Welcome Everybody! Oggi Monday Night Raw va in scena alla Dunkin Donuts Center di Providence nello stado del Rhode Island. Come un fulmine a ciel sereno una notizia drammatica scuote l’intero mondo del Wrestling. #StayAttila

Al tavolo di commento ci sono il solito Micheal Cole, Corey Graves e Ricamina Reene Young.

La puntata si apre proprio con l’arrivo sul ring dell’Universal Champion Roman Reigns. La faccia di Reigns è visibilmente presa dall’emozione per quello che starà per annunciare.

Reigns inizia a parlare. Dice che si sente in dovere di chiederci scusa. Le scuse sono per tutte le volte che ha ribadito che lui è un campione di Combattimento, che avrebbe onorato sempre la cintura che porta alla vita. Ed ora quelle promesse che ci ha fatto diventeranno bugie, promesse non mantenute. Quelle promesse le ha fatte Roman Reigns, ma lui prima di tutto è Jospeh Anoa’i. Per un 11 anni ha combattutto contro la Leucemia. E la Leucemia è tornata di nuovo a combattere contro di me. Lo Sgomento del pubblico è totale.

Reigns dice che in questo momento la cosa migliore e che lui torna a casa, vicino alla sua famiglia e a curarsi. Ma non è un discorso di addio, perché lui promette che vincerà anche stavolta questa battaglia. Purtroppo ora non può più onorare la cintura, renderà il titolo vacante.

Ringrazia la WWE per avergli permesso di coronare i suoi sogni, i compagni tutti del roster e il pubblico che l’ha sostenuto. Il pubblico d’altronde gli rispondo con un Thank You Roman totale.

Roman lascia il ring. Salendo la rampa trova i suoi compagni di stable per un ultimo, caloroso, emozionante abbraccio con Seth Rollins e Dean Ambrose. Il pugno unito dello Shield insieme alle lacrime dei tre e del pubblico chiude questo scioccante, quanto emozionante inizio di Monday Night Raw.

PS: Ed ora Roman, caccia un UUUUUAAAAA e sconfiggi questa ‘stronza’ con la Spear più potente che puoi!

Ovviamente il commento dei tre al commento è tutto rivolto a Reigns, che possa vincere ancora una volta questa sua battaglia.

Nel Main Event avremo una sfida per i titoli di coppia tra i campioni McIntyre e Ziggler contro gli sfidanti Rollins ed Ambrose. Ci sarà anche la DX stasera a Raw. Ma ora si va sul ring per il primo match di giornata. Ah no c’è prima la pubblicità.

Dopo la pausa pubblicitaria, sul Ring si presentano Finn Balor e Bobby Lashley. Ovviamente Tartufone viene presentato da Lio Rush, mentre Balor lo guardo e pensa  “che paio de palle” sta presentazione.

MATCH 1: Finn Balor vs Bobby Lashley (2,5 / 5)

Inizio molto duro di Lashley ai danni dell’irlandese. Balor sembra in netta difficoltà, di fronte alla forza dirompente di Tartufone. Balor riesce ad avere un attimo di respiro grazie ad un Dorpkick, approfittando di un errore di valutazione di Lashley. Ma distratto da Rush, Balor si fa sorprendere da una Clothesline all’esterno del ring.

Lashley mette così Balor al centro del ring, sottomesso a se con una Sleeperhold. Balor sembra non volersi arrendere, ma la forza di Tartufone sembra troppo, anche per lui. Intanto i cori di Lio Rush sono un fastidio che quasi mi scoppiano i timpani. Nel frattempo Balor riesce a prendere velocità sul ring, questo gli consente di poter mettere in difficoltà Lashley. Riesce addirittura a spedire Lashley a terra con un DropKick sul petto. Balor allora va all’angolo per una mossa in ricorsa, ma Tartufone lo prende e lo stende con un Samoan Drop, 1-2-Kick Out! Si salva Balor.

Lashley va allora per la Vertical Suplex ma Balor lo porta a terra con una Slingblade. Finn prova addirittura il Coupe de Grace. Ma viene fermato da Bobby, che prova poi a finirlo con la sua mossa finale. Ma Balor dal cilindro fa uscire il Coniglio del Roll Up, 1-2-3! Vittoria insperata per Balor.

Winner: Finn Balor

Subito dopo il match è Tempo di Boss! Sasha Banks si presenta insieme a Natalya e Bayley per il suo match. Almeno questo mi fa ben sperare che non essendoci più Reigns almeno potrò vedere Sasha a Roma. Anche Ruby Riott arriva sul ring accompagnata dalle sue amiche.

