E' arrivato il momento della verità per Drago, una sfida da dentro/fuori per il Lucha Underground Title. Riuscirà a prevalere o dovrà abbandonare per sempre il Tempio?

Dopo un breve recap dei fatti della scorsa settimana, che hanno portato ad avere i primi Lucha Underground Tios Champion, ed un recap del main event di questa sera, Drago vs. Prince Puma per il LU WHC, le immagini si spostano all'esterno del Tempio, dove Dario Cueto aspetta la sua Crew di fronte ad una porta secondaria dell'edificio. L'owner è veramente contrariato per quanto i suoi ragazzi NON hanno fatto la scorsa settimana, cioè vincere i titoli trios, che avevano praticamente in tasca: dovevano annientare un team che si odiava, debilitato da uno scontro e con una donna azzoppata. I tre chinano il capo ma Cueto dice che ha intenzione di dar loro una motivazione in più per i prossimi scontri e li conduce dentro l'edificio. Dario e la Crew entrano nella stanza blindata dell'edificio, la stanza che contiene la cella di Matanza. Dario fa le presentazioni (ah, dice che è suo fratello maggiore) e dice che se i tre falliranno ancora in futuro, si troveranno dall'altra parte della gabbia con la maestosa figura che si erge nell'ombra.

Vampiro e Matt Striker ci danno il benvenuto ad una nuova puntata di Luche Underground (stavolta con un complesso musicale d'accompagnamento diverso perché non abbiamo più Sergio Arau ma Sergio Mendoza y la Orkestra). I due parlano del title match (che vede in palio pure la permanenza di Drago nella federazione) e danno la linea a Melissa Santos sul ring per il primo match.

Singles Match: Fenix vs. Killshot (3.5/5)
Niente Catrina a bordoring, purtroppo. Fenix si dimostra rinvigorito dalla fida con Muertes ed attacca senza paura l'avversario. Killshot mostra una buona abilità aerea, unità a mosse di grande impatto, con cui cerca più volte la vittoria ma Fenix strenuamente resiste. Le counter si susseguono ma Fenix sembra avere quel passo in più per vincere il match e lo dimostra impedendo all'avverario il letale Double Foot Stomp e mettendo a segno la sua finisher, il Rikis…Fire Driver, con cui vince l'incontro. Un'ottima prova dopo un breve periodo d'assenza: Fenix è tornato (però rivoglio pure Catrina, eh. E Muertes).
Vincitore: Fenix

Altro match per stasera: Cage vs. King Cuerno vs. Hernandez (sconfitto da Prince Puma vs. sconfitto da Prince Puma vs. la causa delle loro sconfitte).

Dario Cueto raggiunge i bagni fatiscenti del Tempio e ci trova, come sempre, Drago. L'owner di LU si rivolge al #1 Contender e gli dice che ancora non ha ricevuto i ringraziamenti per ciò che ha fatto per lui. Certo, Drago adesso è in una situazione pericolosa, dove se fallisce rischia la sua intera carriera, ma Cueto ha fiducia in lui ed ha fiducia nel fatto che dopo stasera lo ringrazierà a dovere.

Prince Puma si sta preparando per il main event quando viene raggiunto da Dario Cueto, il quale lo carica per il match, ricordandogli il prestigio di essere il campione e di detenere una cintura del genere, fregandosene del destino del suo avversario e guardando sempre alla vittoria, in ogni match. PP pensa alle parole dette da Dario mentre questo fa per andarsene. Hernandez lo blocca, chiedendogli che problemi ha con cui per metterlo in un match del genere (il Triple Threat con Cage e King Cuerno). Dario non sembra capire e Hernandez lo illumina sulla cosa, dicendo che sta cercando di fregarlo mettendolo in un Triple Threat dal sapore più di Handicap Match. Cueto allora mescola come sempre le carte in tavola, aggiungendo una stipulazione all'incontro: sarà un #1 Contender's Match. Hernandez sembra gradire e se ne va, lo stesso fa Cueto, mentre Prince Puma sembra piuttosto preoccupato, avendo ascoltato tutta la conversazione tra i due.

Fatal Four Way Match: Famous B vs. Ricky Mandel vs. Vinny Massaro vs. Argenis (s.v.)
Il match tra le "vittime" di Pentagon jr, il quale ha pure rotto loro un braccio. Il match dura pochi secondi perché viene interrotto dall'arrivo sul ring di Texano.
Vincitore: No Contest
Texano è una furia e libera il quadrato, arbitro compreso. Prende un microfono ed avverte lo sconosciuto che ha osato mettergli le mano addosso la scorsa settimana: non sa chi sia ma se vuole combattere lo aspetta qui al Tempio.

Dario Cueto esce dall'edificio e viene fermato da un ragazzotto, il quale dice di essere stanco di essere solo uno spettatore e di essere pronto a combattere nel Tempio. Si presenta come Marty "The Moth" Martinez ed alle perlplessità sul nome di Cueto risponde di temere le falene (moth n.d.r.) tanto da rendere la cosa il suo soprannome; in più aggiunge che nelle sue vene scorre del sangue azteca, per cui si ritiene più che pronto per Lucha Underground. Dario non sembra d'accordo con lui e non vuole farlo combattere perché crede che farà la fine di una falena se salirà sul ring: verrà schiacciato. Marty prova a convincerlo ma Cueto rientra nel tempio, chiudendo la porta. Martinez non si dà per vinto e va alla ricerca di un'altra entrata.

