Welcome Everybody! Siamo in Ohio, precisamente a Columbus allo Schottenstein Center per questa nuova tappa di WWE Monday Night Raw, che vedrà il ritorno di Shawn Micheals. Al tavolo di commento ci sono Micheal Cole insieme a Corey Graves e Ricamina Reene Young. Per la tastiera di questo report invece; #StayAttila. Un saluto a Paolo rimasto bloccato da impegni extra-ring in zona cesarini.

Si inizia subito con la musica del docile Braun Strowman che risuona nell’Arena. Braun viene accompagnato da Drew McIntyre e Dolph Ziggler sul ring. Braun, una volta sul ring, prende un microfono e ci invita a rivedere una cosa sul videowall. In pratica ciò che è successo settimana scorsa nel Main Event, quando i tre hanno messo K.O. l’intero Shield. Tornati in diretta Braun si giustifica di queste azioni dicendo che lui ha provato a fare le cose in maniera limpida e trasparente. Questo è quello che lui chiama giustizia. Infatti lui stava per incassare il Money in the Bank in faccia, senza escamoutage. Ma Roman è stato salvato dai suoi amici, se non fosse stato così ora lo Universal Title sarebbe stato suo (Probabilmente per la gioia di molti).Braun chiosa dicendo che per fortuna a WWE Hell in a Cell, quando saranno chiusi in una cella d’acciaio, nessuno potrà salvarlo e lui gli farà quello che vuole e si prenderà quel titolo.

A questo punto prende la parola Drew, che in pratica ci vuole far sapere che il tempo dello Shield è finito.  Al centro del ring, secondo Drew, ci sono i nuovi Re della Giungla che stanno per banchettare con le carcasse insanguinate. Dolph, invece, aggiunge che loro tre saranno la forza più dominante della WWE.

Sierra, Hotel, India, Eco, Lima, Delta, SHIELD! Nell’arena risuonano queste sette parole, Roman Reigns, Seth Rollins e Dean Ambrose entrano in scena. Il tempo di scendere le scale per i tre che Baron Corbin esce sulla rampa e chiama molti lottatori ad uscire fuori per attaccare i mastini della giustizia. I tre ovviamente li mettono abbastanza agevolmente fuori causa e riescono a raggiungere il loro obbiettivo; i tre che parlavano di loro sul ring. Alla fine si scatena un parapiglia generale, che manco il rissone delle puntate pre-Rumble, che viene terminato da Micheal Cole. Si avete capito bene, Micheal Cole termina il segmento chiamando la pubblicità, mentre quelli dello Shield correvano verso il Backstage per andare a cercare i tre cattivoni che erano stati prima trascinati via dai rinforzi chiamati dal General Manager in sede vacante.

Tornati in diretta vediamo cosa è successo nel backstage durante la pausa. Ossia il parapiglia è continuato ovunque, spogliatoi, corridoi, parcheggi. Il tutto si è risolto con i tre dello Shield che sono stati caricati su un cellulare della Polizia del posto e portati via, fuori dall’Arena. E comunque a me mi è sembrato di vedere indistintamente un Dean Ambrose sputare su un impotente Baron Corbin, che non sapeva più che pesci prendere.

Ora un match che tutto il mondo attende, il ritorno sul ring delle Bella Twins. Ma poi in che roster stanno?

MATCH 1: Tag Team match; The Bella Twins vs Liv Morgan & Sarah Logan (with Ruby Riott) (2 / 5)

Il match comincia è troviamo Nikki e Sarah sul ring. Inizialmente la signora Cena, o presunta tale, lavora sul braccio della Logan, riuscendo anche a trovare un conteggio che non va oltre il numero 2 però. Nikki a questo punto da il cambio a Brie, che anche lei cerca il conto di 3 dopo un’azione combinata con la sorella, che non trova molta fortuna se non il conto di due. Sul ring finalmente si vede la bionda dalla lingua puffa, che subito prova a rimettere le cose a posto, mettendo in difficoltà Brie Bella. Brie allora prova a colpirla con un pugno in faccia, ma Liv gioca di gambe e si scansa, prima di farla cadere a terra tirandola per i capelli. Sul ring allora torna Sarah Logan e Brie si ricorda di essere la signora Bryan andando di Yes! Kick sulla brutale contadina. Alla fine la Logan però ha un sospiro d’orgoglio e in maniera molto brutale si porta Brie fuori dal ring, colpendola duramente.  Pubblicità.

