Siamoa rrivati alla fine di questa prima lunga stagione. La card è scoppiettante e con tanto hype per le storyline secondarie: restate sintonizzati e preparatevi ad Ultima Lucha!
Dopo un video riepilogativo sulle rivalità che hanno portato ai match di stasera, Matt Striker e Michael Schiavello (al posto di Vampiro) ci danno il benvenuto a questa ultima puntata di Lucha Underground, dano dimmediatamente la linea a Melissa Santos ed al primo match della serata.
 
Singles Match: Johnny Mundo vs. Alberto El Patron (4/5)
Partenza a razzo di El Patron, con Mundo che evita sempre lo scontro e scende dal ring; appena Albertone gli mette le mani addosso viene fuori tutta la rabbia repressa dell'ex Del Rio, che sbatte l'avversario per tutta l'arena, focalizzandosi poi sul braccio (in vista della Cross Armbreaker). Mundo continua ad evitare lo scontro, scappando pure sotto il ring e qui avviene il cambio nel match, con Mundo che accecca AEP con della polvere ed inizia con le sue offensive. I due si colpiscono duramente al centro del ring e poi fanno partire la fase calda dell'incontro, piena di counter e near falls. El Patron mette il mirino sul braccio sinistro di Mundo, Johnny cerca di sfruttare ogni errore del rivale per assestare il colpo decisivo; Mundo esce dalla Cross Armbreaker, El Patron dalla End of the world ed il risultato è veramente in bilico. Albertone trova lo spiraglio giusto ed ha la vittoria in pugno, prova il suo calcio in corsa ma Mundo codardamente frappone tra sé ed il suo avversario l'abritro, il quale va KO. El Patron non demorde e riesce "a far cedere" il rivale (ovviamente l'arbitro non gli assegna la vittoria perché ancora KO), poi avviene l'impensabile: Melina sbuca outta nowhere e colpisce il AAA Megachampion con la cintura, spianando la strada alla seconda e decisiva End of the World, con MUndo vince la sfida. Incredibile ritorno sulle scene dell'ex Divas Champion che decide le sorti dell'incontro.
Vincitore: Johnny Mundo
I due rudos festeggiano al centro del ring ma AEL si riprende e si getta nuovamente su Mundo, sbattendolo contro i muri e soprattutto contro una nuova finestra (dejavu di quanto visto mesi fa). Alberto avrà perso l'incontro ma ha l'ultima parola stasera e Melina rimane a prendersi cura del suo assistito, ridotto ad una maschera di sangue (bellissimo l'occhiolino finale di El Patron ai due).
 
El Drago Azteca giunge nella stanza dov'è imprigionata Black Lotus e prova a liberarla ma li raggiunge Dario Cueto, che ammonisce EDA: una profezia gli aveva impedito fino ad ora di entrare nel suo tempio, pena la morte. El Drago teme che Cueto possa liberare il fratello ma è Black Lotus ad afferrarlo per il collo. La ragazza sembra pronta ad uccidere il suo ex maestro e fargliela pagare per l'assassinio dei suoi genitori (secondo quanto detto da Cueto). El Drago prova a farla ragionare ma la ragazza non desiste e finisce il lottatore mascherato. Cueto la libera e le consiglia di seguirlo perché quanto ha appena fatto farà scatenare una guerra senza precedenti ed il Tempio non è più un posto tranquillo adesso. Black Lotus ci pensa ma poi segue l'owner di LU, il quale libera il fratello per portarlo con sé nella nuova destinazione.
 
