Nuovo episodio con il miglior show settimanale di wrestling (non me ne voglia Superstars): debutti, ritorni ed un nuovo titolo. 

Dopo un breve recap della faide tra Crew e Big Ryck (+ Sexy Star) ed alcune immagini del Best of 5 Series tra Aerostar e Drago (ora sul 2-1), ci trasferiamo nell'ufficio di Dario Cueto, dove l'owner è intento a lucidare una cintura. Viene raggiunto da Big Ryck, il quale ha portato due amichetti: Kill Shot (a.k.a. Shane Strickland per chi lo ha visto tra CZW, EVOLVE ed altre indies) e suo cugino The Mack (a.k.a. Willie Mack, strafamoso in PWG ed altre federazione californiane). Dario Cueto rimane spiazzato, perché non capisce le intenzioni dei tre ed i due nuovi arrivati rendono tutto più chiaro, avvicinandosi minacciosamente a Dario. Big Ryck fa lo stesso e si rivolge a Cueto, ricordandogli che lui ha ordinato il suo pestaggio per mano della Crew, agitando nel frattempo il sigaro. Cueto capisce che la situazione è brutta, prova a trovare delle scuse ma Ryck non abbocca. L'owner si salva in corner quando parla della nuova cintura che vuole istituire, un titolo dedicato ai trios, quindi perfetto per Ryck, Kill Shot e Mack. L'ex WWE molla la presa per ora, porgendo una mano a Dario, il quale ricambia con una stretta di mano. Ryck dice che vuole altro e si fa allungare la consueta mazzetta; Cueto è costretto a ripetere la cosa anche con gli altri due, riuscendo a farli andare via ed aver salva la pellaccia per un altro po'. (Strikland e Mack promettono non bene, di più :Q_).
 
Andiamo a bordo ring, dove non abbiamo più Amanditititi…tita ma un nuovo cantante, Sergio Arau (che ripete continuamente "Lucha"). Per fortuna arrivano Vampiro e Matt Striker, i quali riprendono la notizia lanciata da Dario ed annunciano un torneo per decretare i primi Trios Champion a partire da questa puntata.
 
Singles Match: Angelico vs. Johnny Mundo (3.5/5)
Combiniamo insieme le fenomenali doti dei due (soprattutto nei calci), il parkour di Mundo, la strafottenza di Angelico ed una sequenza al limite del film d'azione ed abbiamo l'incipit giusto per un match che decolla già al primo scambio di colpi e che i due ravvivano continuamente con scambi e counter. Quando poi si passa alle finisher, il più tenace dei due risulta Johnny, il quale fallisce più volte nel mettere a segno la End of the World (perché Angelico trova sempre un modo per uscirne) ma no demorde, resiste ale offensive del rivale ed alla fine connette la sua mossa risolutiva, con cui si aggiudica questo match divertente.
Vincitore: Johnny Mundo 
 
Rivediamo dopo tanto tempo Black Lotus, la quale ci spiega che fine ha fatto e dov'è stata per tutto questo tempo. La ragazza dice di essere arrivata a vedere Matanza e di essere arrivata vicinissima ad ucciderlo ma sul più bello qualcuno gliel'ha impedito, l'ha rapita e l'ha portata lontano. L'artefice di tutto ciò si fa chiamare El Dragon Azteca, che dice di essere un discendente delle tribù azteche. Quest'uomo, inoltre, era presente quando i genitori di Lotus sono stati uccisi da un mostro. Drago Azteca l'ha istruita ed allenata afficnhé un giorno BL potesse vendicare i suoi genitori ed uccidere il mostro (e qui si vede tantissimo il taglio di Rodriguez nel video).
 
Johnny Mundo rientra negli spogliatoi e trova Alberto El Patron ad aspettarlo. L'ex Del Rio si congratula con lui per il match appena vinto e gli offre una cordiale stretta di mano. Mundo ringrazia ma poi piazza la frecciatina, chiedendo ad El Patron se è venuto in LU solo per battersi con avversari già sconfitti o per confrontarsi in sfide più impegnative. Albertone perde il suo tipico sorrisino e Mundo lo tranquillizza, dicendo che stava solo scherzando. El Patron si riprende e dice che aveva dimenticato il suo senso dell'umorismo; a dirla tutta, aveva dimenticato proprio Mundo, perché pensava avesse abbandonato il pro-wrestling ma a quanto pare lo ritrova a fare le stesse cose qui. Mundo lo avverte che ora è la star di Lucha Underground, il posto dove ora El Patron lavora, ed Alberto lo tranquillizza, andandosene.
 
Dario Cueto si trova nel suo ufficio con Sexy Star e dice alla lottatrice che il Tempio offre eque opportunità a tutti; purtroppo SS ha perso i suoi due parnters storici (Mascarita e Pimpinela sono ancora ko fuori dalle scene) e per questo Dario ha pensato a lei. Nel main event affronterà Big Rick ed i suoi nuovi amici nel primo round del torneo per l'assegnazione del Trios Title. I suoi partner? Super Fly ed uno che ha dominato la scena nelle ultime settimane, rompendo letteralmente in due gli avversari: Pentagon jr. SS non sembra convinta e se na va ma Cueto la riprende, dicendole di pensare attentamente alla cosa, perché avere un killer come Pentagon in squadra può essere veramente la sua grande occasione per vincere i titoli.
 
