Jon Moxley, dopo aver debuttato in AEW Sabato 25 Maggio, chiudendo, di fatto, Double or Nothing, ha concesso numerose interviste in cui ha parlato della sua passata esperienza in WWE. L’ultima di queste l’ha concessa a Wade Keller di PW Torch e, in tale circostanza, Moxley si è concentrato sul match contro Brock Lesnar di Wrestlemania 32. Ecco le sue parole:

“Brock arrivò nell’arena soltanto tre ore prima dello show e quella è stata l’unica occasione in cui ci siamo veramente confrontati, parlando faccia a faccia. Il confronto tra noi durò fino a ridosso del nostro match, smettemmo di discutere solo all’inizio del match precedente al nostro. Ero veramente frustrato in quel momento perchè aveva un atteggiamento intollerabile, era come se fosse assolutamente convinto che mi stesse facendo un favore.

Pensava che essere sul ring con lui fosse più che sufficiente per me per fare grandi cose, era totalmente disinteressato, non aveva nessuna idea, il suo obiettivo era semplicemente quello di salire sul ring, battermi e andarsene. Detto in poche parole non voleva essere lì a lottare contro di me“.

Moxley poi, ha elencato le idee che, in vista di quel match contro Lesnar, propose alla dirigenza e allo stesso Brock per rendere il match più spettacolare ed interessate dicendo che tutte furono ignorate o respinte. Ecco le idee che, a suo avviso, avrebbero reso migliore il match:

–Lui avrebbe dovuto sconfiggere Lesnar in seguito all’essere stato lanciato su delle puntine di ferro e dopo aver subito un tentativo di soffocamento. Ma questa idea non convinse Vince McMahon;

–Ha proposto di perdere in un modo simile a come Randy Orton fu sconfitto dallo stesso Lesnar a SummerSlam 2016. Ma l’idea fu subito rifiutata;

–Voleva utilizzare per il match una presa di sottomissione alla caviglia, per sorprendere i fan, e per questo prima di Wrestlemania 32 aveva iniziato uno specifico allenamento per trovarne ma l’idea è stata completamente ignorata;

–Ha suggerito di spruzzare negli occhi di Lesnar uno spray al peperoncino ad inizio match per poi poter attaccarlo con delle armi sfruttando l’impossibilità di difendersi di Brock per via dello spray. Questa idea, a detta di Moxley, era piaciuta a Lesnar ma è stata impossibile da realizzare visto che Brock è arrivato nell’arena solo poche ore prima dell’evento, rendendola di fatto complessa da realizzare per il tempo ridotto.

Che ne pensate di queste parole? Come reagiste al match di WrestleMania 32 tra i due?

FONTEringsidenews.com & zonawrestling.net
ENQU4R
Laureato in legge, ancora senza un futuro certo, ma con tre grandi passioni: il Calcio, il Cinema e la WWE. Come tutti quelli della mia età mi sono avvicinato al wrestling 15 anni fa, su Italia 1, con John Cena ed Eddie Guerrero, poi me ne sono allontanato riscoprendolo da poco più di 5 anni. Adoro Seth Rollins, AJ Styles e Kevin Owens. Nel sito oltre ad essere, ormai, tra i veterani che rompono le scatole ai nuovi arrivati, sono il "reporter ufficiale" di SmackDown e di Main Event. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic e Old Fashion passo le giornate tra film, serie tv, tennis e partite di calcio. Fino alla fine!