Welcome Everybody! Siamo reduci dal nefasto WWE Backlash 2018, che ha lasciato sicuramente a molti l’amaro in bocca. Lo Special Event si è mostrato scialbo e con risultati molto discutibili. Ma per la WWE e per Monday Night Raw non c’è tempo per piangere sul latte versato. All’orizzonte si intravedono già delle 24 ore, WWE Money in the Bank è infatti il prossimo Special Event sul quale si concentrerà il prodotto che la Fed di Stamford ci propinerà nel prossimo mese. Quindi andiamo a vedere cosa è accaduto in questa puntata dello Show di punta della WWE. #StayAttila

Al tavolo degli amici del commento troviamo Micheal Cole, Corey Graves e Johnatan Coachman che ci danno il benvenuto da Long Island, New York.

E’ il General Manager di Raw Kurt Angle il primo a presentarsi sul ring. Microfono alla mano Angle ci parla di quanto è stato stressante per i fan e le Superstar WWE l’ultimo periodo, passati da Wrestlemania a Backlash con lo Superstar Shake Up e la Greatest Royal Rumble in Arabia.  Kurt Angle nella sua classica posa che sembra sempre che si stia per sedere, ci annuncia che ci saranno due Money in the Bank Ladder match al PPV omonimo. Un Money in the Bank per le donne e uno per gli uomini di entrambi i roster. 4 uomini e 4 donne di ogni roster prenderanno parte ai due match, ogni contesa avrà quindi 8 partecipanti. Infatti oltre a trovare delle scale sullo stage, sulla testa di Angle pende una valigetta verde, deduco che le valigette saranno singole e valide per entrambe le cinture delle rispettive categorie. Mia sensazione, potrei essere smentito. Come se non bastasse Angle ci da notizia che ci saranno 2 match di qualificazione, anzi due Triple Threat match. Nel primo si sfideranno Ruby Riott, Sasha Banks ed Ember Moon. Nel secondo invece se la vedranno uno contro l’altro Sami Zayn, Finn Balor e l’onnipresente Roman Reigns.

A questo punto sul ring decide di raggiungere il General Manager dello Show il docile Braun Strowman. (Subito dietro Angle compare un genio con un cartello dove Strowman è raffigurato alla Thanos. Chapeau). Braun dice a Kurt che se c’è qualcuno negli ultimi tempi che merita un posto nel Money in the Bank Ladder match quello è lui. Kurt conferma, dice che in effetti l’ex membro della Wyatt Family meriterebbe un posto in quel match. Ma prima che Kurt Angle possa proseguire, parte la musica di Kevin Owens. Kevin si ferma sullo stage, affermando che in realtà sia lui che merita un’opportunità per il Ladder match del 17 Giugno. Angle allora dice che non può mettere direttamente loro due nel match. Ma afferma che prima che Owens lo interrompesse, Angle voleva mettere Braun in un match di qualificazione. E’ il match sarà proprio Braun Strowman contro Kevin Owens.

MATCH 1: MITB Qualifying match; Kevin Owens vs Braun Strowman (3 / 5)

Si parte subito forte con i due che si danno a pugni nel centro del ring. Owens riesce anche a portare Braun all’angolo, ma quest’ultimo con una spallata manda via l’avversario che con l’effetto domino butta a terra anche l’arbitro. Stranamente però il giudice di gara si riprende subito. Dopodiché Braun riesce a prendere il controllo del match, mandando a sbattere Kevin da una parte all’altra del ring. Durante il match dal tavolo di commento la voce di Coachman ci conferma che ci sarà una valigetta per gli uomini e una per le donne, stop. Micheal Cole invece ricorda di come Strowman non abbia mai partecipato ad un Money in the Bank Ladder match (Really?). Nel frattempo i contendenti sono fuori dal ring, Owens è sistemato vicino alle paratie. Strowman vorrebbe distruggere Owens e le paratie stesso lanciandosi su di lui, ma Kevin scappa. O meglio cerca di scappare tra il pubblico, ma Braun lo acciuffa giusto in tutto. Kevin Owens sale sulle paratie cortesia di Braun che vorrebbe fargli una Chokeslam, ma invece il canadese ribalta tutto in una DDT sul pavimento.

