Kane, intervistato per il sito Newsday, ha rivelato cosa direbbe se potesse rivolgersi a Isaac Yankem, il personaggio del dentista sui generis interpretato dallo stesso Glenn Jacobs agli albori della propria longeva carriera:

"Gli direi di avere fiducia, perché poteva farlo. Penso che lo stesso discorso valga per molti giovani. Sentivo così tanto la pressione che (l'approdo in WWE, ndr) fu un passaggio molto difficile per me. Gli direi anche, così come fare con il Kane del 1997, di godersi le cose perché il tempo scorre velocemente. Ogni tanto, ripensandoci, vent'anni sembrano un battito di ciglia. Avrei dovuto godermi maggiormente le cose durante questo percorso. Quando si arriva a questo livello si viene presì così tanto dalle cose che, dopo vent'anni, a carriera finita, si pensa: "Wow. Dov'è finito tutto questo tempo che è trascorso?"

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.