Cari ragazzi, dopo l’appuntamento della settima scorsa con We Are Wrestling, torno a scrivere il classico blog del venerdì! Tanti gli argomenti di cui parlare, Wrestlemania è stata ricca di momenti da ricordare e altri da dimenticare, è stata un’edizione piena di grandi avvenimenti e grandi record ma allo stesso tempo è stata un’edizione con qualche errore di valutazione. E perché non ne parliamo, per poi lasciarla definitivamente agli archivi?

Anticipo subito che non sarà una vera e propria Review, voglio semplicemente raccontarvi come è stata la mia Wrestlemania, come è stato il mio live e le emozioni che un normale fan di wrestling ha provato. Ovviamente ognuno ha i suoi beniamini, il suo wrestler preferito, ma credo che tutti saremo d’accordo con quello che dirò…o forse magari no, d’altronde il mondo è bello perché è vario!

La mia Road to Wrestlemania è iniziata il Venerdi, quando ho scritto la Preview. E’ stato difficile entrare nell’atmosfera dello show più importante dell’anno, come detto più e più volte la costruzione non è stata delle migliori e lo show non nutriva di tantissimi aspettative…eppure qualcosa in me la Domenica è cambiato. Ho partecipato ad un evento a Nola, provincia di Napoli, e sarà la musica, sarà che c’era tantissima gente, mi sono gasato e sembravo un bambino, aspettavo Wrestlemania come un bambino aspetta il gelato, aspettavo Wrestlemania come un ragazzo aspetta il primo bacio dalla ragazza che gli è sempre piaciuta. Tornato a casa alle 22.30, ho mangiato una pizza con la mia famiglia e successivamente mi son messo comodo per godermi questa trentunesima edizione e ne è valsa la pena, credetemi! Ma parliamone insieme e vediamo se qualche esperienza è stata simile alla mia!

Inizierei dallo scenario, il Levi’s Stadium, una struttura costruita in meno di due anni e costata 1,3 miliardi di dollari, non proprio spiccioli insomma. Uno stadio stupendo e perfettamente funzionante ma…senza copertura. Eppure il problema principale non è il fatto che lo stadio non abbia la copertura, il problema è che la California, dove è sito lo stadio, si trova sulla costa Ovest degli Stati Uniti. Lo Show è iniziato alle 16 ed è terminato alle 20. Cavolo ragazzi, alle 16 del pomeriggio! Lasciando perdere che ha tolto fascino a qualche entrata (a quasi tutte se vogliamo dirla tutta), è un orario un po’ strano per lo show più importante dell’anno. Per i tifosi di calcio, avete presente quando la vostra squadra gioca alle 12.30? E’ un problema e chi è un amante di questo sport capisci di cosa parlo! Ma passiamoci su, l’anno prossimo in Texas sicuramente non si lamenteremo del sole e dell’atmosfera, tanto l’arena può essere coperta, per dirla in termini tecnici, il tetto è retrattile (non vi emozionate perfavore!).

Proseguendo, iniziamo commentando i match del kick-off:

WWE Tag Team Championship: Cesaro & Tyson Kidd w/Natalya (c) vs Los Matadores w/El Torito & New Day w/Xavier Woods & The Usos
Match brutto? No. Match bellissimo? No. Match nella norma? Assolutamente si. Eppure il lottato non mi è dispiaciuto per niente, gli spot ci sono stati e tutti hanno avuto almeno 1 minuto di gloria. Un match tanto per difendere i titoli, un match come detto nella preview con facce viste e riviste che però non ha sfigurato.
Voto: 6.5

Andrè The Giant Memorial Battle Royal
Sono un amante delle Battle Royal, quando ovviamente ci sono wrestler che tecnicamente valgono qualcosa, quando ci sono high flyer che ti danno spettacolarità…questa Battle Royal aveva tutto tranne quello che volevo io, ma già si sapeva. Emozioni o spot eccezionali non ce ne sono stati, per niente! Si butta Axel fuori tutti insieme, Miz e Mizdow splittano, Cesaro che viene “punito” per quanto fatto lo scorso anno a Big Show e…la vittoria di Big Show! Mi aspettavo una vittoria di Mizdow, una vittoria di Ryback, ma proprio una vittoria di Big Show non l’avevo nemmeno pensata. Tenete conto che quando son rimasti solo tutti e due sul ring, sono andato a prendere da bere ed ero sicuro che al mio ritorno avrei trovato Mizdow col trofeo a festeggiare e invece…sorpresa delle sorprese! Mi aspettavo una vittoria di Big Show lo scorso anno, era inevitabile che un colosso come lui non vincesse questa Battle Royal in memoria gigante, ma sicuramente non quest’anno. Però poi ripenso che questo trofeo non vale nulla e allora penso che potevano dare una soddisfazione anche ad Axel.
Voto: 6

E qui si parte ragazzi! Qui inizia il vero show!

