Welcome Everybody! In questi giorni di caldo asfissiante la WWE se ne va a Miami, all’America Airlines Arena per l’odierna puntata di Monday Night Raw. #StayAttila

La puntata si apre due grafiche, la prima in Memoria di Nikolai Volkoff. La seconda invece commemora Brian Christopher Lawler. Prima di iniziare lo show poi, un video ci ricorda cosa è avvenuto 7 giorni fa. Ossia come il sempreamato Roman Reigns ha vinto il match per decretare chi sfiderà Brock Lesnar a Summerslam per il titolo Universale, tra il tripudio generale del pubblico. Subito ci viene mostrato il bel faccione di Lesnar nello spogliatoio insieme al fido Heyman.

Finalmente si va nell’arena dove ci aspettano gli amici del commento; Micheal Cole, Corey Graves e Jonathan Coachman

Sul ring arriva proprio Roman Reigns e il pubblico non perde l’occasione per dimostrargli il proprio non-affetto nei suoi confronti. Reigns si ferma sulla rampa, si gode i fischi del pubblico e poi sale sul ring, dove prende un microfono. Roman ringrazia Miami. Lancia un messaggio a Bobby Lashley, ossia che lo rispetta, più di quanto possa rispettare Brock Lesnar. Roman ricorda di come il campione Universale perda molto più tempo a parlare di ca***te con Daniel Cormier o a presenziare in UFC, invece di onorare i suoi impegni in WWE. Reigns continua dicendo che Lesnar e nel Backstage, ma che non avrà mai il coraggio di entrare nel suo ‘Yard’, dove potrebbe dirgli in faccia tutta la spazzattura che pensa dell’UFC. Magari Lesnar no, ma Paul Heyman esce alla scoperto e si ferma sulla rampa. Classica presentazione di rito che non stanca mai per Heyman.

Heyman dice che è stato mandato da Lesnar sullo stage a congratularsi con Roman, per essere ancora una volta il Number One contender.  Ma per Heyman, invece, Roman andrebbe rinchiuso per follia. Si perché per Heyman, Roman sa bene ciò che accadrà a Summerslam; ancora una volta Lesnar massacrerà Reigns per andare poi in UFC e diventare campione di due Sport allo stesso momento. Reigns allora dice perché non si presenta fuori? Heyman dice che Lesnar uscirà fuori solo se e quando ne avrà voglia. Reigns scocciato dice a Heyman che invece lui sconfiggerà Lesnar, si prenderà il titolo e lo farà tornare in UFC non come The Beast, ma come la sua Put**na. Boato del pubblico manco il Napoli avesse vinto con la Juve per questa frase di Reigns.  Si chiude qui il segmento.

Prima del prossimo match vediamo che anche Ronda Rousey è presente nel Backstage.

Cambio di scena, torniamo sul ring dove Finn Balor affronterà il Ragionier Corbin.

Prima di ciò vediamo nello spogliatoio Lesnar che è intento a leggere tranquillamente la sua bella rivista  (Giusto per continuare nelle riprese dalla regia di Rocco Siffredi) raggiunto da Heyman. Paul gli chiede se Brock ha visto cosa è successo. Lesnar dice che era più interessato a come finiva la storia sulla paparella (cit.). Heyman allora prende lo Smartphone e mostra il video a Brock. La reazione di Lesnar è semplice, prende il cellulare lo scaraventa al muro e ritorna a leggere la storia della Papera e dei paparelli.

Torniamo sul ring.

MATCH 1: Finn Balor vs Baron Corbin (4 / 5)

Fasi iniziali del match molto più dinamiche e veloci rispetto a quelle che siamo abituati a vedere in WWE. Balor cerca di metterla sulla velocità, essendo fisicamente più mingherlino rispetto all’avversario. Ma troviamo anche qualche tentativo di Sleeperhold dell’Irlandese, che vengono interrotti solo da una manovra di potenza di Corbin.

Balor tenta di riprendere in pugno il match con un Dropkick dal paletto che manda Corbin fuori dal ring. E’ indemoniato Balor in questa fase del match. Corbin sembra non avere via di scampo contro questo Balor. Salvo poi riuscire con un astuzia a dare un calcione in faccia a Balor e a prendere il controllo del match. Altra Sleeperhold a parti invertite questa volta. Balor cerca di reagire ma Corbin lo lancia contro il paletto di potenza e poi gli rifila una portentosa Clothesline. Dopo di che riporta l’avversario al tappeto per una nuova Sleeperhold.