Cero Miedo Match (No DQ, no Count-Out, Anything goes): Pentagon jr. vs. Vampiro (3.5/5)
D'impatto l'entrata di Vampiro ma non per Pentagon jr, il quale loattacca da subito e scatena un brawl fuori dal ring e tra gli spettatori. Vampiro sembra incapace di mettere a segno un'offensiva decente e subisce a lungo. Pentagon è scatenato e colpisce la chiena ed il collo dell'avversario (punti dove Vampiro ha subito numerose operazioni, come ricorda Matt Striker al commento). Vampiro viene messo KO e smbra infortunarsi, tanto che arrivano pure i medici per portarlo via in barella ma la storia non può finire così, infatti l'ex commentatore si rialza e si getta sul ring. I due utilizzano pali, puntine e sedie per infliggersi maggior dolore possibile (per non parlare del sangue, che sgorga in grosse quantità). Vampiro, nonostante l'età sembra comunque reggere il confronto quando si parla di No DQ Match e si prepara a finire il rivae attraverso un tavolo infuocato; Pentagon è però più lesto e lo stende con un Uranage attraverso il tavolo. Vampiro va a fuoco e sbraita fuori dal ring, Pentagon ne approfitta per schienarlo e vincere l'incontro.
Vincitore: Pentagon jr.
Vampiro chiede al suo avversario di spezzargli il braccio, come di solito fa. Pentagon è incredulo alla richiesta ma procede tranquillamente; prende poi un microfono e si rivolge al suo Maestro, dicendoglic he ha mantenuto la sua promessa ed ha finito Vampiro: ora gli chiede a gran voce di mostrarsi a lui. Vampiro si rialza e si rivolge a Pentagon…COME SUO MAESTRO! Gli dice che è orgoglioso di lui ed i due si abbracciano al centro del ring, con un boato del pubblico (ehm…pare che qualcuno qui avesse azzeccato il Maestro con mesi d'anticipo 😉 )
 
Gift of the Gods Seven Ways Match: Fenix vs. Bengala vs. Sexy Star vs. Aerostar vs. Jack Evans vs. Big Ryck vs. King Cuerno (4/5)
Un ottimo spotfest come da previsione, dove ognuno dei partecipanti ha potuto raccontare la propria storia all'interno dell'incontro. Inizia con un "tutti contro Big Ryck", che ovviamente un po' resiste e fa piazza pulita, poi invece piano piano soccombe e vengono fuori le moves degli altri (molti spot dentro e fuori dal ring, alcuni insani come quello di Aerostar dalla cima di non so cosa accanto al ring). Per non farsi mancare niente abbiamo anche un po' di interferenze esterne, perché a quanto pare il "There must be a winner" vale per ogni match oggi: prima Marty Martinez prova a vendicarsi della sconfitta patita contro Sexy Star ma finisce nuovamente al tappeto e nella Armbar, poi Delavar Daivari costa il match a Big Ryck, colpendolo più volte con una sedia. Il finale è incandescente, con protagonisti Aerostar, King Cuerno, Jack Evans e Fenix (con Bengala che ogni tanto appare e piazza la sua mossa). Tutti i contendenti provano le proprie finisher ma a nessuno riesce lo schienamento decisivo. Evans sembra il più astuto del gruppo e cerca più volte la mossa a sorpresa o il pin di rapina ma non gli va bene, anzi, alla fine, dopo avrie counter, finisce preda del Fenix Driver. Per il fratello di Pentagon la vittoria è meritatissima e la cintura apre tanti scenari per la seconda stagione (sempre se la fanno).
Vincitore: Fenix
 
No Disqualification Match: Texano vs. Blued Demon jr (w/Cortez Castro & Mr.Cisco) (1.5/5)
Texano ha facilmente ragione di BD dopo alcuni minuti se non fosse per la stipulazione, che permette l'intervento della Crew e fa partire uno scontato pestaggio ai danni dell'ex AAA Megachampion. Blude Demon impugna un singapore cane e si prepara a finire l'avversario ma arriva dal backstage Chavo Guerrero, armato di sedia. I due si minacciano a vicenda con le rispettive armi ed alla fine Chavo fa la cosa imprevista (ormai lo fa sempre, diventa quasi prevedbile) e colpisce Texano. Chavo passa poi la sedia a BD, il quale finisce Texano a lo schiena, vincendo questo aborto di match.
Vincitore: Blue Demon jr.
I quattro rudos festeggiano al centro del ring, con il pubblico che rumoreggia per questa nuova potente alleanza.
 
