John Cena è intervenuto come ospite al podcast “E&C’s Pod Of Awesomeness” di questo venerdì, parlando della situazione di Roman Reigns e dell’ideale passaggio di consegne che potrebbe esserci a No Mercy tra lui ed il suo “erede” come faccia della compagnia.

Il wrestler 16 volte campione del mondo ha detto: “In modo molto condivisibile, il più grande limite di Roman Reigns nel diventare il volto della WWE è la sua incapacità di comunicare con il pubblico. Io non credo che non possa, perchè conosco Roman, so che in realtà a livello di socializzazione è davvero un grande. Ha una presenza che è innegabile, quindi so che è qualcosa che ha dentro, solo che nessuno ha gli attributi per tirargliela fuori, nessuno. Il mio lavoro è quindi di sotterrare quel ragazzo ogni singola settimana, finchè non dirà basta. Penso che il suo promo di lunedì sia stato brillante. Ho pensato che fosse una mossa alla Kasparov. Ha parlato, dicendo solo quello che era necessario e lasciando me fare un promo su me stesso. Ero dall’altra parte del telefono ed avevo la pelle d’oca. E so che non è qualcosa che è venuto da altri, è stata tutta roba sua. Ho pensato che fosse brillante per il fatto che potevi vederlo nei suoi occhi, erano le sue parole e ci credeva. Il modo in cui guardava nella telecamera, in cui mi prendeva in giro muovendo il microfono, quello è colpire nel segno, è quello per cui guardiamo questo spettacolo”.

Cena ha poi aggiunto che sebbene dietro le quinte ci si possa stringere la mano ed essere tutti amici, alla fine c’è una sorta di senso di competizione tra loro che è innegabile: “Seppure io e Roman possiamo stringerci la mano ed essere cordiali dietro le quinte, c’è sempre un confine tra noi due fatto di ‘voglio tenermi stretto tutto questo finchè posso perchè so che non sei nemmeno vicino al mio livello’ e lui che è più giovane dire chi diamine è questo tizio? Perchè non va a casa?’ a qui sta il nostro conflitto, la nostra rivalità, che è professionale e molto rispettosa. La stessa che c’era con Dwayne (The Rock, ndr) e che c’è con chiunque salga sul ring con me, perchè tutti vogliono tenersi stretto il biglietto numero 1. Credo che in uno spogilatoio alla ricerca di personalità, Roman Reigns sappia di averla, solo che non ha la fortuna di avere tutte le settimane qualcuno che gliela tira fuori. Avevamo arruolato tutta una serie di bravi parlatori, quindi nuotavi o affondavi ogni fottuta settimana, con qualcuno pronto a tirarti una badilata senza se e senza ma, oggi tutto questo è raro. Sto facendo il mio meglio per tirarlo fuori da Roman Reigns”.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.