Siamo a tre settimane da Ultima Lucha, la card è quasi completa. Oggi ci focalizziamo sui Medaglioni Aztechi, che Cueto metterà in palio in più match.

Dario Cueto parla dei suoi medaglioni aztechi con Pentagon jr, provando a convincerlo a prendere parte ad uno dei match (arrivando quasi ad offrirglielo). Pentagon rifiuta, dicendo che il suo obiettivo è far male e spezzare braccia alle persone ed ora ne ha una in mente, Vampiro. Cueto non spinge oltre la discussione, chiedendo per curiosità delle informazioni su questo fantomatico Maestro. Pentagon risponde che si paleserà solo quando il suo discepolo si dimostrerà degno di tale apparizione…
 
Consueta intro dei nostri commentatori preferiti, Matt Striker e Vampiro, i quali introducono i temi caldi della puntata, dai match per i medaglioni all'interessantissimo faccia a faccia tra Prince Puma e Mil Muertes, sul finire della puntata. Ora, però, linea al ring ed al primo dei match di stasera.
 
Aztec Medallion Singles Match: Delavar Daivari (w/Big Ryck) vs. Bengala (2.5/5)
Buon match tra i due, con Daivari che sfrutta la presenza a bordoring del socio Big Ryck per prendersi un buon vantaggio; la situazione in favore dell'ex WWE/TNA dura poco, in quanto Bengala si riprende e comincia a mettere a segno le sue high flying moves. Il supporto da fuori di Big Ryck sembra indispensabile per DD per poter ribaltare le sorti dell'incontro; quello che succede è però l'esatto opposto, con un colpo fortuito di Ryck ai danni del compagno, colpo che spiana la strada a Bengala verso la vittoria finale, ottenuta con una Chaos Theory.
Vincitore: Bengala
 
Matt Striker sta per dare la linea alla pubblicità ma Vampiro si alza, dicendo che deve dire due cosette sul ring. Al ritorno dal break pubblicitario, Vampiro spiega a tutti come sia in questo business da ormai 30 anni e che ormai ha fatto il suo corso come lottatore. Poi è arrivato Pentagon jr, desideroso di un match contro di lui a Ultima Lucha; può tollerare che il lottatore mascherato lo abbia minacciato con benzina e fuoco per farlo accettare, perché in fondo gli ricorda lui da giovane. Vamp non finisce il discorso perché si presenta sul ring proprio Pentagon jr. 0 Miedo provoca ancora un po' il commentatore, chiedendogli se davvero ha paura ad affrontarlo ad Ultima Lucha. Vampiro riprende la parola, introducendo sé stesso col suo vero nome, Ian Hodgkinson. Pentagon lo prende un po' in giro e chiede ad Ian, un'ultima volta, se vuole affrontarlo. Vampiro dà la risposta definitiva alle insistenti domande del rivale: Ian Hodgkinson non lo affronterà a Ultima Lucha. Il pubblico rumoreggia, Pentagon è deluso dalla cosa ma il commentatore non ha finito: Ian non accetta ma Vampiro ha una dannata voglia di prendere Pentagon jr a calci in culo e lo farà nell'episodio finale di Lucha UNderground. Colpo di scena, tutti strabilitati ed entusiasti della decisione di Vampiro. Pentagon prova ad attaccarlo ma viene schiantato a terra da una poderosa Chokeslam. Vampiro va poi a prendersi il meritato tributo in mezzo al pubblico. 
 
Sexy Star si sta cambiando per nel backstage quando nella borsa nota la maschera di Super Fly e ricorda tutto il casino successo da quando ha smasherato il ragazzo (per via di una Lucha de Apuestas). La ragazza ripensa a tutto ciò ma poi posa nuovamente la maschera, forse decidendo di dare la svolta definitiva alla pratica Super Fly.
 