Lucha Underground Title Match: Prince Puma vs. Mil Muertes (w/Catrina) (4.5/5)
Il main event che tutti chiedevano, con una grande intensità fin dalle prime fasi, dove i due non si risparmiano lottando tra gli spettatori. Quando poi ritornano sul ring viene fuori la maggior forza di Mil Muertes ma il campione non subisce passivamente e risponde ad ogni colpo, desideroso di poter dimostrare a tutti il perché è il campione della federazione. Catrina non interviene attivamente nell'incontro se non alzando la pietra al cielo, segno che Muertes riacquista le forze in poco tempo dopo un qualsiasi attacco subito. Muertes si rialza sempre ed addirittura esce dalla 630° Splash (uno dei primi, a memoria); il campione non è però da meno e dopo aver resistito ad una Spear attraverso il tavolo ed una violenta al centro del ring, esce anche lui dalla finisher del rivale (anche qui primo in assoluto, a memoria). La fase finale vede i due stremati ma sempre pronti a spianarsi la strada per un ulteriore finisher, che potrebbe risultare decisiva stavolta. Più volte Prince Puma sale sul turnbuckle e prova lo Splash ma incredibilmente è Muertes a mettere a segno la mossa risolutiva, abbraccando il campione sul paletto e stendendolo con una Super Flatliner.1,2 e 3! Il regno di PP giunge al termine dopo un incontro lungo ed intenso. Chapeau ad entrambi.
Vincitore (and new champion): Mil Muertes
Consueto Lick of Death da parte di Catrina, la quale richiama pure i nuovi Trios Champions sul ring, i Disciples of Death. I rudos festeggiano al centro del quadrato. The age of death begins here, in Lucha Underground!
 
Dario Cueto si affretta a lasciare in fretta e furia il tempio insieme a Black Lotus. I due raccolgono alcune cose dall'ufficio di Cueto e lasciano l'edificio a bordo di un pick-up, con dietro un rimorchio contenente Matanza (che vediamo in faccia per la prima volta, con la maschera).
Anche Fenix se ne va trionfante dal Tempio, a bordo di una macchina scintillante ma seguito da un individuo sconosciuto in macchina.
Marty Martinez chiede al suo interlocutore se si è divertita abbastanza con tutta la faccenda ma non riderà più poi quando incontrerà sua sorella. Davanti a sé ha Sexy Star legata a mo' di bozzolo di falena e la ragazza inizia ad urlare.
Gli ormai ex trios champions se ne vanno a bordo di moto. Angelico rassicura Son of Havoc che quelle cinture torneranno alle loro vite. SoH chiede ad Ivelisse se è pronta per un ultimo giro insieme e la ragazza lo zitta, dicendogli di montare sopra alla moto senza dire altro.
Drago saluta Aerostar, dicendo all'amico che si incontreranno nuovamente in futuro. Drago esce dall'arena e ascende al cielo tra le fiamme., Aerostar invece se ne va verso il cosmo.
Pentagon jr chiede al Maestro cosa faranno adesso e Vampiro ci lascia in sospeso sulle sue reali intenzioni.
Un tizio incappucciato si mette una maschera e poi disegna un bel punto interrogativo sul cartellone di Lucha Underground e su questo interrogativo (e sul "To be continued") si chiude questa prima stagione.
 
Cosa mi è piaciuto: degna chiusura di questa prima stagione, con un ottimo spettacolo offerto in termini di match e ottimi sviluppi per le storyline costruite durante l'anno, lasciando ovviamente molte cose in sospeso per un eventuale seconda stagione. Positiva la riapparizione di Melina accanto a Mundo, che può rafforzare il suo personaggio, così come spero che la faida con El Patron ci regali una resa dei conti finale; Fenix con la cintura, vedendo poi chi è diventato campione, apre molti scenari e riapre vecchie rivalità e la cosa mi piace abbastanza. Main event eccellente per la storia raccontata sul ring e per aver finalmente chiuso (ed in modo degno) il regno di Prince Puma: ora sono veramente curioso di vedere che strade percorreranno l'ex campione senza cintura (e senza Konnan per il momento) ed il nuovo campione con la sua super stable.
Cosa non mi è piaciuto: unica delusione, secondo me, è il match Texano/Blue Demon jr, non tanto per la telefonatissima stable con Chavo, quanto per il trattamento riservato all'ex AAA Megachampion, overissimo col pubblico e capacissimo sul ring: spero si possa riscattare nella seconda stagione.
 
Si conclude questo episodio di Lucha Underground e si conclude la prima stagione dello show. Ringrazio tutti coloro che hanno seguito questi report lungo questa cavalcata e vi do appuntamento (spero vivamente) alla prossima stagione, sempre qui su zonawrestling.net.
Have a nice day,
8-Bit
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.