Grande puntata oggi, con un solo match ma un premio ambitissimo in palio: la cintura di campione di Lucha Underground.

Si parte con delle danze tribali (in onore della cultura azteca) e Dario Cueto sul ring, che ci dà il benvenuto e ci spiega le regole di questo Aztec Warfare Match: un gauntlet Match, dove per eliminare gli avversari occorre schienarli o sottometterli; in più l'owner di LU aggiunge la condizione dell'assenza di squlifiche, per rendere il tutto più violento. Adesso spazio ai primi due partecipanti: Fenix (che ha perso lo speciale match nell'ultima puntata ed ha "vinto" l'ingresso #1) e Johnny Mundo!
 
Aztec Warfare Match (4/5)
(Il match è lungo e preferisco raccontarlo dettagliatamente, pe evitare troppa confusione con entrate ed eliminazioni). Partono, come detto, Mundo e Fenix, che ci danno un assaggio delle loro abilità aeree, senza però riuscire a mettere a segno la prima eliminazione;
#3 Mr. Cisco; entra, colpisce tutti a suon di Senton Bomb ma viene eliminato alla prima occasione, grazie alla End of the World di Mundo;
#4 King Cuerno; impatto decisamente migliore rispetto a Cisco, con KC che stende entrambi gli avversari, mostrando le ottime abilità di cui dispone;
#5 Son of Havoc; entra e prende di mira Mundo e poi finisce per abbattere tutti con un Dive (riscuotendo successo tra il pubblico, nonostante lo schieramento rudo);
#6 Pimpinela Escarlata; lo strano personaggio entra e ne ha per tutti, arrivando a stampare un bel bacio a Felix (provandoci pure con l'arbitro);
#7 Prince Puma; ecco un altro dei possibili vincitori, il quale, appena entrato, rinnova lo scontro con Mundo, arrivando quasi ad eliminarlo con uno Springboard Moonsault (mentre viene nuovamente mostrata un'inquadratura sulla solita misteriosa ragazza, stavolta seduta tra gli spettatori);
#8 Ivelisse; la ragazza abbatte subito sia Fenix che Cuerno, volgendo poi le sue attenzioni su Pimpinela, che prima prova a baciarla ma poi preferisce Cuerno, il quale lo/la stende con un Dropkick; i due continuano a colpirsi e dal caos generale sbuca Ivelisse, la quale mette a segno uno Spinning Kick su Pimpinela, subito seguito da una Shooting Star Press di Son of Havoc, che valgono l'eliminazione di PE;
#9 Drago; il quale attacca tutti, prova alcuni schienamenti, ed alla fine si ritrova contro l'acerrimo rivale KC, che lo stende (ha aspettato il momento migliore per attaccarlo); Cuerno prova Thrill of the Hunt ma Ivelisse interrompe la sua esecuzione; Cuerno cambia quindi obiettivo ed assesta la finisher alla ragazza, eliminandola;
#10 Bael; il rudo attacca principalemente Puma e Mundo mentre Fenix, Drago e Cuerno si danno battaglia a suon di Dive fuori dal ring e voli dal turnbuckle, infiammando la folla; Son of Havoc si ritrova sul ring con Puma, i due si scambiano dei colpi ed alla fine a prevalere è il giovane babyface, che elimina l'avversario con un Roadhouse Kick;
#11 Cortez Castro; appena entrato, va ad aiutare il compagno di stable Bael contro Puma e Mundo, mentre fuori dal ring Cuerno e Drago continuano a darsele di santa ragione;
#12 Ricky Mandel; il jobberino della federazione attacca e stende Castro, poi esce fuori dal ring e permette a Prince Puma di isolare Bael e finirlo con la sequenza Brainbuster-Standing Shooting Star Press, eliminandolo; Mundo vuole dimostrare di non essere da meno e se la prende con Castro, arrivando ad eliminarlo con uno Shining Wizard;
#13 Big Ryck; l'ex WWE fa piazza pulita sul ring di tutti gli avversari ed elimina in pochi secondi il povero Mandel con una Uranage; Drago prova ad intervenire ma viene bloccato, sollevato e lanciato su Cuerno, che ringrazia Ryck per l'assist decisivo e finisce il rivale con la Thrill of the Hunt, eliminandolo; King Cuerno perde però troppo tempo a gasarsi e viene sorpreso da un Crucifix Pin di Mundo, venendo estromesso dall'incontro;
