L'Huntingon Center di Toledo, Ohio, ci da il benvenuto a questa nuova puntata di Main Event, post Royal Rumble, ultimo PPV WWE. Come sempre alla tastiera, c'è il buon Mauro Chosen One.

 

Dopo la nuova sigla dello show(che ad un primo ascolto non sembra affatto male), Tom Phillips e Axel Riley, che oggi sostituisce The Miz, ci portano fin da subito nel bel mezzo dell'azione.

 

Alberto Del Rio vs R-Truth:(3/5)

Il primo match della serata vede difronte R-Truth, non accompagnato per l'occasione da Xavier Woods, e il messicano, Alberto Del Rio. Sulla carta il match si annuncia alquanto interessante.

Dopo una serie di provocazioni reciproche, Truth parte alla grande eseguendo una bella crossbody ai danni del messicano, che si fa sorprende sin dalle fasi iniziali della contesa. Del rio cerca di riprendersi dal momentaccio ma è il rapper a mantenere il controllo delle operazioni al centro del ring. Finalmente Del Rio riesce a scuotersi e con la sua bravura con i calci, portauna serie di attacchi nei confronti del nemico. Il messicano si mette a gigioneggiarsi con il pubblico e prova ad andare a segno con un running dropkick, ma viene gettato malamente da truth fuori dal ring. Dopo la pausa pubblicitaria, Del Rio è riuscito finalmente a riprendere le redini della contesa, sfruttando una diagonale errata del nemico. Il messicano va vicino alla vittoria con una One Arm Ddt, ma R-Truth si salva in corner. Del rio continua a prendersela con il pubblico e a pavoneggiarsi, il messicano si distrae e dopo aver urtato malamente contro il sostegno metallico, Truth riesce a riportarsi nella contesa. L'intensità dell'incontro sale e l'azione al centro del ring ne giova. Ottimi scambi finali fra i due, che più volte si avvicinano alla vittoria. Truth con una ddt, mentre Del Rio con un gran bel Enziguiri Kick. Il messicano va per la sua CrossArmbreaker, ma Truth la evita e va a segno con uno Scissors Kick, che però non gli regala la vittoria. I due vanno sul paletto. Truth prova un superplex ma Del Rio ha la meglio e lo getta giù dal turnbuckle. Truth rimane sospeso con le gambe sulla seconda corda, permettendo così al nemico di andare a segno con un footstomp dalla terza corda. Brutta botta per Truth che è costretto così ad alzare bandiera bianca e a dare la vittoria a Del Rio. Bella vittoria per il messicano che chiude la contesa con una mossa da poco aggiunta al suo moveset. Ben fatto da parte di entrambi.

Winner: Alberto Del Rio

 

Nel backstage, Alicia Fox e Aksana, caricano Tamina Snuka, in vista del suo match odierno contro Natalya. Parlando della canadese, la moglie di Tyson Kidd si presenta accompagntata dalle Bellas. Volano i soliti patetici insulti, fra le protagoniste di Total Divas e le divas che sfortunatamente non prendono parte al cast. Natalya augura buona fortuna a Tamina e poi se ne va chiamandola “Sir”, mandando così su tutte le furie la figlia di Jimmy Snuka.

 

Ci viene ricordato che durante la prossima puntata di Smackdown, Christian farà il suo ritorno ufficiale in WWE.

 

Natalya vs Tamina Snuka:(1,5/5)
AJ lee accompagna Tamina a bordo ring e poi si siede al tavolo dei commentatori, mentre l'amica se la vedrà contro una delle sue accerrime rivali. Il match è molto deludente.

Tamina domina la contesa in lungo e in largo. Ritmo molto lento. Tamina, per lunga parte della contesa si focalizza alla gamba sinistra della canadese. Natalya riesce ad uscire da uno schienamento della Snuka, che era andata a segno con il suo solito Samoan Drop. Tamina prova a connettere con il suo patentato Superkick, ma la figlia di Jim The Anvil Neidhart, prima evita la manovra e con un roll up ottiene la vittoria. Nel post match, AJ attacca Natalya. Tamina va a segno con il suo poderoso Superkick. Cameron e Naomi corrono in soccorso della canadese. AJ scappa fuori dal ring, lasciando Tamina da sola sul quadrato, che si prende la Rare View di Naomi.