Dopo qualche minuto Kevin Owens approfitta di un’altra situazione dove Braun risulta troppo energico e distratto. Owens sta per ricevere una schiacciata sul paletto, ma riesce a divincolarsi a tempo così che Braun finisca contro il paletto di sostegno del ring. A questo punto Owens vorrebbe colpirlo per la Cannonball, ma Braun riesce ad evitarla all’ultimo secondo. Kevin riesce di nuovo a stenderlo con un Superkick e va in cima al paletto per la Frogsplash. Va a segno, 1-2-Kick Out per Strowman. Owens disperato vorrebbe provare a connettere il Pop-Up Powerbomb, ma non riesce ad alzare Strowman. A questo punto Braun lo acciuffa e gli somministra la Running Powerslam, 1-2-3!!!! Braun Strowman si qualifica per il Money in the Bank Ladder match.

Winner and Qualifying for The MITB Ladder match: Braun Strowman

Pubblicità.

Dopo la pubblicità troviamo Roman “Faccio solo Main Event a 5 stelle” Reigns nello spogliatoio raggiunto da Mike Rome. Rome chiede a Roman se in effetti lui si sia voluto risparmiare a Backlash. Roman al quanto irritato risponde che lui non è materiale da MITB  Ladder match, lui è materiale da cintura di Campione del Mondo. Afferma poi che la WWE usa ogni mezzo per non fargli avere la cintura massima (Really? Really?? Really???). Reigns è stanco di essere continuamente fregato, dice che non può controllare la politica nel Backstage, ma può controllare quello che accadde sul ring. E’ sul ring che Reigns dice di zittire i suoi nemici, ha fatto carriera per mettere a tacere l’odio nei suoi confronti. (Se fai match come la sera prima…) Reigns poi chiosa dicendo che non vorrebbe essere nei panni dei suoi avversarsi stasera, perché lui è incazzato. Andrà a MITB si prenderà la valigetta per poi vincere lo Universal Title, questa è la sua mentalità.

Torniamo nell’arena dove Cole ci invita a vedere due rapidi video Backstage di Bayley e i Breezango che commentano Money in the Bank. Dopo invece ci troviamo nell’Ufficio di Angle dove anche Goldust chiede un’opportunità per entrare nel Ladder match. A raggiungerli e Jinder Mahal che chiede la medesima opportunità, accompagnato da Sunil Singh. Jinder Er Libanese si lamenta di non essere stato inserito nel Triple Threat match per qualificarsi al Ladder match. Angle dice a Mahal che lui non ha ancora vinto un match da quando è arrivato a Monday Night Raw e non merita nulla. Ma Kurt Angle è buono e vuole dargli un’opportunità. Jinder lotterà contro Chad Gable e se si metterà in mostra, Angle potrebbe prenderlo in considerazione per Money in the Bank.

 

MATCH 2: Six-man Tag Team match; No Way Josè, Apollo Crews & Titus O’Neil vs Baron Corbin & The Revival (2,5 / 5)

Il match all’inizio vive di momenti di staticità e brutalità visto che per i cattivi il match lo inizia Baron. Si nota quasi subito la differenza quando sul ring entra qualcuno dei Revival. Ci pensa infatti Scott Dawson a far correre i suoi avversari. Da segnalare un gran calcio in volo di Apollo Crews su Corbin. Finalmente dopo un momento di difficoltà Apollo riesce a dare il cambio a No Way Josè che riporta in vantaggio il proprio team. Il match si conclude quando Josè concentrato su Dash Wilder non si accorge che Corbin si è preso il tag. Gioco da ragazzi per Corbin attaccarlo da dietro e somministrargli la End of Days, 1-2-3!

Winner: Baron Corbin & The Revival

Il prossimo match sarà uno dei primi due Triple Threat match per qualificarsi al MITB Ladder match, sarà per quello femminile. In ordine arrivano sul ring Sasha Banks, Ruby Riott con la Riott Squad al completo ed Ember Moon. Notiamo che in questo caso è cambiata la valigetta sospesa sopra il ring, da quella verde si è passati a quella bianca.