MATCH 2: Sasha Banks (with Natalya & Bayley) vs Ruby Riott (with Sarah Logan & Liv Morgan) (3 / 5)

Inizio con i classici scambi di prese tecniche tra le due. Mentre Micheal Cole ci aggiorna sui twitter verso Roman Reigns da parte delle altre celebrità del mondo del Wrestling. Sul ring invece l’equilibrio regna sovrano nelle prime fasi del match, nessuna contendente sembra dare l’impressione di essere superiore.

Ruby Riott è la prima che riesce a prendersi un piccolo vantaggio, subito fermata da Sasha. Intanto Liv e Sarah salvano Ruby da un Dropkick fuori dal ring. Sasha, tornati sul ring, sembra voler provare una manovra area, ma Ruby è brava a farla cadere sull’apron ring. Subito dopo Ruby riesce a colpire Sasha con una STO, 1-2-Kick Out. Si salva Sasha.

La Riott allora prende la Banks con una presa al collo al centro del ring. Sasha riesce ad uscirsene grazie ad una magia che manda Ruby a sbattere col viso sul paletto. Doppia ginocchiata dall’Angolo per Sasha che sono il preludio alla Bankstatement. Sarah Logan vorrebbe intervenire a favore di Ruby, ma Bayley e Natalya fermano prima lei e poi Liv. Nel frattempo Sasha si è distratta e subisce il Riott Kick,1-2-3!

Winner: Ruby Riott

Subito dopo ci viene riproposto il video con cui Kane ed Undertaker accettano la sfida della DX per WWE Crown Jewel. In tutto ciò, penso di poter dire con sicurezza che il Triple Threat match che si doveva disputare in Arabia Saudita, sia diventato un one vs one tra Lesnar e Strowman per lo Universal Champion.

Prima del prossimo segmento, video di Nia Jax che ci informa che entrerà nella Battle Royal per tornare ad avere un’opportunità per il titolo.

Are You Ready? I said, are you ready? Perché la Degeneration X fa il suo ingresso al centro del ring.

Quanto cat*o mi gasa ancora questa Theme Song!

Triple H prende subito il microfono è dice che ci sono un mucchio di parole che vengono gettate in giro a casa, come la Paura. Come chi afferma, dice Hunter, che la paura abbia impedito a Shawn di uscire dal ritiro per affrontare di nuovo l’Undertaker. Triple H dice che ci vorrà molto più della paura per fermarli. Poi si prende gioco di Kane, che per registrare un video con una videocamera scadente, ha preso una pausa pranzo da Sindaco. Shawn rincara la dose dicendo che nessuno della DX si è candidato a Sindaco di qualche posto.

Triple H dice che la X impressa sulle loro maglietta, una volta significava che erano i migliori al mondo. Oggi quella X può significare nostalgia del passato, ma anche futuro, visto che la X si trova anche su logo di NXT. Shawn dice infatti che lo stanno facendo anche per NXT. Triple H dice che porteranno a WWE Crown Jewel la DX X, ma non faranno ridere o a far venire nostalgia a Kane e Undertaker, ma stanno per andarli a prenderli a calci nel coooolo.

Ma proprio mentre Shawn sta per ribadire che hanno due parole per Kane e Undertaker un tocco di campana lo interrompe. Cala il buio, secondo rintocco di campana. Ci viene mostrato un luogo buio, spettrale, pieno di nebbia. Un cimitero. Dove troviamo i BOD. In posto allegro ed in maniera allegra vediamo due lapidi, una per HHH e una per HBK. Undertaker dice che Triple H doveva rimanerne fuori e Shewn doveva rimanere in pensione, perché non possono sopravivere a loro due. Ovviamente la data di morte per quelli della DX sulle lapidi, indica il 2 Novembre, giorno che si comemera i defunti in Italia. Tutto molto bello e allegro. Undertaker manda tutti a casa dicento che la DX non potrà MAI. RIPOSARE. IN. PACE.

Finito il segmento ancora una volta ci viene mostrato lo straziante discorso di Reigns, con il pungo dello Shield sullo stage. Vedere la faccia di Rollins straziata dal pianto fa paura e fa temere qualcosa che non speriamo mai.