Winner: Natalya

 

Ci viene mostrata la solita intervista settimanale, realizzata da Michael Cole, al COO della WWE Triple H. HHH annuncia che durante la prossima puntata di Raw, i new Age Outlaws, difenderanno i titoli di coppia contro Cody Rhodes e Goldust. Per evitare che ci si siano delle interferenze, il match sarà uno steel cage match…. NB: Vi prego, lasciate eseguire a Rhodes un moonsault dalla cima della gabbia..Vi prego…

 

Raw Rebound che si focalizza sul grande annuncio dell'Authority al riguardo di Elimination Chamber. Randy Orton difenderà il WWE World Heavyweight Championship all'interno della gabbia delle eliminazioni contro Daniel Bryan, John Cena e il rientrante Sheamus, dopo che i tre hanno sconfitto lo Shield per squalifica, dovuta all'interferenza della Wyatt Family, che ha estromesso gli Hounds Of Justice dal match.

 

Gli ultimi due posti per la Chamber verranno assegnati, come annunciato da Tom Phillips, durante la prossima puntata di Smackdown.

 

Six Man Tag team match: Usos & Big E Langston vs 3MB:(3/5)

Lo strano team formato dagli Usos e il campione Intercontinentale, Big E Langston, se la vedranno contro i protettori del sacro job, cioè la 3MB. Riusciranno i nostri rockettari preferiti ad ottenere una vittoria? Scopriamolo insieme

Prime fasi dell'incontro dominato dai face, che lavorano molto bene di coppia, grazie a dei cambi veloci. Cambio a Big E Langston che sprigiona tutto il suo maggiore strapotere fisico ai danni di Mahal, che al momento preferirebbe trovarsi altrove. Mahal riesce a dare il cambio a McIntrye, ma la storia non cambia. Big E si sbarazza di McIntyre e Slater che finiscono fuori dal ring. Mahal fa la loro stessa fine. Gli Usos vanno a segno con una doppia crossbody ai danni di Mahal e McIntyre, mentre il campione Intercontinentale stende Slater con una spear.

Dopo la pausa pubblicitaria, la 3MB riesce a prendere il controllo dell'incontro, grazie ad un big boot di McIntyre. I tre riescono a isolare Jey Uso all'angolo e si focalizzano sulla zona del collo del samoano. Ottimo doppio springboard suplex di Slater e McIntyre, che però non porta la vittoria ai rockettari. Grazie ad una crossbody Jimmy Uso riesce a stendere Mahal e Slater e poi da il cambio a Langston, che si scatena ai danni del frontman della 3MB. Slater non può nulla contro Big E in pieno controllo del match. Mahal e Mcintyre si beccano due superkick degli Usos, mentre Slater viene asfaltato da Langston. I samoani salgono sui paletti e vanno a segno con un doppio Splash, mentre Big E esegue la sua Big E su Slater. Vittoria facile per i face che si sbarazzano in grande stile della 3MB.

Winners: Big E Langston & Usos

 

E su queste immagini, si chiude la puntata odierna di Main Event

 

Voto alla puntata: 6

 

Cosa mi è piaciuto: Puntata di ME meno bella rispetto alle precedenti ma pur sempre godibile. Contento che del Rio abbia inserito nel suo repertorio una nuova finisher, in grado di portargli la vittoria anche per schienamento. Prestazione odierna davvero ottima come quella di Truth, che è due settimane di fila, che a ME, sforna ottimi match. Momento molto positivo per entrambi. Bene anche il match che ha chiuso la puntata. Seppur scontato, mi ha piacevolmente sorpreso. Usos che secondo me son pronti per un giro titolato nel breve periodo, mentre Langston continua a far vedere il ottimo stile sul ring, cosa non da poco, per uno con la sua stazza. Peccato che al momento non è coinvolto in nessuna storyline degna di nota. Almeno lui a differenza di Ambrose, il titolo qualche volta lo difende…

 

Cosa non mi è piaciuto: Sicuramente il match delle divas. Troppo corto, ma soprattutto dal ritmo troppo blando. Da due ottime lottatrici, come Natalya e Tamina, mi aspettavo sinceramente di più. L'unico altro appunto che posso fare, è la mancanza di una match in grado di rubare la scena. Si tratta di una semplice mancanza della ciliegina sulla sulla torta, che di solito non manca mai.

 

Per oggi è tutto. Appuntamento alla prossima settimana!

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.