MATCH 3: Triple Threat MITB Qualifying match; Sasha Banks vs Ember Moon vs Ruby Riott (With Sarah Logan e Liv Morgan) (3 / 5)

Il match in pratica viene cominciato da Sasha Banks ed Ember Moon visto che Ruby Riott si nasconde dietro le altre due iscritte alla Riott Squad. Alla fine Ruby ci regala l’emozione di vederla coinvolta nel match, quando crede di potersi prendere un vantaggio sulle altre due. Sasha ed Ember erano infatti vicine all’angolo quando Ruby ha provato a colpire a tradimento, ma il vantaggio non si concretizza. Infatti Ember Moon si scansa all’ultimo secondo e la Riott colpisce solo Sasha Banks. Nel frattempo dal tavolo degli amici del commento, Cole ci ricorda che 19 persone hanno vinto la valigetta e 16 sono diventate poi Campioni del Mondo. Torniamo sul ring dove vediamo Ruby Riott connettere una doppia DDT su entrambe le avversarie, che gli frutta solo conteggi di 2 però. Miseri conteggi di 2.

Sasha riesce a tornare in azione insieme a Ruby Riott vanno sul paletto. La Riott sarebbe in una situazione di vantaggio, ma la Banks con una magia riesce a ribaltare dal paletto. Con un Roll-Up Sasha potrebbe aggiudicarsi la vittoria ma Sarah Logan e Liv Morgan salgono sul ring e salvano la loro Leader. Non esiste squalifica nei Triple Threat. Le due allora attaccano poi Sasha Banks, ma arriva Bayley a salvarla. (Really?). Nella confusione generale la Banks e la Riott sono sul ring a combattere, ma arriva Ember Moon che era rimasta un po’ fuori dai giochi negli ultimi minuti. Dal paletto connette l’Eclipse su Ruby Riott mettendo fuori gioco anche Sasha Banks, 1-2-3!!

Winner: Ember Moon

Mentre le sue avversarie sono disperate fuori dal ring, Ember festeggia indicando la valigetta.

Dopo la pubblicità nel Backstage Charly Caruso intervista Ember Moon. La Caruso chiede ad Ember come si sente a essere vincente dopo che tutti la davano per perdente. Ember risponde che questa è la cosa bella, far ricredere sempre tutti. Andare sempre oltre i limiti che gli hanno messo. Cuore e onore. Questo è solo l’inizio, afferma Ember, lei si alzerà e prenderà il Contratto del Money in the Bank.

A questo punto Micheal Cole ci manda in onda un video sulla vita di Bobby Lashley a cui seguirà un’intervista pre-registrata di Ricamina Reene Young allo stesso Tartufone. L’intervista a Lashley si concentra molto sulla vita e sulla famiglia di quest’ultimo. Lashley dice che la sua famiglia gli è sempre stato molto vicino. Ora ha una famiglia allargata l’Universo WWE e si stanno divertendo molto insieme. Reene però torna sulla famiglia, dicendo che sembra che lui abbia davvero avuto una bella vita e una bella famiglia. Lashley conferma e chiude l’intervista ringraziando ancora le sue Sorelle.

Andiamo nel Backstage dove troviamo Sami Zayn che tenta di scusarsi con Kevin Owens. Owens gli ricorda quello che ha fatto Sami la sera prima a Backlash e che stasera ha visto l’Inferno con Braun Strowman. Sami parla di cospirazione contro di loro. Chiede a Kevin di non farsi abbindolare dai cospiratori che li vogliono l’uno contro l’altro. Sami dice a Kevin che loro devono prendere il controllo di tutto, ma per farlo devono prima conquistare il MITB e poi lo Universal Champion. Sami continua a dirsi dispiaciuto per Backlash ma chiede a Owens di essere con lui per il Triple Threat e Owens con un po’ di riluttanza decide di perdonarlo ed essere al suo angolo questa sera.

Torniamo nel ring dopo Sunil Singh ci presenta il Marahaja dei giorni moderni, Er Libanese Jinder Mahal.