Toh! Chi si rivede, sul ring arriva nientemeno che Paul Heyman! Heyman dice che le sue preghiere e i suoi pensieri vanno tutti per Roman Reigns. Un filo di emozione trasuda dal suo volto per il povero Roman. Heyman dice che fino alle 20 e 05 Reigns era il più grande del roster in WWE, essendo il Campione Universale. Ma The Show must go on e quindi a WWE Crown Jewel solo uno tra Brock Lesnar e Braun Strowman se ne andrà via con la cintura del Campione. Solo uno di loro due porterà avanti l’eredità di Reigns. Solo uno sarà degno di succedere a Roman Reigns come Universal Champion. Ed ovviamente, secondo Heyman, questi sarà The Beast. Heyman continua dicendo che Strowman può fare quello che vuole per farsi credere un mostro, mentre Lesnar è un mostro. Heyman dice che Strowman non può minimamente paragonarsi a quella bestia del ring che risponde al nome di Brock Lesnar.

Ma ecco che arriva il docile Braun a dire due paroline ad Heyman, fermandosi sullo stage e proseguendo poi verso il ring. Braun sostanzialmente gli dice che le uniche parole che dovrebbe dire il Mad Genius, dovrebbero essere rivolte a Lesnar. Paul dovrebbe dire a Brock che Strowman gli farà il culo a Crown Jewel. Perché Braun vuole riportare il titolo a Raw ogni sera, non solo quando lo desidera, come farebbe Brock. Braun poi dice che nel tempo ha avuto parecchi screzi con Roman, ma quando Reigns farà il cooolo alla leucemia, sarà in cima alla lista degli sfidanti al titolo. Ma per ora, conclude Braun, queste mani le asseggerà Lesnar.

Strowman fa cadere il microfono e fa per andare via, ma viene sorpreso da un Calymore Kick da Drew McIntyre. Braun rimane a terra a bordo ring, mentre Drew si erge a vincitore sullo stage.

Subito dopo la pausa pubblicitaria, vediamo Ziggler che si complimenta con Drew per quello che ha fatto. McIntyre pure rincara la dose, una volta che Charly Caruso si palesa per un intervista, dicendo che Braun ora finalmente capirà che è lui che ha bisogno di loro e non il contrario, questa è la realtà.

Ed ora torniamo sul ring, dove ci aspetta il nostro amato Elias! Il nostro Drifter intona una musica abbastanza piacevole, davvero un assolo che merita tutti gli applausi di questo mondo. Poi dice che lui è Elias ed ha una domanda per tutti noi, “Chi vuole camminare con Elias?”. Ma poi dice che nessuno di noi è pronto per camminare con lui. Continua prendendo in giro Apollo Crews, che decide di presentarsi direttamente sul ring per un match.

MATCH 3: Apollo Crews vs Elias (2,5 / 5)

Inizia il match con prese tecniche e cadute al tappeto da entrambi le parti. Un moonsault di Apollo Crews dalle corde ci aprono le porte della pubblicità.

Tornati dalla pausa pubblicitaria, troviamo una situazione invertita, rispetto a come l’abbiamo lasciata. Con Elias che tiene a terra Apollo con una Sleeperhold al centro del ring. Apollo riesce ad uscirsene anche grazie ad un calcio in semirovesciata e poi con una clothesline in salto. Shooting star press da fermo di Apollo al centro del ring su Elias, ma gli vale solo un conto di 2. Crews frustato prova a finire Elias ma viene sorpreso dal Drift Away, 1-2-3!

Winner: Elias

Dopo il match un video di Kurt Angle come ci informa che la WWE World Cup possa essere la sua occasione per tornare ad essere sul tetto del mondo come ad Atlanta 1996. Presentando anche gli altri 7 partecipanti alle fasi finali del torneo.

Torniamo nell’arena, dove JoJo presenta di nuovo il nostro Drifter Elias. Come se non ci fosse già bastato ascoltarlo una volta. Elias dice che si è sentito così bene dopo la vittoria con Apollo che voleva che tutti sapessero la verità. Ma ecco che ad interrompere Elias arriva il GM Baron Corbin.

Corbin dice che c’è troppo che deve accadere per permettere che Elias rubi ancora tempo con le sue stupide canzonette. Corbin continua dicendo che se non fosse per Stephanie McMahon lo avrebbe già licenziato da un pezzo. Baron ordina quindi ad Elias di scendere dalla sedia ed andarsene via. Elias rimane ancora seduto incredulo e dispiaciuto. Elias fa per andrsene mesto, dopo che addirittura la regia gli ha tolto l’audio su richiesta di Corbin. Ma ecco che d’improvviso torna indietro e spacca la chittara sulla schiena di Baron Corbin! Il Pubblico esplode di gioia! Ed anch’io! Elias ride e se ne va, per davvero stavolta.

Subito dopo la pubblicità sul ring troviamo il simpatico Micheal Cole che dovrà mediare durante la firma del contratto fra la Campionessa di Raw Ronda Rousey e la sfidante Nikki Bella per il match di WWE Evolution. Probabilmente questo match sarà il Main Event dello Special Event tutto al femminile targato WWE.

