Il brano di oggi è Obsolete Suite, eseguito da Reby Sky-Hardy e utlizzato come tema di ingresso per i Broken Hardys, Broken Matt e Brother Nero, in TNA.

ChristiaNexus: Il brano, interamente eseguito al pianoforte (che si conferma strumento completo sotto ogni punto di vista), è un medley di brani che hanno accompagnato la carriera di Matt Hardy: si inizia con la storica theme WWE, Live For The Moment, si prosegue col Presto Agitato di Beethoven, utilizzato durante la parentesi Broken, e si conclude con il ritornello Obsolete, brano dei Peroxwhy?gen di Jeff Hardy che è stato uno dei leit motiv della Broken Saga. Da elogiare la bravura al piano di Reby, in grado di imparare un pezzo difficile come quello del maestro tedesco e di eseguire in maniera pulita dal vivo l’intera composizione. Ovviamente, non si poteva trovare una soluzione migliore per accompagnare i fratelli “infranti” sul quadrato e, trattandosi di una composizione originale, è possibile che, qualora si riuscisse a trasportare la Broken Brilliance in quel di Stamford, questo pezzo venga rispolverato.

Mauro Chosen One: Chiudiamo il cerchio delle theme dei broken hardys insieme a ad Obsolete Suite, medley di Live for the Moment, Presto Agitato e Obsolete. Un pezzo che si presta alla grande come theme degli Hardys nel periodo broken visto che il piano è stato uno degli elementi cardine della storyline tra segmenti e colonne sonore varie. Complimenti a RebY per la riuscita del brano che in un futuro potrebbe esser riutilizzato. Sempre se gli Hardys diventeranno broken prima o poi.

N.B.: Si chiede all’utenza di commentare la canzone in questione, non il lottatore che la usa, il suo destino, se sia stato valorizzato o meno o simili e, a fortiori, si chiede di evitare ogni altro commento che non riguardi il brano, grazie.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.