Tornati nell’arena è ancora la squadra tafferuglio a tenere il comando del ring. Brie Bella però è brava a liberarsi della morsa del duo avversario. Riesce a questo punto a dare il cambio a Nikki che subito picchia duro la simpatica amica di Cristina D’Avena che risponde al nome di Liv Morgan. Brie Bella mette poi fuorigioco Sarah e Ruby con un Suicide Dive, lasciando strana libera a Nikki di connettere la Rack Attack 2.0 su Liv Morgan, 1-2-3!!!

Winner: Bella Twins

Non so perché ma se chiudo gli occhi sento in lontananza una voce che mi dice Titolo Femminile di Raw-Nikki Bella…

Intanto nell’ufficio del General Manager in sede vacante, Baron Corbin è al telefono con Stephanie McMahon che lo aggiorna sullo show. Terminata la chiamata Baron si trova davanti Finn Balor. Balor in poche parole vuole un re-match proprio contro Corbin. Baron alla fine accetta e gli da appuntamento nel Main Event, visto che è lui che fa i match al momento.

Prima di andare sul ring troviamo Charly Caruso nel Backstage con un microfono in mano per intervistare Chad Gable e Bobby Roode. Charly chiede a Chad cosa ha portato a questa nuova collaborazione. Chad in poche parole afferma che lui ha sempre sotto controllo ciò che gli succede a torno, ed è rimasto sempre molto affascinato da come Bobby riesce a portare i riflettori su di lui. Gable voleva questo ed eccoci qua. Bobby chiosa dicendo bene, andiamo a mostrare fuori di cosa siamo capaci.

Chad e Bobby che entrano insieme a suon di “Gloriuos” è tata roba. Vedetelo! Prima di cominciare il match, Konnor incalza Roode dicendogli che si è trovato l’amichetto, visto che non è riuscito a batterlo da solo.

MATCH 2: Tag Team match; Chad Gable & Bobby Roode vs The Ascension (2 / 5)

Il match cominicia con un Chad Gable on fire, che mette subito a ferro e fuoco il ring. Konnor e Viktor vengono infatti messi subito a terra, prima di dare il cambio a Bobby. Roode però non è bravo ad ereditare tanto benessere da Gable e si fa subito mettere in difficoltà dal duo Illuminato. Roode a terra viene colpito da una gomitata volante con salto statico da parte di Viktor che tenta di trovare il pin vincente, ma è solo un conto di 2.

A questo punto è Konnor a prendere le redini del gioco tenendo a terra il glorioso con una Sleeperhold. Konnor e Viktor giocano bene di squadra, ma Roode riesce a difendersi abbastanza bene, visto che mantiene vivo il match. Alla fine Gable riesce a prendere il tag e mettere subito a terra Viktor con un Suplex e Konnor fuori dal ring con un Cannon Ball. Volo dal paletto per Gable che poi trova la vittoria su Viktor grazie ad un German Suplex, 1-2-3! Welcome to Suplex City.

Winner: Chad Gable & Bobby Roode.