Best of 5 Series, Match #4: Drago [1] vs. Aerostar [2] (3/5)
Inferiore secondo me nel lottato ma finalmente abbiamo un accenno di storytelling, con Drago che è sotto e che giustamente inizia a martellare duro ed a non abbassare la concentrazione (evitando più volte il Dive fuori, pericoloso); dall'altra parte abbiamo un Aerostar più spavaldo, forse troppo convinto del vantaggio accumulato nei precedenti match e che perde spesso tempo nel gasarsi. C'è da dire che comunque Aerostar le sue mosse le mette a segno, alcune spettacolari sulle corde (quando cammina sopra e poi colpisce mi fa impazzire), altre più d'impatto come la finisher (Springboard Splash) da cui Drago incredibilmente esce e questa forse è la chiave del match perché AS sente un contraccolpo psicologico, prova più Roll Up ma non riesce a chiudere. Drago, invece, riprende terreno e, dopo aver stordito l'avversario, lo intrappola a terra con un Cradle e riporta in parità la serie.
Vincitore: Drago [2]
I due si rialzano, arrivano a stringersi la mano sportivamente ma la pressione e la competizione si sente, tanto che poi la stretta di mano diventa un faccia a faccia tra i due luchador.
 
Andiamo nuovamente nell'ufficio di Dario Cueto (oggi è proprio un via vai), stavolta con ospiti Ivelisse, Son of Havoc ed Angelico, i quali hanno una lunga storia dietro (appartentemente conclusa la settimana scorsa). Dario dice di avere grandi piani per loro ma ancora non è stato impressionato al punto da concedere loro una grande opportunità: Angelico aveva un match stasera ed ha perso contro Mundo; SoH ha si vinto la scorsa settimana ma questa vittoria esce fuori dopo mesi e mesi di sconfitte; Ivelisse non ha vinto né perso nulla di specifico, è stata semplicemente scaricata da Havoc e la cosa è umiliante già di suo. Ivelisse replica che è stata lei a lasciare il suo ex ma Cueto la ferma, riportando i tre al punto: nessuno dei tre ha avuto una grande carriera da singolo, così li ha resi…UN TRIOS! I tre sono ovviamente stupiti ed arrabbiati per la decisione, protestando per la decisione. Cueto li ferma, dicendo loro che non gli interessano le loro diatribe: per la prossima settimana i tre devono trovare un modo per coesistere, in quanto saranno impegnati nel primo round del torneo per i Trios Title, contro un terzetto che sul ring non è niente male. I nostri eroi escono dall'ufficio ma prima SoH puntualizza con Cueto che è stato lui a lasciare la ragazza e Cueto che li dà ragione (gli ultimi secondi sono stati priceless).
 
Trios Tag Team Tournament Match: Big Ryck, Kill Shot & The Mack vs. Sexy Star, Super Fly & Pentagon jr. (3.5/5)
Prima d'iniziare, Pentagon jr. dice che in onore al suo Maestro vincerà da solo i Trios Title, perché gli sono stati dati dei partner veramente deboli (ed ovviamente il consueto "0 Miedo"). Il team dei technicos non è coeso, Pentagon fa tutto da solo e gli altri due, quando entrano in gioco, fanno di tutto per scluderlo. I rudos (o diciamo rudos, perché Willie Mack è tifatissimo) sfiancano gli avversari, lasciando poi a Big Ryck il compito di demolirli uno ad uno. Negli scambi finali regna il caos, con i technicos che vanno vicinissimi alla vittoria (con un accenno di collaborazione tra Pentagon e SS). Ryck interviene, spazza via sia Pentagon che SS, permettendo agli altri due membri del suo team di finire Super Fly con una combinazione, culminata nel Diving Foot Stomp di Kill Shot. 1,2,3 ed il team dei nigga passa il turno. 
Vincitori: Big Ryck, Kill Shot & The Mack
Super Fly è ancora KO al centro del ring e Pentagon jr. pensa bene di spezzargli un braccio, solo che stavolta non ha tenuto conto di Sexy Star, la quale lo colpisce, libera l'amico dalla presa e rimanda il tutto ad un'altra circostanza (facendosi un potente nemico nel frattempo).
 
Cosa mi è piaciuto: il lottato come sempre di ottima fattura; la creazione di un altro titolo e l storyline che si susseguono intorno alla creazione dei trios per il torneo; abbiamo finalmente notizie di Lotus dopo mesi di assenza; si prosepetta un Alberto El Patron/Johnny Mundo da leccarsi i baffi; ultima cosa (e questa cosa vale per tutti gli episodi precedenti): Vampiro e Striker sono formidabili al commento, sia dal lato tecnico (con mosse azzeccate e chicche storiche niente male), che dal lato dell'entertainment.
Cosa non mi è piaciuto: dire niente, forse l'assenza del campione a tutte le puntate (almeno in un segmento) ma dopo le tante cose viste oggi sono comunque soddisfatto.
 
Alla prossima settimana con Lucha Underground e fatemi sapere come vi è sembrato questo episodio qui sotto nei commenti.
Have a nice day,
8-Bit
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.