Luke Gallows e Karl Anderson, ospiti del Sam Roberts Wrestling Podcast, hanno rivelato un curioso aneddoto: infatti, stando a quanto dichiarato da “Machine Gun”, Vince McMahon, il Chairman della WWE, non si ricorda che Gallows fosse lo stesso uomo che, fra il 2007 e il 2008, ha portato in scena il personaggio di Festus, un ragazzo affetto da ritardo mentale che, una volta suonata la campana all’inizio di un incontro, lottava normalmente, per poi tornare allo stato originario al termine di ogni incontro:

“La cosa migliore del personaggio di Festus è che abbiamo sentito dall’Ufficio per le relazioni con i lottatori, o dal relativo capo, che Vince McMahon neanche si ricordasse che lui (Gallows, ndr) fosse Festus.”

Anderson ha poi aggiunto:

“Una volta, ci trovavamo nella Gorilla Position (la zona antistante lo stage, ndr) e Mark Carrano (Vice Presidente Esecutivo della WWE, ndr) se ne è uscito con: ‘Ora vado da Vince a ricordagli che tu eri Festus’. E io: ‘Non dirglielo, ho bisogno di questa occasione.’

Lo stesso Gallows ha poi rivelato un retroscena ancor più divertente:

“Non so se ne possiamo parlare, ma neanche mia moglie (Amber Gallows, attuale NWA World Women’s Champion, ndr) sapeva che io fossi Festus quando ci siamo sposati, sul serio.”

FONTEEWrestlingNews.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.