MATCH 4: Chad Gable vs Jinder Mahal (with Sunil Singh) (2,5 / 5)

Jinder col costumino verde mare che fa molto Enzo Miccio sembra subito soffrire la grande tecnica che contraddistingue Chad Gable. Jinder per liberarsi dalla prese di Gable deve far ricorso alla potenza e alla sua astuzia in ring. Er Libanese è in controllo del match e per due volte tiene l’avversario al centro del ring con degli Addominal Streach. Chad riesce a libarsi con un Roll Up che gli porta un misero conto di 2.

Chad non ci crede, pensava di aver ottenuto il conto di 3. Questa distrazione gli costa la Callas da parte di Jinder, 1-2-3.

Winner: Jinder Mahal

Dopo il match Er Libanese incazzato e divertito infierisce sul povero Gable per poi crogiolarsi col pubblico.

Torniamo nell’ufficio di Angle che è intento a parlare con Zack Ryder. Ryder vorrebbe avere un’opportunità per MITB Ladder match. Kurt afferma di stimare Ryder ma non può finire la frase perché arrivano Jinder e Sunil. Er Libanese chiede a Kurt di inserirlo nel Triple Threat match di qualificazione a MITB. Ma da Angle arriva un altro Niet per Jinder Mahal per ora.

Sul ring ci sono invece Heath Slater e Rhyno per combattere contro Drew McIntyre e Dolph Ziggler.

MATCH 5: Tag Team match; Heat Slater & Rhyno vs Dolph Ziggler & Drew McIntyre (2 / 5)

Cori ECW partono dal pubblico mentre sono Rhyno e Dolph ad aprire le danze. Er Pomata sembra in difficoltà contro l’ex ECW. Rhyno porta Dolph all’angolo dove da il tag a Heath. Slater sembra potersela anche giocare alla pari contro Dolph, finché quest’ultimo non da il cambio a Drew. Drew inizia subito a demolire l’avversario, grazie anche all’aiuto di Dolph. Mentre nel frattempo Rhyno vorrebbe aiutare il suo compagno, ma viene fermato dall’arbitro. Drew mette fuorigioco Rhyno con un Superkick. Dopodiché è un gioco da ragazzi per entrambi connettere la combo Zig Zag-Claymore, 1-2-3.

Winner: Dolph Ziggler & Drew McIntyre

Dopo la pubblicità avremo un altro match Elias vs Bobby Roode. Rido ancora se ripenso al segmento di Backlash. Il balletto di Roode insieme al New Day e No Way Josè è qualcosa da vedere in loop all’infinito.

“Ladies and Gentlamen, Elias!” Jojo ci presenta il Drifter che riceve un grosso applauso dal pubblico. Elias come al solito ha una domanda per noi. “Who Wants Walk with Elias?”.  La risposta è un’anime, tutti vogliono camminare con Elias. La sigla della WWE significa proprio “Walk with Elias” per il Drifter. Elias dice che farà del male a Roode prima di vincere la valigetta del MITB. Il pubblico intona cori per il “Rusev Day” ed Elias adirato chiede a tutti di zittirsi che deve cantare. Poi parte la canzone dopo prende in giro Bobby Roode e la gente di Long Island. Il tutto viene interrotto dalle note di “Gloriuos” di Bobby Roode.

MATCH 6: Bobby Roode vs Elias (2,5 / 5)

Il match inizia con le classiche prese tecniche al centro del ring. Pubblicità. Tornati da essa troviamo Elias che tiene a terra al centro del ring Bobby Roode con una Crossface. Il tutto perché durante la pubblicità Elias ha colpito duramente Roode prendendosi un vantaggio. Intanto io ancora non ho capito se settimana scorsa il match di Roode è finito per infortunio vero o per un work. Nel frattempo Elias riesce a lanciare Roode sull’angolo e a colpirlo per provare uno schienamento, 1-2-Kick Out. Il Glorioso si salva. Ribaltamento di fronte dove Roode riesce a connettere una Spinebuster su Elias, 1-2-Kick Out. Questa volta è il Drifter che evita il conteggio di 3.