L’ingresso delle Bella Twins ha come al solito un alto tasso di testosterone. Mentre l’entrata di Ronda Rousey è carica di energia e cattiveria. Ronda mette subito le cose in chiaro quando parla al microfono, stanotte non è venuta qui per asfaltarle, ma solo per assicurarsi che Nikki firmi il contratto. Ronda da la sua parola che non muoverà un dito su Nikki Bella stasera, anche se afferma che a differenza delle Bellas la sua parola vale sempre qualcosa. Ronda dice che sua madre si vergognerebbe di lei se non mantenesse la sua parola. Le Gemella si fanno così coraggio e risalgono sul ring.

Ovviamente le Gemella iniziano subito a deridere Ronda. Nikki afferma che Ronda ha promesso tante cose a sua madre, come vincere le Olimpiadi o i campionati del mondo. Oppure quando alla madre ha promesso che si sarebbe ritirata dalle MMA senza infortuni ed imbattuta. Nikki quindi dice a Ronda che sua madre già si vergogna di lei per le promesse non mantenute. Rincara la dose dicendo che non osa immaginare la faccia di sua madre quando vedrà la figlia pestata da una Diva Domenica sera in quel di Evolution. A quel punto Ronda e Nikki firmano il contratto, nonostate la Rousey sia particolarmente incazzata. Come se non bastasse una volta che Ronda ha firmato Nikki gli molla un ceffone. Ronda la pietrifica con uno sguardo e se ne va, giurandole di farla a pezzi a WWE Evolution.

Cambio di scena, andiamo nel Backstage, dove Ambrose e Rollins a Charly Caruso, convergono sul fatto che dedicaranno la vittoria dei titoli di stanotte a Roman Reigns.

MATCH 4: Fatal 4 Way match; Nia Jax vs Dana Brooke vs Tamina Snuka vs Ember Moon (0 / 5)

Suona la campana e inizia un tutti contro tutti. Anche se la Jax sembra avere la meglio su tutte grazie alla sua forza. Infatti un po’ tutte si concentrano su Nia. La Brooke prova un Roll Up a sorpresa su Ember che ha poca fortuna.Alla fine rimangono sul ring solo Tamina e Nia. Tamina colpisce molte volte la Jax.  Ma alla fine è Tamina ad avere il sopravvento con un Samoan Drop. Ma Ember Moon dall’angolo vola con un Eclipse a sopresa e vince il match.

Winner: Ember Moon

Ember rimane sul ring e guarda tutte dall’alto festeggiando la vittoria.

Cambio di scena, nel Backstage Charly Caruso intervista Trish Stratus e Lita. Le due parlano ovviamente del match che avranno questa Domenica a WWE Evolution contro Mickie James ed Alexa Bliss. Le due giurano di vincere e dare una lezione che non dimenticheranno alle loro avversarie. Ma arriva Alicia Fox ad intteromperle, dicendo che Alexa e Mickie faranno la storia contro di loro Domenica, ma ecco che da dietro vengono attaccate dalla James. Scatta la rissa, visto che anche Alicia si unisce a Mickie James e attacca le due Hall of Famers. Fortuna che ci pensano gli arbitri a provare a dividere le 4. Ma alla fine sono Lita e Trish ad andarsene con le prorie gambe.

E siamo finalmente giunti al Main Event, ossia il match valevole per i titoli di coppia. Ambrose e Rollins entrano in stile Shield. Le presentazioni di JoJo fanno capire quanto sia importante questo match, stasera.

MAIN EVENT MATCH 5: Raw Tag Team Championship match; Dolph Ziggler & Drew McIntyre © vs The Shield (5 / 5)

Ad iniziare la contesa sono Ambrose e Drew. McIntyre mette subito al tappeto Ambrose che riesce a dare immediatamente il cambio a Rollins, ed insieme mettono a terra sia Drew che Dolph, rimandendo da soli al centro del ring. Pubblicità.

Al ritorno dalla pubblicità, troviamo Ambrose e Ziggler che danno vita all’azione nel ring. Ambrose da il cambio a Seth che colpisce subito Dolph con uno Slingblade per poi assestare un Suicide Dive su Drew. Tornando sul ring ha il tempo per catapultare Dolph fuori dal ring ed assestare un enesimo Suicide Dive sia su entrambi i suoi sfidanti. Riporta poi Dolph sul ring, ma Seth viene fermato da Drew, che atterrando sul ring viene colpito da un Fame-asser di Ziggler, 1-2-Kick Out! Si salva Rollins.

