Mainventeeeers quale modo migliore di preparare anima e corpo all’imminente Fastlane che seguire e guardare una nuova, elettrica e divertente puntata di WWE Main Event. Con Voi Lucha Kappa pronto a guidarvi, come sempre, in questo episodio. Senza perderci in ulteriori preamboli, siamo pronti per il primo match della card. In un inedito tag team match, la coppia formata da Neville e Ryder dovrà affrontare la congiunta bizzarria di Stardust e Breeze.

 

  • Match: Neville&Zack Ryder vs Stardust&Tyler Breeze

(2,2 / 5)

 

Incontro dominato dall’ottimo dinamismo di tutti e quattro i lottatori. Il team face governa la prima fase del match, ma l’intervento di Stardust su un, prematuro, tentativo di Red Arrow da parte di Neville permette ai cattivi di turno di prendere le redini dello scontro. Hot tag per Ryder che fa piazza pulita dei rivali ma, ancora a causa della distrazione di Tyler, subisce la reverse DDT di Dust. La combo tra comeback di Ryder e blind tag a favore di Neville chiude l’incontro a vantaggio del duo Brittanico/Americano, con la spettacolare manovra area dell’inglese a siglare un match solido ma fin troppo rapido.

Winner: Neville&Zack Ryder

Neanche il tempo di rifiatare un attimo che tocca alle Divas darsi battaglia sul quadrato e, più segnatamente, a Paige e a Summer Rae. Prima di passare alle mani le atlete sembrano avere qualcosa da dirsi. Summer ricorda a tutto il WWE Universe che durante la Divas Revolution che ha scosso il mondo del wrestling, lei era impegnata a battere ciascuna delle atlete tanto occupate a portare a avanti questo movimento, tra cui la stessa Paige; l’inglese, sicuramente turbata dalle parole della rivale, le ricorda che lei è una Campionessa, sia ad NxT e sia nel Main Roster, e che per ottenere tutto ciò non ha dovuto “ballare”. L’onta è troppa e, in men che non si dica, la bionda Summer parte alla carica dando vita al più classico dei Cat Fight. L’arbitro separa le due contendenti e, finalmente, l’incontro può avere inizio:

 

  • Match: Paige vs Summer Rae

(1,8 / 5)

Incontro dal basso contenuto tecnico, caratterizzato più dagli insulti reciproci che dal wrestling lottato. L’inglese sfodera delle buone mosse, ma il tutto appare slegato e rigido, a palesare la poca chimica tra le contendenti. Serie di calci e P.T.O. finale a chiudere un match rapido e dal poco impatto.

Winner (via submission): Paige

 

E’ il momento dei veri eroi del momento, dominatori di ogni show, gli unici e inimitabili: #Social Outcast. Di nuovo in formazione completa, i Fantastici 4 del Wrestling sono pronti ad illuminare l’arena con le loro perle di saggezza e parole di verità. Spetta a Slater l’onore e l’onere di parlare per primo: il Rocker incolpa il New Day del fatto che gli Outcast non potranno essere presenti durante Fastlane. Il gruppo fan degli Unicorni, come ci ricorda Rose, non difenderà le loro bronzee cinture contro nessun team presente nel roster, neanche contro i Rad. Wolf o i MadHappy Connection (nomi meravigliosi coniati dall’istrionico Adam per definire l’unione di sé stesso con Slater e di Dallas con Axel). Chiamato in causa, il New Day non può fare a meno di portare il potere della positività anche in quel di Main Event. La stable di rosa vestita ricorda a tutti gli Outcast che loro sono i campioni di impossibile capirlo. Mr. Kingoston, giustamente, notare che un bambino non potrà mai inseganre ad un adulto a parlare o a camminare, così come una bruco non potrà mai e poi mai insegnare ad una farfalla a volare.  Slater zittisce il trio invitandoli, al contempo, a salire sul quadrato perché loro non sono bambini o farfalle, loro sono i #Social Outcast e sono pronti a dimostrare il loro valore al mondo.

 

  • Match: New Day vs #Social Outcast

(2,8 / 5)

 

Rimane fuori dalla contesa Dallas, unitosi al tavolo di commento. Incontro attesissimo, almeno dal sottoscritto. Alto tasso adrenalinico con Slater e Kingston che regalano spettacolo e divertimento già dalle prime battute. Cambio per  Woods e Axel, con il figlio di Mr. Perfect sfodera un dropkick da applausi. Gli Outcast riescono ad ottenere il controllo dell’incontro isolando il trombettista e scambiandosi rapidi tag. I #Social lavorano benissimo insieme e, per la gioia, si concedono un giro della vittoria in slow motion. Dopo la pausa pubblicitaria l’ex Consequence Creed sembra aver ripreso il controllo dell’azione sul ring, riuscendo a dare il cambio al possente Big E. Tocca al New Day utilizzare la strategia dell’isolamento chiudendo all’angolo Rose. Big E sbaglia lo splash sull’apron e, dopo una spinebuster, Adam riesce a dare il cambio a Axel. Il Perfect-Plex per poco non regala la vittoria agli Outcast. Caos sul ring con uno scambio repentino di mosse e contromosse da ambedue gli schieramenti che porta i soli Axel e Kofi a rimanere, in piedi, sul quadrato. Woods ottiene il cambio ma, a seguito della distrazione di Dallas, viene sorpreso dalla culla di Curtis che, sul conto di due, si vede gabbato dal contro roll-up di Xavier, ancoratosi alle mutande del rivale.

Winner: New Day

Sugli Outcast sconfitti e con un Bo che ha perso il suo leggendario sorriso per la sconfitta subita, si chiude questa nostra puntata di WWE Main Event. Io sono Lucha Kappa e, dandovi appuntamento alla prossima settimana, non posso che gridare a gran voce: #Sociaaal Outcast Rules!!!!!!!

PANORAMICA RECENSIONE
Generale
6.5
Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.