#14 Pentagon jr; il wrestler più sottovalutato della federazione sfrutta la maggior freschezza per stendere tutti sul ring, con tante belle manovre (le Powerbomb al volo mi hanno emozionato), non riuscendo però ad eliminare nessuno;
#15 Super Fly; un altro pesce piccolo della federazione che però sale sul ring ed attacca tutti a testa bassa, prima di essere steso da Big Ryck;
#16 Chavo Guerrero jr; sfrutta la regola del no DQ e rifila una sediata in faccia a Super Fly, eliminandolo; Pentagon jr. esulta con lui, memore dell'alleanza ma Chavo lo colpisce a tradimento, sempre con una sediata in faccia, ed elimina pure lui;
#17 Mascarita Sagrada; il mini-luchador se la prende con Chavo e poi passa a Fenix, stendendo i due con numerose Hurracanrana dentro il ring, prima di venir messo KO fuori dal ring;
#18 Sexy Star; la ragazza, desiderosa di vendetta, si scaglia subito contro Chavo Guerrero, mentre Mascarita prova ad impensierire Big Ryck: troppo poco per il gigante, che asfalta l'avversario con un Lariat e lo elimina senza pietà;
#19 El Mariachi Loco; il rookie non ha paura degli altri avversari e dimostra una buona agilità, stendendo ripetutamente Mundo & co., prima di venir atterrato da un Lariat di Big Ryck;
#20 Mil Muertes (w/Catrina); entra anche l'ultimo partecipante (in virtù del match della puntata precedente) e l'ex TNA non perde tempo: abbatte tutti ed elimina El Mariachi Loco con la Flatliner, prima di trovarsi faccia a faccia con Big Ryck; i due collidono, senza un apparente vincitore e danno la possibilità a tutti gli altri di rientrare nel match ed attaccarli, facendo scattare una bagarre sul ring. Big Ryck viene preso di mira e si prende, in successione, la End of the World di Mundo, una Standing Shooting Star Press di Puma ed una 450° Splash di Fenix, venendo eliminato (con Chavo che prova a rubare lo schienamento). Chavo Guerrero riporta l'amata sedia sul ring, stende Mundo e Fenix, schienando ed eliminando quest'ultimo. Arriviamo così alle fasi finali ed il Guerrero si trova faccia a faccia con Sexy Star; la luchadora riesce a neutralizzare l'arma dell'avversario ma alla fine viene schiantata sopra la sedia con una Body Slam; Chavo sta per finirla ma il provvidenziale intervento di Blue Demon jr. ribalta la situazione, permettendo a SS di colpire il rivale con quella stessa sedia ed eliminarlo.
Final four; la prima a salutarci è Sexy Star, abbattuta da una Spear di Muertes. I due technicos rimasti cercano di eliminare Muertes, il quale sembra apparentemente imbattibile, almeno fin quando Mundo non colpisce (inavvertitamente) Catrina: Mil perde la testa e prova a strozzarlo, Puma trova lo spiraglio giusto per abbatterlo ed insieme a Mundo lo finiscono con due Springboard 450° Splash (primo schienamento subito da Muertes in Lucha Underground). Gli ultimi due rimasti riesumano il primo main event avuto in questa federazione e riproducono tutto ciò che aveva funzionato in quel match: tanto dinamismo, condito da manivre aree e counter su counter. Mundo esce dalla Spanish Fly di Puma, PP esce dalla End of Days di Mundo e tutto rimane incerto finché i due non salgono sul turnbuckle; qui Puma riesce a far cadere al suolo il rivale, finendolo con la bellissima 630° Splash ed aggiudicandosi il match. Signori e signore, abbiamo il nostro primo campione!
Vincitore: Prince Puma
Konnan arriva a bordo ring, appena in tempo per vedere Prince Puma stringere la mano a Johnny Mundo. Chissà quale sarà la sua reazione?
 
Cosa mi è piaciuto: il match, che nella sua lunghezza e caoticità, riesce comunque a proporre un ottimo spettacolo, ricordandosi delle rivalità presenti (anche se qualcosa in più su questo fronte potevano fare), incoronando il giusto campione, facendo trascorrere bene i 40 minuti a disposizione;
Cosa non mi è piaciuto: /
 
Alla prossima puntata and have a nice day!
8-Bit
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.