Intervistato da sport bible, l’ex campione del mondo Jack Swagger ha parlato del suo futuro, a pochi giorni dalle speculazioni che lo vorrebbero presto via dalla WWE.

“Cosa avrei fatto se non fossi diventato un wrestler? Il banchiere. Ho appena preso il mio master in economia, quindi direi che mi rimangono una decina di anni di wrestling e poi, non so, tassi di interesse e roba del genere credo”.

Swagger ha anche parlato del suo idolo di gioventù, Kurt Angle, uno dei wrestler che gli sarebbe piaciuto affrontare. “La mia ragazza delle superiori era figliastra del coach olimpico che ha allenato Kurt Angle alle olimpiadi di Atlanta. Quando ho mosso i primi passi nel wrestling lei voleva farmi presentare, ma io ho sempre evitato perchè avevo una sorta di timore reverenziale per lui”.

L’incontro alla fine c’è stato, qualche mese in una palestra di Pittsburgh, in cui Swagger e Booker T si erano recati per allenarsi: “Se abbiamo parlato della Ankle Lock? No, voglio dire, c’è stata qualche battuta su Twitter qualche tempo fa, ma non ha detto nulla, è stato un vero signore”.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.