Aztec Medallion Singles Match: King Cuerno vs. Kill Shot (3/5)
Un match che attendevo ma che hanno costruito poco e male. Per fortuna i due sul ring danno spettacolo, alternando mazzate e potenti calci a Dive fuori dal ring. Kill Shot prende pian piano le redini dell'incontro, bloccando ogni iniziativa dell'avversario e martellandolo con i suoi calci. King Cuerno sembra frastornato ma trova il comeback decisivo, assestando una Powerslam sull'apron al rivale e demolendolo con il Suicide Dive con rincorsa. Tutto sembra pronto per la Thrill of the Hunt ma KS è duro a morire e si libera dalla presa. Poco male per KC, in quanto riesce a gettarlo nuovamente a terra ed ad intrappolarlo in una Romero Special (con Dragon Sleeper), a cui Kill Shot cede dopo pochi secondi.
Vincitore: King Cuerno
 
Aztec Medallion Singles Match: Super Fly vs. Sexy Star (s.v.)
Mi aspettavo qualcosa per riscattare il match bruttino di qualche settimana fa ed invece questo dura pochi secondi, con Sexy Star che intrappola Super Fly in una La Mistica e lo costringe a cedere. Non ho parole.
Vincitrice: Sexy Star
Marty Martinez interrompe i festeggiamenti, facendo qualche battutina su Sexy Star, arrivando poi a strapparle il medaglione appena conquistato. Marty dice che questi medaglioni appartengono alla sua tribù (delle falene n.d.r.) e che quindi è suo dovere riprenderseli. Per questo motivo chiede a Sexy Star se è disposta a rimettere in palio il premio appena vinto. Sexy Star un po' ci pensa, poi rifila una gran Chop a Marty, accettando la sfida.
 
Aztec Medallion Singles Match: Sexy Star vs. Marty Martinez (2/5)
Se prima avevamo comunque un pubblico diviso, ora gli spettatori sono tutti dalla parte della ragazza. SS parte alla grande, sfuggendo con grande agilità ai colpi dell'avversario e mettendolo al tappeto più volte. Marty cerca di rispondere con la maggiore stazza e forza fisica, provando pure una Figure-Four Leglock. Sexy Star non demorde ed alla prima occasione utile intrappola Marty ancora nella Fugiwara Armbar (stavolta senza transizione nell'Huracanrana), costringendolo a cedere.
Vincitrice: Sexy Star
 
Matt Striker e Vampiro ricapitolano la card di Ultima LUcha (mercoledì 5 agosto, segnatevelo):
Johnny Mundo vs. Alberto El Patron;
Texano vs. Blue Demon jr;
Son of Havoc, Ivelisse & Angelico vs. The Disciples of Death (for Lucha Underground Trios Championship);
Drago vs. Hernandez;
Vampiro vs. Pentagon jr;
Prince Puma vs. Mil Muertes (for Lucha Underground Heavyweight Championship).
 
Dario Cueto si trova al centro del ring e mette ancora più hype alla sfida per il Lucha Underground Championship. Introduce quindi i due lottatori del main event di Ultima Lucha, Prince Puma e Mil Muertes, i quali avranno un faccia a faccia sul ring. I due giungono sul ring senza accompagnatori e si squadrano a lungo. Cueto non riesce a tenerli separati a lungo e, complici gli arrivi di Catrina e dei Disciples of Death (con una bara), la situazione gli sfugge di mano. I due si colpiscono ripetutamente ma ha la meglio dopo poco Mil. Parte un pestaggio ai danni del campione, interrotto dall'arrivo di Konnan, il quale riesce a tenere a bada i DoD a colpi di bastone ma nulla può contro Muertes. Konnan viene messo ko da Catrina e gettato lentamente nella bara dagli scagnozzi di Muertes mentre lo sfidante al titolo prima obbliga Puma a vedere la scena e poi lo finisce con la Flatliner. La puntata si chiude così, con i Disciples e Catrina che portano via Konnan dentro la bara e Mil Muertes che festeggia col titolo al centro del ring: chissà se andrà a finire così anche a Ultima Lucha…
 
Cosa mi è piaciuto: non male come puntata, con il giusto equilibrio di lottato (non a grandi livelli) e segmenti; la cosa importante è la costruzione di Ultima Lucha, su cui puntano davvero tanto ed a cui sicuramente si aggiungerà il match risolutivo per i medaglioni (a cui partecipano quasi tutti high flyer, quindi prepariamoci ad un signor spotfest); Vampiro/Pentagon ha preso la svolta giusta e spero porti anche alla rivelazione del Maestro, una storia che tirano avanti da tanto tempo; Prince Puma/Mil Muertes è semplicemente da sbavo ed è il miglior main event che potessero mettere, con i due personaggi cardine dello show.
Cosa non mi è piaciuto: volevo la fine di Sexy Star/Super Fly ma non in questo modo (se non altro hanno pompato SS in vista del probabile match per i medaglioni);
 
Alla prossima settimana con Lucha Underground and have a nice day!
8-Bit
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.