Il match rallenta la sua inerzia, con Dolph che prende Seth per una Sleeperhold al centro del ring. Rollins cerca per qualche minuto, invano, di dare un tag ad Ambrose. Finchè non riesce a liberarsi della presa con un Back Suplex su Ziggler.

Entra Drew e le cose per Rollins si mettono male, questo finchè con un Superkick non manda lo stesso McIntyre a volare fuori dal ring. Ma quando finalmente sembra essere pronto a dare il cambio ad Ambrose, arriva Ziggler che fa cadere il Lunatic Fringe sull’Apron. Alla fine a Seth tocca anche prendersi un Alabama Slam da parte di McIntyre, 1-2-Kick Out! Si salva ancora lo Shield.

Tornati dalla pubblicità la musica è cambiata con Ambrose che riesce a mettere al tappeto Drew e Rollins che vola con un Frog Splah! 1-2-Kick Out!!!! Nulla da fare per lo Shield i titoli sono ancora nelle mani di McIntyre e Ziggler. Pubblico che a gran voce fa capire di gradire questo splendido Main Event. Rollins va sulla cima del paletto, ma Drew lo seguo e lo manda all’aria con un Belly-To-Belly Suplex dal paletto. Azione di disturbo di Amrbose che evita che McIntyre possa approfittarne. Alla fine arriva Ziggler che prima mette fuori gioco Ambrose e poi vai sul paletto per colpire Rollins. Ma Seth è più scaltro di lui e lo raggiungue, Superplex dal paletto e vertical Suplex dell’Archittetto del Ring! 1-2-Kick Out!!!!! Nulla da fare, Rollins non trova il 3. Match incredibile, che si può candidare a MOTY!

Ancora Ambrose e Drew che entrano nel ring, ma che tornano subito fuori e Ziggler può approfittare di un Rollins distratto per una ZIG ZAG!! 1-2-Kick Out!!! Lo Shield è ancora in vita. Ora però Rollins sembra da solo contro Drew e Dolph, ma Ambrose salva il suo compagno di tag. Arriva Braun Strowman!! L’uomo sopra gli uomini si palesa sul ring, mentre nel frattempo Seth colpisce inavertitamente l’arbitro mettendolo fuori gioco. Braun ne può approfittare per concentrarsi su Drew. McIntyre finisce nelle grinfe di Braun Strowman che lo porta tra il pubblico per fargli quello che vuole.  Braun e Drew si perdono nel parcheggio, mentre Dolph rimane da solo nel ring, senza arbitro e con Seth a terra. Ziggler decide quindi di prendere una cintura per colpire Seth! Ma Ambrose lo ferma, Curmb Stomp di Rollins!!! 1-2-3!!!!!!!!!!!! 1-2-3!!!!!! SETH ROLLINS E DEAN AMBROSE SONO I NUOVI CAMPIONI DI COPPIA! Al termine di un match incredibile, al termine di una serata comunque triste, Seth Rollins e Dean Ambrose vincono i titoli

Winner and new Raw Tag Team Champions: The Shield

!!!!!! SETH ROLLINS E DEAN AMBROSE SONO I NUOVI CAMPIONI DI COPPIA! Al termine di un match incredibile, al termine di una serata comunque triste, Seth Rollins e Dean Ambrose vincono i titoli di campioni di coppia di Monday Night Raw! I 2/3 dello Shield festeggiano insieme sul ring. Ma Dean Ambrose attacca Rollins!! Dirty Deads del Lunatic Fringe su Seth Rollins! Ambrose senza disperato, quasi frustato per quello che ha fatto. Il pubblico rimane in visibilio, in silenzio. Dopo tutto quello che rappresenta questa serata, Ambrose decide di rompere la sua amicizia con Rollins. Dean continua il suo attacco inveendo poi su Rollins tramortizzato. Nessuno vuole credere a quello che sta assistendo coi i propri occhi. Addirittura la regia oscura l’audio per le parole che Ambrose sta riversando nei confronti di Seth. Il pubblico è completamente ammutolito e sconvolto. Forse ad Ambrose non saranno piaciute alcune esternazioni delle scorse settimane da parte di Seth Rollins.

Ambrose divelta un tappeto dall’Apron ring per assestare una Dirty Deads direttamente sul cemento del palazzeto a Seth Rollins. E con un Ambrose che in lacrime impreca su Seth risalendo quelle scalette tra il pubblico che tante volte ha sceso insieme proprio a Seth Rollins e Roman Reigns  si chiude questa puntata di sconvolgente di Monday Night Raw.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
8
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!