WWE Intercontinental Championship Ladder Match: Bad News Barrett (c) vs Daniel Bryan vs Dean Ambrose vs Dolph Ziggler vs Luke Harper vs Stardust vs R-Truth
Il vincitore lo avevo pronosticato e ci avevo anche visto giusto, ma dal match, come tutti a quanto pare, mi aspettavo di più. Il motivo del perché non è stato fatto di più? La paura della WWE di oscurare il resto dello show e di far capire al pubblico che i migliori (alcuni) erano relegati in un match non di cartello. Missione compiuta!
Voto: 7- perché ci avevo messo il pensiero!

Seth Rollins (w/J&J Security) vs Randy Orton
Un match che mi ha sorpreso in positivo e che ci ha fatto capire due cose: la prima è che Rollins è un wrestler eccezionale, capace di rendere interessante anche un match di secondo piano e come seconda cosa ho capito che nei match giusti, con gente giusta, Orton tira fuori il meglio di sé e sembra che sia davvero un top wrestler. E lasciatemelo dire, quella RKO al volo dopo il tentativo di Curb Stomp è stato eccezionale, di quelle cose che o ci riesci e sei un grande oppure sei un fesso che ha provato ad osare troppo. Ovviamente visto una volta è bello, evitiamo di ripeterlo ad Extreme Rules anche perché l’ho rivisto talmente tante di quelle volte che mi son già scocciato!
Voto: 7+

Sting vs Triple H
Un match ai limiti del trash, un’entrata di HHH molto trash e una gestione molto trash. Non sapevo Sting come stesse fisicamente, ma tutto mi aspettavo tranne che uno scontro WCW vs WWE! Sting stava bene, HHH stava bene e allora perché fare quello che hanno fatto? E poi signori, Hogan e la NWO che aiutano Sting, ma scherziamo? Senza contare che qualcuno in questa rimpatriata proprio ci mancava. Se a WM 31 hanno fatto questo, non oso immaginare cosa succederà l’anno prossimo! Un altro appunto…se dovesse essere l’ultimo match (e paradossalmente anche il primo) di Sting in WWE mi dispiacerebbe davvero tanto, ha 56 anni ma sinceramente sta meglio di Taker e meglio di qualche mummia del Main Roster!
Voto: 6 per incompatibilità storiche e perché non ce n’era bisogno

Divas Tag Team Match: AJ Lee & Paige vs Bella Twins
Con AJ in vacanza a bordo ring, abbiamo apprezzato Paige che aveva una luce particolare e una bellezza fuori dall’ordinario. Il match poteva essere gestito meglio e sembra che sia stato fatto un passo indietro rispetto a quanto si stava facendo negli show settimanali. Se poi la WWE non ha spostato il match nel Kick-off solo perché #GiveDivasAChance, siamo messi proprio male!
Voto: 6- perché AJ, dopo tutti i colpi subiti, è entrata sul ring più fresca di un Lesnar qualsiasi che ancora doveva prepararsi al suo match

WWE United States Championship Match: Rusev (w/Lana) (c) vs John Cena
Match scontatissimo e inferiore alle mie aspettative. Non so perché ma in WWE il primo match è sempre il migliore, quelli che vengono dopo, nella maggior parte dei casi, sono sempre inferiori o troppo simili ai precedenti. Un plauso va a Lana per quello che fa e per quello che è. Davvero bella l’entrata di Rusev che a me è piaciuta tantissimo e tanti complimenti a Rusev e anche a Cena che si è dimostrato eccellente anche in questa occasione. Ma ora il problema è la gestione di Rusev, soprattutto se Lana intraprendesse un’altra strada.
PS. Bella l’idea dell’Open Challenge ogni settimana per il titolo!
Voto: 6.5

Segmento The Rock & Ronda Rousey vs Triple H & Milf
Segmento lunghissimo, che ha regalato un Wrestlemania Moment grazie ad un’atleta che con la WWE non ci azzecca niente, e che se non avrà un seguito risulterà davvero inutile. E la WWE dice di aver fatto i conti sbagliati per i tempi dei match? Really? E concedi una marea di tempo a questo promo che poteva chiudersi con 10 minuti di anticipo? Flop.

