John Cena ha risposto ad alcune domande di Sports Illustrated per una nuova intervista che è stata pubblicata ieri. Tra gli argomenti principali la sua partecipazione veloce all’ultima edizione di Wrestlemania e il suo match contro Undertaker.

C’erano dei biglietti a me riservati e sarei dovuto rimanere tra il pubblico per dieci minuti. Ho detto che non lo avrei fatto, volevo essere come tutti gli altri spettatori, avere un regolare biglietto, una sedia per me ed entrare assieme a tutti gli altri. Ed è quello che ho fatto. Il match con Undertaker? Non ho fatto bene, ma il mio momento dello show doveva essere quello vissuto tra il pubblico. Il senso del match era quello di reintrodurre una Icona WWE, ogni singola settimana ho lavorato per questo. Il focus non dovevo essere io, ma solo il veicolo. Questo è il messaggio che ogni atleta dovrebbe dare al pubblico: essere in grado di anteporre lo show a se stessi. Non mi interessava essere da qualche parte nella card, volevo solo andare là fuori e fare qualcosa“.

VIAwrestlinginc & zonawrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".