quando prende in braccio Impact e permette all’amico di Drake di atterrare e detenere la cintura.

Winner: Eli Drake

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
7.5
Juri Modugno
Sono un grande fan della disciplina in genere. Il wrestling ed il calcio sono i miei due grandi amori. Lottatori preferiti: Roman Reigns, Alexa Bliss, Chris Jericho, AJ Styles, Johnny IMPACT, CM Punk, Undertaker, Eddie Guerrero.