The Undertaker vs Bray Wyatt
Partiamo dalla entrate…da Taker mia spettavo un qualcosa di più, forse ci ha abituati troppo bene negli ultimi anni e a Wyatt è mancata l’oscurità. Vi immaginate 76000 persone con il flash del proprio telefono ad illuminare il suo percorso? Match che per qualcuno è stato “quello che tutti si aspettavano”, io mi aspettavo di più. All’inizio Taker sembrava più attivo, sembrava stare meglio rispetto alle ultime uscite e poi crack, tutto si rompe e su 15 minuti di match, gli ultimi 8 li passa a terra. Inoltre il match non ha portato a nulla, Wyatt non ha piani e non ha sfidanti nel suo futuro e Taker ha iniziato a contare i giorni che mancano a WM 32, dove (forse) andrà definitivamente a spendere la sua tanto attesa pensione. Voi direte non citi il “ragno” e il comeback di Taker? Ovvio che lo faccio, anche perché è stato il momento più epico di quel match!
Voto: 6 perché mi aspettavo di più, nonostante i vari problemi di Taker e di Wyatt

WWE World Heavyweight Championship Match: Brock Lesnar (w/Paul Heyman) (c) vs Roman Reigns
Match che per certi versi ricorda Lesnar vs Cena a Summerslam. Ho avuto tanta paura che Reigns potesse vincere, tutti abbiamo avuto paura e invece no! Da notare come Reigns, appena infliggeva un colpo un po’ più pesante a Lesnar, venisse massacrato da quest’ultimo con colpi decisamente al limite.
Voto: ??? per la tachicardia nel momento in cui Reigns sembrava avere in pugno il match

WWE World Heavyweight Championship Match: Brock Lesnar (w/Paul Heyman) (c) vs Roman Reigns vs Seth Rollins
Quando è entrato Seth sono saltato dal divano e mi sono messo in modalità preghiera! Se qualcuno mi avesse visto mi avrebbe preso senza dubbio per un coglione, ma che mi frega, Rollins è Rollins! Uno scenario a cui nessuno aveva pensato, incassare la valigetta durante il match a Wrestlemania, per la prima volta in tutta la storia della WWE! Come ha detto Celeste però, perché Reigns ha colpito Lesnar prima che quest’ultimo effettuasse la F-5 su Rollins? Mistero Made in WWE. Ma va bene cosi, Rollins è campione e il pericolo è scampato. E in questo modo anche Lesnar è salvo da eventuali perdite di titolo in maniera non chiara.
Voto: 8.5

Non darò un voto a questa Wrestlemania perché è stata cosi strana…cosi imperfetta nella costruzione e cosi perfetta in alcune scelte di booking, cosi imperfetta in alcune scelte di booking e cosi perfetta dal punto di vista emozionale. Peggiore edizione? Ma quando mai! Per sempre ricorderò l’incasso di Rollins e per me Wrestlemania XXXI equivale a quanto visto nel finale, quindi davvero tanta roba. Un complimenti anche a Posa e Franchini per la loro esperienza e per averci fatto sentire, anche solo a parole, al loro fianco nel percorso in California. Anche per questa settimana è tutto, alla prossima ragazzi e se potete, fate un viaggetto a Suplex City!

Prima di salutarvi auguro a tutti voi e alle vostre famiglia tanti auguri di una felice e serena Pasqua e inoltre vi auguro una buona Pasquetta, che sia all'insegna del divertimento e non bevete troppo, la notte dovete guardare Raw! Alla prossima settimana!

Vittorio Pisapia
Nato ad Agropoli e cresciuto a Cava, ora ha in testa di laurearsi in Ingegneria Civile. Grande appassionato di videogiochi e grande appassionato di wrestling, in cerca di tempo per tornare a scrivere regolarmente e per sviluppare le sue passioni. Ricordate: fate l'amore, non fate ingegneria.