Dopo la pubblicità sul ring invece ci troviamo il nostro bel Elias sul ring, pronto a suonarci qualcosa. Il Drifter canta di come è stato colpito da Trish Stratus settimana scorsa e ci invita tutti a seguirlo nella terra promessa. Mosè sei tu? Elias chiede, ovviamente, chi vuole camminare con lui. Dice anche di essersi un tantino imbarazzato per settimana scorsa. Poi gioca col pubblico chiedendogli per cosa sta la sigla WWE; “Walk With Elias!”. Elias poi spara a 0 su Columbus e sull’Ohio. Arriva sul ring l’idola di casa accolta da un grosso Pop, Alexa Bliss. La Dea è accompagnata da Mickie James e Alicia Fox.

Leggero cambio di Look e di Ring Attire per Alexa, che risalta ancora meglio la sua bellezza. Alexa ci ricorda subito di come si è diplomata in questo stesso edificio e gioca col pubblico insieme al coro dell’Ohio. La Bliss ovviamente ci mette due secondi a cambiare atteggiamento e a chiamare tutti pecore senza cervello. La Dea poi ringrazia Elias per aver detto la verità su Columbus e lei si dispiace solo di non essere riuscita ad evadere da questa discarica abbastanza in fretta nella sua vita. Alexa poi ci ricorda il match di stasera contr Natalya, il match ad Evolution contro Trish ed il match ad Hell in a Cell contro Ronda Rousey. Alexa poi chiede ad Elias di suonare per lei in maniera molto ammiccante, visto che lei vuole camminare con Elias. Elias ovviamente ammaliato inizia a suonare la tromb..ehm scusate, la chitarra. Ma viene quasi immediatamente interrotto da Natalya e la campionessa Ronda Rousey che arrivano sul ring.

MATCH 3: Alexa Bliss (with Alicia Fox & Mickie James) vs Natalya (with Ronda Rousey) (2 / 5)

Il match è iniziato durante la pausa pubblicitaria. Al ritorno troviamo Alexa che era riuscita a mettere Natalya sottomessa alla sue prese al collo. Ma la canadese riesce facilmente a reagire e a colpirla con un doppio calcio in faccia in rincorsa, 1-2-Kick Out. Si salva la Bliss. La dea poi ritorna ad avere il controllo del match dopo un poderosa Chop. Subito dopo la Bliss fa finta di battibeccare con Ronda in modo da distrarre l’arbitro, così facendo le sue amichette riescono a colpire al braccio la canadese. Tornata al centro del ring Natalya è vittima di un’arm-bar da parte di Alexa. Natalya cede dopo urla strazianti.

Winner: Alexa Bliss

A fine match Alexa, Alicia e Mickie attaccano Ronda. Inizialmente sembrava che la Rousey non potesse avere la meglio sulle 3, ma alla fine riesce a scacciarle via, promettendo l’inferno ad Alexa in futuro.

Torniamo nel Backstage, dove un sempre più in difficoltà Corbin si trova davanti Strowman, McIntyre e Ziggler. Braun vuole un match per questa sera, mentre Drew e Dolph vogliono un’opportunità per i titoli di coppia detenuti dal B-Team. Baron dice che non può nulla per quelli perché ha già promosso il match fra i campioni  e i Revival. Anche se gli suggerisce che in effetti se i Revival non dovessero presentarsi sul ring, lui potrebbe dover trovare una coppia per il match all’ultimo minuto. Dolph e Drew allora partono alla ricerca dei Revival per metterli fuori gioco. Mentre nell’ufficio è rimasto Braun che intima a Corbin di fare il suo lavoro e di farlo bene trovandogli un match per stasera.

Ovviamente i Revival, che non hanno visto nulla, sono nella zona di lavoro di Charly Caruso. Scott Dawson e Dash Wilder vengono intervistati da Charly e quasi immediatamente attacati da Drew e Dolph che li mettono fuori uso. Il prossimo match quindi cambia, saranno Ziggler e McIntyre a combattere per i titoli di coppia.