Match lento ma intenso dei 2, anche se il pubblico non mi sembra molto contento della contesa. Elias prova altre due volte a schienare Roode, ottenendo però miseri conteggi di 2. Elias rimane in totale controllo del match. Elias rialza Roode che dal nulla riesce a connettere la Gloriuos DDT, 1-2-3!

Winner: Bobby Roode

Dopo la contesa Charly Caruso intervista Roode al centro del ring, chiede come si sente dopo la vittoria. Bobby dice di sentirsi benissimo e che ora spera di avere un’opportunità da Kurt Angle per qualificarsi Money in the Bank Ladder match. Se ci sarà anche lui MITB sarà assolutamente Glorioso!

Prima di tornare in pubblicità vediamo un sorridente Seth Rollins che prende la via del ring.

Seth Rollins è sul ring e prende la parola. Dice di sentirsi alla grande dopo Backlash, ha mantenuto il titolo ed ora è qui davanti al pubblico di Long Island come Intercontinental Champion. Il pubblico gli canta in coro “You Deserve it!”( “Tu te lo meriti!”). Seth ringrazia e continua dicendo che lui vuole essere un Campione da combattimento, ossia che vuole difendere il titolo ogni settimana. Rollins poi parla di MITB sa bene che quella valigetta può cambiarti la vita, visto che ha cambiato la sua. Ma ora il suo obiettivo è difendere e onorare il Titolo Intercontinentale. Per questo decide di lanciare per stasera una Intercontinental Championship Oper Challenge.

A raccogliere la sfida per la Intercontinental Championship Oper Challenge e niente meno che Mojo Rowley che fa la sua prima apparizione a Monday Night Raw dopo il Superstar Shake Up. Mojo giusto per farsi odiare ancora un po’, dice che questo è il suo debutto a Raw e che dopo aver buttato giù Zack Ryder (nativo di Long Island) butterà giù anche Seth Rollins. Da questa sera non sarà più Monday Night Rollins ma bensì Monday Night Rawley.

MATCH 7: Intercontinental Championship Open Challenge match; Seth Rollins (C) vs Mojo Rawley (3 / 5)

Match che inizia subito a grande velocità e dinamismo. Pubblicità. Torniamo dalla pubblicità troviamo i due che danno ancora un grande ritmo al match, con Rollins che sembra leggermente in vantaggio. Seth riesce anche ad ottenere un conto di 2 schienando Rawley dopo una un Suicide Dive e una Backbuster dall’angolo. Mojo riesce poi ad evitare il Diving High Knee mandando al tappeto Seth per provare uno schienamento, 1-2-Kick Out. Il Campione si salva.

Rollins ci riprova con un Roll-Up ma ottiene un altro con di 2. Per Mojo Rawley questa è l’opportunità di vincere la sua prima cintura in WWE, dopo aver vinto ATGMBR a Wrestlemania 33. Seth Rollins chiama il Superkick per la Curb Stomp, ma Mojo la ribalta nella Tilt-a-Whirl powerslam, 1-2-Kick Out. Seth si salva ancora. Riesce poi a riprendersi a colpire Mojo col Superkick e a connettere la Curb Stomp, 1-2-3!

Winner: Seth Rollins

Video registrato di quelli che furono il Miztourage. Bo Dallas e Curtis Axel ci dicono che ad oggi odiano gli attori e che questa volta guideranno gli uomini. Arrivano i Campioni di coppia di Raw ossia i Deleters of Worlds per combattere contro di loro.

MATCH 8: Tag Team match; Woken Matt Hardy & Bray Wyatt vs Bo Dallas e Courtis Axel (2 / 5)

Match che inizia veloce ma con le classiche prese tecniche al centro del ring tra Wyatt e Dallas. In sottofondo Corey Graves ride come un forsennato ma non riesco a comprendere il perché, mi sarò perso qualche passaggio divertente che riguardava Bo Dallas. Nel frattempo Woken Matt sul ring e non è sempre uno spasso con la sua interazione col pubblico. Matt connette anche il Side Effect su Dallas prima di dare il cambio a Wyatt. Nel frattempo anche Axel è riuscito a prendersi il tag. Ma Bray è in controllo del match.

