Puntuale come un infortunio alla spalla, ritorna il vostro angolo di sfogo personale sulla WWE. Con la sua copertina più pheega che mai e posizioni che non si capisce mai con che criterio siano scelte, torna la FLOP 10 di ZonaWrestling.

Payback si sarà fatto valere? È stato un PPV migliore di Extreme Rules? Analizziamo i dieci momenti NO di WWE PAYBACK 2015 e tiriamo le somme

10)SINGOLAR TENZONE

Ci siamo più volte lamentati che match potenzialmente belli, ad esempio quelli per i titoli di coppia, venissero relegati nel pre-show, adesso siamo passati a lamentarci del fatto che nel kickoff inseriscano match #acaso o addirittura comedy. Appurato che non si possono accontentare tutti, il match tra Stardust e R-Truth è stato anche piacevole, Truth sul ring ci sa fare e lo stesso vale per Stardust . . . ma perché ha dovuto perdere perché ha perso tempo a usare un guanto come arma contundente? Qualcuno avverta Cody di cosa fa veramente male, ragni di plastica e guantate sulla schiena non sono nella lista

9)DRIVAAAAAAH!

Un applauso a Brie Bella che scivola sulle spalle di Naomi mentre tenta di dare il tag alla sorella e quasi si driverizza da sola. Il momento più esaltante di tutto il match, che non ho ritenuto inguardabile come altri, ma ben lontano dalla sufficienza. I match femminili faranno parte di questa classifica finché non me ne presenteranno uno sufficiente . . . quindi per molto tempo ancora, temo. E sul finale non dico nulla? Ci arrivo tra un po'

8)PROPRIO ALLA FINE

Botchare la mossa finale di un match è brutto, anche quando tutto il match è stato perfetto perché ti stona ancora di più e quella Pedigree mal eseguita di Rollins ed Orton è stata un vero peccato; tuttavia si trova nelle ultime posizioni per due motivi, prima di tutto perché, appunto, il match è stato ottimo e seconda cosa mi è stato fatto notare che si è trattato di semplice mancanza di tempismo, Rollins ha saltato poco (al contrario di Triple H, che salta molto di più quando la esegue) ed Orton si è lasciato cadere invece di seguirlo. Peccato, ma chiudiamo un occhio

7)MA COME TI VESTI?!? (IL RITORNO)

I ring attire da denuncia in questo PPV si sono sprecati, da dove cominciare? Dall'outfit da ultràs della curva Fiesole (e qui io apprezzo) di Cesaro, con collo alto alla black block? Da Neville che detesta a tal punto quel cavolo di mantello da cappuccetto rosso tanto che lo getta a terra con spregio ogni volta? O vogliamo parlare dei costumi di Nikki e Brie con tanto di triangolino proprio là in basso, che ti fa venir voglia di aprirlo e vedere cosa c'è dietro peggio di un calendario dell'avvento. Ma credo che abbiamo un vincitore, ossia Dolph Ziggler, che ultimamente si veste da figlio illegittimo dei Guns N'Roses

6)ANCORA NON HANNO IMPARATO

Big E e Kofi Kingston, nonostante facciano team da parecchio ormai, non sanno ancora chiudere la loro finisher in maniera decente, stavolta l'hanno cannata proprio di brutto. Aggiungiamoci anche il povero Cesaro che non riesce a sollevare quel tronco di pino che è E. E del finale del match? Ve l'ho detto, ora ci arrivo

5)UNA VITTORIA SPRECATA

Non darai credibilità agli Ascension dopo lo scempio compiuto nelle ultime settimane facendogli battere un tag team semi-comedy, seppur con il Sommo presente, specialmente dopo un match che non ha lasciato nulla, dal momento che Axel ha subito tutto il tempo e Sandow non ha avuto il tempo di combinare alcunché

4)KANE, MIO CARO KANE

Io pensavo che dopo due mesi di tira e molla finalmente succedesse qualcosa che evolvesse un minimo la storyline di Kane, invece qui sembra non solo che non ci si sia mossi ma che addirittura si sia fatto un passo indietro: Kane interviene sempre e comunque, con le sue solite titubanze schizofreniche, e si becca pure la RKO di Orton che poi viene steso da Rollins, l'originalitudine

