Nel 2016, con la rinascita di Smackdown in seguito al draft, durante la faida con gli American Alpha, vedemmo un nuovo lato dei fratelli Uso che, da semplici samoani, diventarono i secondini dello show blu, distruggendo qualunque cosa sulla loro strada fino a vincere i titoli di coppia. Ma quale fu il segreto del loro successo? Ne parla il N.1 CONTENDER allo Universal Championship.

Le parole di Jey Uso

“Cominciò tutto quand’eravamo con Roman, gli guardavamo le spalle nel periodo in cui il WWE Universe non era dalla sua parte. Ricordi di quando lo avrebbero fischiato a prescindere? Cominciammo a farci vedere con lui ed il pubblico cominciò a fischiare anche noi e da lì è iniziato tutto. Quando facevamo i live events, venivamo fischiati un pochino ed io ero tipo ‘Jimmy, li senti?’ e lui ‘Ovvio.’ Quindi, chiedemmo finalmente al boss se potessimo turnare, ma non era a favore, ci son voluti diversi tentativi per far sì che lo convincessimo. Ad una certa, disse ‘Va bene, volete uscire liì fuori con degli outfit ca**uti ? È questo ciò che volete fare?’ E noi ‘Certo, è l’ora.’ Così ci disse ‘Ok, ora la palla e nella vostra metà campo, tocca a voi.’ Dunque eravamo tipo ‘Spaccheremo, fratello, dobbiamo farlo funzionare. Lo cancelleranno se non riusciremo a farlo!’ Volevano che avessimo sempre il face paint nonostante il tunìrn heel, ma non c’era verso, direi che ce l’abbiamo fatta.”

VIAWrestlingINC
FONTETalkSport
Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni, quando mi appassionai alla faida tra John Cena e Bray Wyatt, un cui angle è stato il primo che io abbia mai visto in vita mia. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore per guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre il Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero, proprio come i suoni della tastiera che, da vari mesi a questa parte, sono la colonna sonora della mia vita insieme ai Linkin Park. Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è il “Bruiserweight” Pete Dunne, il quale è seguito da lottatori del calibro di Aj Styles, senza trascurare il ritirato Nigel McGuinness, “Hangman” Adam Page ed altri. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.