Kenny Omega è stato protagonista negli ultimi anni di alcuni match ritenuti dai giornalisti americani (in particolare Dave Meltzer) meritevoli delle 5 stelle o addirittura di 6 stelle. Un bel premio che certificano le sue enormi qualità in ring, ma danno addosso una pressione non da poco. Questo è ciò di cui ha discusso in una intervista con The Natural Aristocrat.

“Non sento la pressione di fare grandi match”

Sì, so che i fan si aspettano sempre che io faccia dei match da 6 stelle. E’ quello che vogliono, ma ci sono molte variabili per arrivare a quel punto. Ho avuto quattro o cinque match che sono arrivati a tal livello. Ma quello che sto facendo ora è rivedere e diversificare il mio modo di lottare. Non voglio dare per forza l’aspettativa di un match a 6 stelle. Non ne sento la pressione e non credo neanche che sia necessario. Sto provando ad avere delle performance che possano attirare un numero sempre più grande di pubblico. Sto provando a dare la sensazione allo spettatore medio che quel tempo che spende guardando un mio match, non sia tempo sprecato“.

FONTERingsidenews
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.