MATCH 4: Raw Tag Team Championship match; The B-Team © vs Drew McIntyre & Dolph Ziggler (3 / 5)

Il match inizia con gli sfidanti che hanno voglia di sbarazzarsi in fretta dei campioni e portarsi le cinture a casa. Infatti sul ring rimangono Bo Dallas che viene mantenuto a terra da Drew con delle prese tecniche. Bo prova a reagire ma nulla e Drew riesce a dare il cambio a Dolph. Prende lui il controllo del ring, prendendosi anche gioco di Bo. Ma Dallas non ci sta e prova a reagire, come risultato si becca un Dropkick in faccia da Ziggler, che alla fine da il cambio a Drew. McIntyre porta Dallas sul paletto per continuare a percuoterlo. Ma Dallas riesce a liberarsi con un Tornado DDT, ma tuttavia non riesce a trovare il tag con Courtis. Alla fine Bo riesce ad arrivare ad Axel dopo una Neckbreaker.

Courtis prova a dare la scossa giusta al match in favore del suo team grazie ad un Suplex su Dolph. Ma nulla da fare visto che torna Drew sul ring, che prima salva il suo partner e poi rimanda al mittente l’attacco di Bo. Alla fine Dolph rimasto sul ring con Axel lo manda a dormire con un Superkick. Ma prima della fine ad Axel gli viene somminstrata la combo Zig Zag – Claymore. 1-2-3!!

Winner and New Raw Tag Team Champions: Dolph Ziggler & Drew McIntyre

Vediamo intanto nel Backstage il General Manager di 205 Live! Drake Maverick che cammina verso il ring insieme agli Authors of Pain indossando il loro stesso ring Attire.

MATCH 5: Tag Team match; Authors of Pain (with Drake Maverick) vs Keith Thompson & Jimmy James s.v.

Da quando in qua, due poveri derelitti messi sul ring per essere squashati hanno un nome? Comunque prima del match Drake si presenta ai più. Dice di essere il direttore generale di 205 Live! e di essere , ora, anche il manager degli Authors of Pain. Il suo obbiettivo? Farli diventare i prossimi Raw Tag Team champions.

Ovviamente il match dura il tempo di aprire il frigo e prendere un bicchiere d’acqua, o forse meno.

Winner: Authors of Pain

Dopo la pubblicità cambio di scena, negli spogliatoi troviamo Nataly e Ronda che vengono raggiunte da Nikki e Brie Bella. In poche parole le Bellas cercano di diventare le migliori amiche di Ronda. Non so perché ma se chiudo gli occhi sento ancora una voce che mi dice “Nikki-Women’s Champion”.

Finalmente i cuori delle donzelle si spezzano e gli occhi delle signore si illuminano, Shawn Micheals è qui! HBK ci dice che ovviamente è qui per parlare di Super Show-Down. Evento che si terrà in Australia il 6 Ottobre, in esclusiva sul WWE Network. Uno dei match di punta dell’evento è sicuramente Triple H vs Undertaker, quello che ci viene venduto come l’ultimo di sempre fra i due. Salvo che davvero un giorno non lo vogliono fare dall’oltretomba. Micheals ci giura che questo sarà un match che difficilmente dimenticheremo. Alla fine HBK dice di essere d’accordo con Stone Cold Steve Austin, che ha affermato che il suo amicone Hunter, vincerà il match.

Micheals poi continua dicendo a Taker che deve capire una cosa. Triple H è ancora The Game ed il Cerebral Assasin. Ha più carburante nel serbatoio Hunter che Undertaker, secondo Shawn, per questo vincerà Triple H. Rintocco di campana. Secondo rintocco di campana e luci che si spengono. A sorpresa THE UNDERTAKER E’ QUI!

La marcia funebre ha inizio, The Undertaker compare con la sua maestosa entrata.