3)FINALI AD MINCHIAM

Ho preferito accorpare in questa posizione tutti i finali che non mi sono tornati, scegliete voi l'ordine della gravità. In ordine di apparizione abbiamo invece: Un Macho Mandow a cui non viene lasciato il tempo di fare alcunché di “Macho” perché si becca un anticlimaticissimo volo dal paletto non dando al pubblico neanche quella gioia di controfigura dei Mega Powers che Axel e Mandow dovevano rappresentare; poi abbiamo il New Day che sperimenta anch'esso il “Twin magic”, poco importa se Woods e Kofi non s'assomigliano affatto, alla WWE gli arbitri si gabbano in ogni modo, immagino che i prossimi ad approfittare del trucco saranno i LuDra e chissene se Sin Cara è grosso il doppio di Kalisto; proseguiamo con le Divas, dove ti mangi le mani se pensi che a NXT ti regalano il match della serata e qui ti vengono proposte come ragazze talmente fragili che basta una “caduta dal paletto” per essere schienate, troppo difficile inserire, che so, una finisher a caso di Naomi, no, Nikki è caduta ed essendo una povera donna indifesa le basta questo per farsi schienare

Ma ANDATE A *******!

E si conclude in bellezza con un Barrett che prima sale sull'apron, poi ricade giù in maniera talmente poco chiara che non capisci se abbia deciso all'ultimo di farsi contare fuori o se gli abbia ceduto il ginocchio come capita a te quando ti alzi dal letto e hai le gambe addormentate e rischi di precipitare al suolo, inoltre rincarano la dose facendolo tornare quasi inspiegabilmente sul ring per vantarsi (di cosa poi?) e beccarsi la Red Arrow

Dispiace quando una contesa tutto sommato decente (nel caso del tag team match molto bella nonostante un paio di botch) viene rovinata da dei finali inspiegabili

2)LLLLLEEEENNNNTTTTTOOOOO

Ossia, Cena vs Rusev. 28 minuti signore e signori, 27.58 per la precisione. Ai due lottatori sarà stato sicuramente chiesto di allungare il brodo come potevano, per carità, ma è ovvio che così facendo devi ricorrere a tutti i trucchi del mestiere, come ad esempio il fatto che dopo tre minuti e un paio di mosse ciascuno i due fossero già morti e agonizzanti sul ring, o prenderti più secondi che puoi prima di dire “No” (fuori classifica: da notare come John Cena venda con il volto ma non con la voce, dal momento che ad ogni rifiuto di cedere sfoderava una faccia dolorante e al contempo un tono a metà tra il calmo e lo scocciato). Il match è stato una sequenza infinita di spot già visti e stravisti, eseguiti bene, per carità, ma niente di nuovo. La contesa è stata migliore di quella di Extreme Rules, è stato anche bello vedere Rusev venir protetto il più possibile dando tutta la colpa a Lana, ma il match è durato decisamente troppo per non risultare lento, noioso e, per di più, prevedibile, dato che sapevamo tutti come sarebbe andata a finire

1)SBAGLIANDO LE TEMPISTICHE

Il problema principale di questo tutto sommato buon PPV è stata la card

E non la card intesa come i match proposti, ma semplicemente l'ordine in cui hanno deciso di disputarli. Sono partiti con un bel match tra Sheamus e Ziggler e hanno continuato con l'ottimo match per i titoli di coppia, dopodiché il pubblico si è ritrovato a sorbirsi un'ora e mezza di match sempre meno coinvolgenti e interessanti, specialmente il match di 28 minuti tra Cena e Rusev, una parabola discendente arrestata solo dall'ottimo main event che ha salvato la baracca. Magari sarebbe bastato mettere Ziggler vs Sheamus più avanti nella card o diminuire il minutaggio di Cena e Rusev per avere tutto un altro PPV

Si conclude anche per questo mese la FLOP 10, che questa volta ho deciso di rendere un pelo più ironica, dal momento che i veri e proprio FLOP del PPV sono stati i troppi finali di dubbio gusto e, soprattutto, la mala gestione dei tempi, ma nel complesso si è lasciato guardare.

So che in molti saranno perplessi da non trovare in questa classifica Wyatt vs Ryback, ma per me, credeteci o no, è stato un match sufficiente, niente di più, niente di meno, anzi, forse dai due mi aspettavo molto peggio, fermo restando che con due contendenti del genere uno contro l'altro non potevi aspettarti molto di più. A me personalmente Bray Wyatt sul ring piace, molto più della maggior parte dei fan, lo riconosco

Ma è anche per questo che chiudo sempre le mie FLOP 10 con la frase: 

Anche questo mese, se pensate che abbia omesso qualche punto fondamentale o se pensate che sia stata troppo cattiva, sentitevi liberi di integrare questa rubrica come meglio credete.

Ysmsc

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname