Mancano meno di due settimane a Final Battle, evento che conclude l’anno solare in ROH, e quest’oggi faremo il punto sulla divisione tag team della promotion di Philadelphia, parlando di ciò che abbiamo visto in questo 2018 e di ciò che potremmo vedere in un prossimo futuro.

Abbiamo aperto l’anno con i Motor City Machine Guns sul trono, salvo poi assistere alla vittoria del nono alloro da parte dei fratelli Briscoe durante lo show Anniversario di Marzo. Da fan quasi ‘calcistico’ di questo duo devo dire che è stato bello rivederli vincere insieme dopo quasi cinque anni in singolo. Questo regno però è andato avanti per inerzia, come molte altre cose in ROH, e non si può definire certo indimenticabile visto che, vuoi per mancanza di avversari o per errori di booking, non ha reso come si sperava. I due fratelli hanno mantenuto i titoli fino allo scorso Ottobre dove hanno dovuto soccombere alla coppia Kazarian-Scorpio Sky.

I due membri dei SoCal Uncensored tecnicamente sono un nuovo tag team, formato in un momento di bisogno dato l’infortunio in storyline di Daniels, ma capace di miscelarsi al meglio e di ottenere il famoso rinnovo contrattuale durante l’ultima puntata Tv. Va detto che la loro vittoria era un pò ‘chiamata’ dopo il pre-show di All-In dove già li avevamo visti battere i Briscoes in un match non titolato.

I due ora sono chiamati alla difesa dei propri titoli in vista di Final Battle e di fronte non si troveranno soltanto gli ex campioni ma anche gli Young Bucks in un Ladder Match. I fratelli Jackson sono ormai dati per partenti e questo un pò penalizza l’imprevedibilità sull’esito dell’incontro. Nonostante ciò, visti i tre team coinvolti, sono sicuro che questo match potrebbe rubare la scena agli altri. Una scelta intelligente quella del Triple Threat, che esclude l’ennesimo scontro tra Briscoes e Bucks visto e rivisto, e che data la stipulazione può regalare un ottimo quarto d’ora di wrestling.

Il problema di questa divisione? Avere dei team storici e irraggiungibili circondati dal nulla. Se hai sotto contratto i Bucks, i Briscoes e i MCMG non dovresti sbagliare, ma se oltre a loro non costruisci nessun altro team prima o poi ti ritrovi con la ‘coperta corta’. E così è stato, con i Bucks che non rinnoveranno, i MCMG con Shelley che si ritira e i Briscoes costretti a difendere il titolo con team composti a caso (Tanahashi/Jay Lethal a Supercard), team non pronti e/o non costruiti adeguatamente (Coast 2 Coast) o team che per nulla al mondo dovrebbero anche solo toccare quei titoli (The Bouncers).

Cosa vorrei quindi da questa divisione per il 2019? Vorrei che osassero di più. Che spingessero di più sui giovani senza lasciarli andare perchè (giustamente) si scazzano. Un esempio di ciò che intendo sono i Coast 2 Coast. Avevano iniziato a costruirli facendogli battere gli War Machine un anno fa ma, complice un infortunio a Shaheem Ali, hanno presto lasciato perdere senza rinnovarne i contratti.

Oltre al doversi concentrare sui giovani della Future Of Honor e a dare un’occhiata alle piccole indy, ci sono altri due team che meriterebbero un push nell’anno che verrà: i primi sono i Best Friends. Non ne sono un grande fan, lo ammetto, ma non posso negare che in tempi di magra sarebbero come oro colato. Un altro team su cui puntare è quello formato dal campione Jay Lethal e Jonathan Gresham, ma in questo caso bisognerebbe magari aspettare di vedere Lethal cedere il proprio titolo massimo. Detto ciò, i due li vedo benissimo assieme. E no, non solo perchè Gresham sembra il Mini-Me di Lethal.

E voi come vedete questa divisione tag team? Quale coppia vedreste bene con la cintura alla vita?

VIAzw
FONTEzw
Irish Tommy
Ho 27 anni, seguo il wrestling dal 2001, newsboarder, reporter di ROH e di Lucha Underground. Appassionato di libri, criminologia e musica.Promotion seguite: RoH, Lucha Underground, NJPW e WWE. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.