Arrivato sul ring l’Undertaker prende un microfono. Taker tiene a ricordare di come nei loro miglioni anni di carriera, lui ha messo sempre al tappeto sia Triple H che Shawn Micheals. Taker continua dicendo che ha preso le loro anime ed il loro ego, questo, non può accettarlo. L’unica cosa che Micheals può accettare, secondo Taker, è il fatto che lui ha preso la sua carriera. Micheals ricorda però una cosa a Taker, che lui mantiene la sua parola. Infatti chiunque nel Business può dire una cosa e rimangiarsela dopo 6 mesi, lui invece no. Lui diede la sua parola al Deadman e l’ha mantenuta per tutti questi anni. (Stoccata a qualcuno?). Shawn continua dicendo che lui è un uomo d’onore, un uomo integro, per questo è rimasto in pensione, perché lui rispetta il sistema, rispetta i fan e soprattutto l’Undertaker.

Shawn continua dicendo di come lui per rispetto abbia rifiutato in questi anni a milioni di Dollari, pur di non combattere un altro fottutissimo match. Lui è rimasto in pensione in tutti questi anni per rispetto nei confronti dell’Undertaker. Shawn va per andarsene dando le spalle al Deadman.

Ma Taker  gli chiede se è per rispetto o per paura. Shawn allora lo guarda basito. Taker continua dicendo che Shawn sarebbe uscito dal ritiro per una sola persona, ma lui sa bene che questa persona lo avrebbe rimesso di nuovo al tappeto, Taker lo sa, i fan lo sanno. Per questo HBK è rimasto in pensione. Taker chiosa dicendo che in Australia metterà ancora una volta le cose a posto, mettendo al tappeto la compagna di Shawn, ossia Triple H. Il Becchino getta il microfono a terra e si avvia sulla rampa. Mentre un HBK nero in viso lo guarda andare via. Un fulmine chiude questo epico segmento. Amen.

Pubblicità.

Tornati dalla reclàme troviamo Baron che comunica a Balor che non può lasciare il suo ufficio per combattere stasera, ma ha un’idea per il Main Event di questa puntata. Finn Balor contro Braun Strowman.

Prossimo match sponsorizzato dallo studio Shelby & co. Sasha Banks e Bayley arrivano sul ring.

MATCH 6: Tag Team match; Sasha Banks & Bayley vs Dana Brooke vs Dana Brooke & Ember Moon (with Titus O’Neil e Apollo Crews) (1 / 5)

Il match comincia con Bayley e Dana Brooke. Ma dopo poco la WWE ci propina la pubblciità. Tornati nell’Arena troviamo Ember Moon che tiene testa sia a Sasha che Bayley con un doppio Cross Body in spinning dalle corde. Ember da quindi il cambio a Dana che riesce comunque in qualche modo a tenere testa alla pluri ex-campionessa Sasha. Ma Sasha dal paletto trova una magia con un Roll-Up in sem-Hurricarana per il 3 vincente.

Winner: Sasha Banks & Bayley.

A fine match Apollo e Titus discutono su come abbia potuto perdere la Brooke. Alla fine Dana li guarda stufati entrambi e dice che ne ha abbastanza di tutti e due e se ne va.

Fuori la porta dell’Ufficio del General Manager troviamo un malupino Lashley appena uscito da un colloquio con l’occupante della Sede vacante. Charly Caruso allora lo ferma e gli chiede cosa gli ha detto Baron. Un divertente Bobby gli fa leggere un pezzo di carta che gli ha dato il General Manager. In pratica si tratta di una recensione delle sue prestazione in-ring. Corbin pensa che Bobby sul quadrato sia troppo nervoso è pericoloso, per questo gli consiglia una seduta di meditazione con Jinder Mahal. Lashley ammette di sentirsi troppo teso ultimamente e non vede l’ora di incontrare Jinder per trovare la sua pace interiore.