Lucha Underground Championship #1 Contender's Triple Threat Match: King Cuerno vs. Cage vs. Hernandez (/5)
Il match si dimostra un Handicap Match sin dalle prime fasi, con i due rudos che lavorano in coppia per demolire Herny, non riuscendo però mai a chiudere la contesa perché, ovviamente, entrambi vogliono vincere e finiscono spesso per discutere e/o colpirsi a vicenda. L'ex TNA prova in più circostanze ad approfittare della situazione ma non riesce mai a liberarsi di entrambi i rivali in modo definitivo. Lo scontro vaga nell'incertezza più totale sul vincitore finché non arriva il buon Marty "The Moth" Marttinez sul ring. Il ragazzo crede molto in sé ma non gli va così bene come prima uscita: malmenato e gettato fuori dal ring dai tre, come un sacco di patate. Marty se ne va dicendo che non è finita. Hernandez butta fuori Cage e soprende King Cuerno con una Dominator con cui vince l'incontro e la title shot.
Vincitore: Hernandez

Parte un video pre-registrato, con la consueta intervista di Vampiro. Gli ospiti di questa sera sono i nuovi campioni trios: Son of Havoc, Ivelisse & Angelico! L'intervistatore chiede subito come ci si sente ad essere campioni ed Ivelisse prende la parola, rispondendo ovviamente che ci si sente al settimo cielo con la cintura alla vita; nessuno avrebbe puntato un centesimo su di loro ma quando la Baddest Bitch si è autoproclamata capitano del team ed ha indirizzato gli altri due, il trio ha ingranato e vinto il match decisivo. Son of Havoc la interrompe perché se qualcuno deve fare il capitano del team, quella persona dev'essere lui, poiché da solo ha permesso al trio di avanzare nel torneo. Angelico interrompe il suo partner, dicendo che è solo grazie a lui ed al suo volo strabiliante se i tre sono i nuovi campioni. Ivelisse sminuisce il "volo" di Angelico, dicendo che è un Crossbody, la mossa più basilare nel rpo-wrestling. Angelico dice che è IL Crossbody e pure Son of Havoc concorda che il volo è stato favoloso (e viene zittato da Ivelisse). Vampiro rimprende le redini dell'intervista, chiedendo se la vittoria del titolo ha significato molto per loro. Angelico lo definisce uno dei momenti più alti della sua carriera ma le cosetensioni tra i tre esistono ancora. Vampiro chiede ai tre un parere sul match aggiuntivo che hanno dovuto sostenere contro The Crew per ordine di Dario Cueto, soprattutto dopo che Ivelisse si era infortunata. La ragazza risponde che è sempre pronta a combattere, anche con una gamba rotta. Angelico e Son of Havoc pensano la stessa cosa ma alla fine i tre finiscono per discutere, così Vampiro è costretto a chiudere l'intervista.

Lucha Underground Title Match: Prince Puma (w/Konnan) (c) vs. Drago (4/5)
E' l'ultima occasione per Drago ed il luchadore non la vuole sprecare, per cui attacca duro il rivale sin dalle prime fasi. Prince Puma, guidato da Konnan a bordoring, pian piano riprende terreno ed inizia a controllare l'incontro, non riuscendo però ad assestare il colpo del KO all'avversario perché Drago ha una reazione d'orgoglio. I due si fronteggiano ad armi pari, con ottime serie di counter. Nel finale abbiamo un po' di overbooking, necessario per un match del genere: Puma inavvertitamente mette KO l'arbitro e subisce una Canadian Destroyer che, a cosa normali, avrebbe consegnato il titolo a Drago. Il momento caotico vede l'arrivo di Hernandez, il quale sale sul ring, fa per colpire PP ma va a demolire Drago con una Pounce. Konnan da fuori urla al campione di finire l'avversario ma Prince Puma è fortemente indeciso, non per la vittoria, sia chiaro, quanto per il modo in cui sta per avvenire. Nonostante tutto, decide di porre fine all'incontro ed annienta Drago con un Inverted DDT modificato in un Piledriver.
Vincitore: Prince Puma
Konnan sale sul ring a festeggiare la vittoria del suo protetto, il quale non impazzisce di gioia all'idea di aver vinto così ed infatti va subito a consolare ed ad esaltare lo sconfitto, al quale la folla dedica un'ovazione mentre questi raggiunge il backstage.

Drago sta lasciando l'arena ed incrocia Dario Cueto. Il luchador dice, con le uniche parole dette da quando è in questa federazione, che tornerà e ci sarà tempo per reincontrare l'owner di LU, il quale ricambia con un sorrisetto. Drago lascia l'edificio e subito una fiamma di fuoco, seguita da un boato, lo investe e lo porta via, come un vero drago.

Cosa mi è piaciuto: buono il mix tra lottato e video, con cui hanno mandato avanti tutte le storyline (tranne Mundo/Alberto ma vabbè), hypato il main event e presentato un nuovo personaggio; non male nemmeno il main event, che per l'esito era scontato ma alla fine son riusciti a renderlo epico al punto giusto, come tributo a Drago ed alla sua dipartita.
Cosa non mi è piaciuto: dov'è Catrina? No, seriamente. Se mi fate vedere Fenix ora esigo pure Catrina. O Mil Muertes. Fate voi.

Appuntamento alla prossima settimana con Lucha Underground e fatemi sapere qua sotto che cosa ne pensate dell'ultimo episodio trasmesso.
Have a nice day,
8-Bit

8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.