Wyatt stende Axel e da il cambio a Matt. Eseguono una Sister Abigail insieme su Axel, 1-2-3.

Winner: Woken Matt Hardy & Bray Wyatt.

Video promo di Natalya e Baron Corbin dove entrambi dicono di volersi qualificare per uno dei due Money in the Bank Ladder match.

Ma intanto è arrivato il momento del nostro Main Event, il match che ci darà un secondo nome al MITB Ladder match maschile.

MAIN EVENT MATCH 8: Triple Threat MITB Qualifying match; Finn Balor vs Roman Reigns vs Sami Zayn (3,5 / 5)

Da notare che per ora Sami Zayn non è accompagnato da Kevin Owens. Questo non ferma Sami da fare lo spavaldo con entrambi i suoi avversari, anche se basta un pugno di Roman per metterlo fuori gioco. In pratica il match viene cominciato da Roman e Finn. Balor riesce subito a mettere in difficoltà Reigns con la sa velocità. Prima di tornare in Pubblicità vediamo che la valigetta sospesa sul ring è di nuovo quella verde.

Tornati da essa troviamo Roman che colpisce Sami con un calcio in faccia e Balor con un Samoan Drop rimanendo da solo in piedi sul ring. Balor e Sami anche se hai lati opposti riescono a darsi delle occhiate, come a dire alleiamoci contro Roman. Così accadde è il pubblico semplicemente gongola urlando “Yes!” come se non ci fosse un domani. I due continuano ad infierire su Reigns anche tra il pubblico. Dalla zona dove si trova la regia Roman subisce prima un Helluva Kick e poi la Coupe de Grace. Fatto fuori Roman i due possono concentrarsi su se stessi. E Sami a prendersi un vantaggio su Balor, mentre tornano sul ring. Sami riesce a connettere una Blue Thunder Bomb su Balor, 1-2-Kick Out. L’Irlandese si salva per il rotto della cuffia.

Balor riesce poi a colpire Sami con un calcio da terra ed entrambi rimangono al centro del ring. Si rialzano piano e si iniziano a colpire con dei pugni in faccia, finché Balor non si lancia sulle corde per colpire Sami con uno Spinning Bodyslam. Dopo il conto di 2 Balor vorrebbe infierire su Sami che gli chiede quasi pietà. Alla fine Balor non si lascia intenerire dal Canadese ma viene lanciato fuori dal ring da Zayn. Fuori dal ring Sami vorrebbe colpire Balor ma viene sopresao da una Sling Blade.

Sami si rialza per primo però ma viene sorpreso da Roman Reigns che si lancia direttamente da dietro le paratie su Sami. Roman è incazzato nero e colpisce con dei pugni ripetutamente Sami, ma non si accorge da dietro che Balor si è rialzato e lo lancia contro i gradoni d’acciaio. A questo punto Sami e Balor tornano sul ring. E Sami però che si prende il Superman Punch da Reigns. Roman vorrebbe connettere la Spear su Balor ma viene sorpreso dalla Sling Blade anche lui.

Balor va per la Coupe de Grace, ma va a vuoto perché Reigns si rialza e lo colpisce col Superman Punch. Roman è pronto per la Spear decisiva, ma viene fermato da Jinder Mahal. Jinder sgambetta infatti Roman da fuori il ring e poi lo guarda con area di sfida. Nel frattempo un rinvigorito Zayn manda a dormire Roman che è rimasto vicino al paletto con un ennesimo Helluva Kick. Da dietro però Balor colpisce con un doppio Drop Kick Sami al petto e sale sul paletto. Coupe de Grace di Balor su Zayn, 1-2-3!!!!! Din Din Din

Winner and Qualifying for The MITB Ladder match: Finn Balor

Con un festante Balor che raggiunge Strowman nel Money in the Bank maschile si chiude questa puntata di Monday Night Raw.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Qualità dei promo
7,5
Evoluzione delle storyline
7
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!