Dopo la pubblicità troviamo appunto Jinder Mahal col fido Sunil sul ring, adornato da un grosso tappeto indiano, che aspettano Bobby Lashley. Lashley arriva e Jinder dice subito che è qui per aiutarlo. Jinder si siete su tappeto insieme a Sunil e chiede a Bobby di sedersi in mezzo a loro. Lashley si siede. Jinder aiuta Lashley in qualche esercizio di respirazione, a colpi di Shanti. Ed è qui che arriva alle spalle Kevin Owens per attaccare Lashley. Bobby prova a reagire ma viene fermato da Jinder. Bobby tenta ancora di reagire ma viene colpito prima da un Superkick di Owens e poi da una Pop-Up Powerbomb sul lato del ring, che lo lascio inerme fuori dallo stesso. Owens sembrava parecchio fuori di se, quasi come posseduto durante il segmento.

Prima della pubblicità ci viene proposto che settimana prossima Triple H e Mick Foley saranno a Monday Night Raw. E ci viene anche annunciato prima del Main Event, che lo Shield è stato rilasciato di prigione. Il primo ad arrivare sul ring per il match è Finn Balor, Braun Strowman invece viene seguito dai nuovi campioni di coppia.

MAIN EVENT MATCH 7: Finn Balor vs Braun Strowman (with Dolph Ziggler e Drew McIntyre) (2 / 5)

Finn prova a mettere il match sulle corde della velocità e dell’intensità, sapendo che possono essere i punti deboli di Strowman. Ma la sua tattica dura poco, visto che Braun inizia subito a colpirlo pesante con pugni e Sideslam. Balor si becca anche un Big Boot da parte di Strowman in spinning. Balor prova a reagire con un Crossbody dal paletto, ma con scarsi risultati. Finn però pesca il Jolly facendo carambolare Braun fuori dal ring ed a colpirlo prima con un Dropkick tra le corde e poi con un Suicide Dive. Pubblicità.

Tornati dalla stessa troviamo Finn in mezzo al ring con il docile Braun che prova delicatamente a staccargli la testa dal collo. Finn allora si divincola fuori dal ring, dove Braun prova poi ad asfaltarlo in rincorsa, ma viene sopreso dalla Slingblade dell’Irlandese. Tornati sul ring Braun prova ancora a fare suo Balor, ma lui contrattacca con una presa Sleeper che ha poca fortuna. Strowman si ritrova fuori dal ring vicino ai suoi amichetti e Balor pensa bene di fare Strike con un tuffo dalle 3° corda. Braun però subito si rialza e riporta Balor sul ring, che lo colpisce con un calcio alla testa dalle corde. Finn va allora sul paletto per la Coupe de Grace, ma ha poca fortuna. Braun lo prende e lo Bombizza con la sua Powerslam. 1-2-3!

Winner: Braun Strowman.

Braun, Drew e Dolph allora continuano a colpire il colpo esamine di Balor. Vorrebbero finirlo una Powerbomb della giustizia sui gradoi d’acciaio. Ma il tutto viene interrotto dal furgone della Polizia che prima aveva portato via i 3 dello Shield. Roman Reings esce dal posto di guida mentre Seth Rollins e Dean Ambrose escono dal dietro.

Lo SHIELD e’ di nuovo sulla rampa, pronti a dirigersi verso il ring. Ma mentre scendono la rampa vengono attaccate dalle malvagge Superstar che c’erano negli spogliatoi, tutti assoldati da Baron Corbin. Braun Strowman quindi prende il gradone d’acciaio e colpisce Roman. Mentre Drew e Dolph scaraventano Seth Rollins contro il furgone rompendo il vetro laterale. Roman invece si becca un 2° gradone in faccia. Mentre Ambrose viene più volte colpito da Drew sul tavolo dei commentatori e sulla rampa. Rollins intanto si becca un nuovo portellone in faccia. Per Micheal Cole e Reene Young quello a cui stiamo assistendo è disgustoso.

E’ il tutto si chiude così, dopo una Powerslam di Strowman su Roman sull’Apron ring e tre cattivi che festeggiano nel mezzo di esso. Sicuramente per la gioia di Baron Corbin. Termina qui, questa puntata di Monday Night Raw.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
6,5
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!