Balor riesce a liberarsi, ma rimane comunque in difficoltà dopo Corbin, nonostante il buon avvio di match. Corbin vorrebbe provare una Powerslam, ma viene bloccato da Balor che la tramuta in una Bouble Foot Stomp. Corbin prova a rifuggiarsi sul paletto, ma viene colpito da Enzeguri Kick che lo porta fuori dal ring e da un succevviso volo sopra la terza corda di Balor. Pubblicità. Ovviamente dopo la pubblicità Balor e prede di una Sleeperhold al centro del ring da parte di Corbin. Balor se ne libera e può tornare a correre. Dropkick attraverso le corde di Balor che approffita di una scampagnata a bordo ring di Corbin. Poi sul ring Balor prova una Slingbade bloccata da Corbin, che a sua volta prova a colpirlo con una Chokeslam, murata anch’essa. C’è odio tra i due, si vede nelle trame del match. Balor riesce a portare Corbin in un’ottima posizione per la Coupe de Grace, che va a vuoto. Corbin allora va a segno con la Deep Six, 1-2-Kick Out!! Si salva Balor!

I due contendenti stanno dando l’anima per portarsi a casa il match. Baron continua a colpire un Balor che si è rifugiato sul paletto. Va fuori dal ring, dove può essere preda di un Dropkick sulle barricate di Finn. Di nuovo sul ring dove Baron è di nuovo in posizone per la Coupe de Grace. Ancora a vuoto! Baron di rapina va con la End of Days, 1-2-3!! Grandissima vittoria per Corbin.

Winner: Baron Corbin

Non contento Baron vuole infierire su Balor, colpendolo con dei pugni in testa mentre glila tiene ferma appoggiata sulle barricate.

Heyman è nel Backstage e parla con un rappresentante della Tim chiedendogli di trovare un nuovo telefono. Viene raggiunto dal General Manager Kurt Angle. Angle chiede a Heyman cos’è sta storia che Lesnar non vuole presenziare sul ring. Heyman allora si difende dicendo che non è un suo problema, il suo cliente ha adempiuto agli impegni quando è entrato nell’arena. Sperando di lasciare la patata bollente ad Angle. Kurt invece insiste dicendo che il problema è di Heyman e che se il suo cliente non andrà sul ring, lui farà una rescissione unilaterale del contratto di Paul.  E questa è una minaccia! Heyman sbuffa e si allontana.

Cambio di scena, Alicia Fox è nel backstage a riscaldarsi quando viene raggiunta dalla Dea Alexa Bliss. La campionessa afferma di aver scelto lei per affrontare Natalya perché la sua migliore amica James è infortunata. Bliss ricorda che la Rousey sarà all’angolo di Natalya. La Fox in modo un po’ fuori di senno, assicura la Bliss di non preoccuparsi per stasera.

MATCH 2: Natalya (with Ronda Rousey) vs Alicia Fox (with Alexa Bliss) (2,5 / 5)

Fase iniziali del match dove la Fox si mette in bella mostra. Avendo il controllo del match. Natalya si ricorda di appartenere alla dinastia Hart e prova una reazione, ma la Fox sembra averne di più oggi. Finalmente però la canadese fa la voce grossa, con una Clothesline in giravolta che gli porta in dote però un misero conto di 2. Suplex di Alicia Fox che gli vale anche per lei un conto di 2.

La Fox allora va a provocare Ronda , l’arbitro è distratto dalla Rousey che vorrebbe colpire Alicia. Allora la malefica nana di Alexa colpisce Natalya. Ritorno al centro del ring di Alicia Fox che dopo un Superkick su Natalya si prende il conto di 3.

Winner: Alicia Fox

Nel dopo match Ronda Rousey vorrebbe far un sol boccone del duo cattivo, ma alla fine è lei che rimane sul ring con Natalya a leccarsi le ferite. Anche se la sua espressione cattiva chiama vendetta.

Cambio di scena, torniamo nello spogliatoio. Sul divano nero di pelle, troviamo ancora Heyman che cerca di convincere Brock a lasciare un attimo da parte la Papera della rivista e a pensare ai suoi doveri da Universal Champion. Titolo che sta li appoggiato sul divano. Heyman prova in tutti i modi a dissuadere  Lesnar di usicere fuori sul ring anche solo per 5 minuti. Lesnar gli risponde invece che a lui fottesega, che sarebbe voluto rimanere a casa sul suo divano. Però da un compito a Paul ben preciso, di andare fuori trovargli una Bistecca in cottura media con patate al forno e broccoli al vapore. Heyman si allontana con un viso disperato.

Tornati dalla pubblicità troviamo Ronda e Natalya che accerchiano Angle. La Rousey è stanca di Alexa Bliss e non vuole aspettare Summerslam. Angle dice va bene, allora settimana prossima avremmo Ronda Rousey nel suo primo match a Raw, contro Alicia Fox.

Finalmente troviamo il nostro amato cantautore Elias sul ring con la sua immancabile chitarra. Elias dove averci chiesto chi vuole camminare con lui, si vanta che il suo album di debutto proceda con le vendite a gonfie vele. Elias prima di suonare chiede al pubblico cosa significhi WWE e tutti all’unisono “Walk with Elias”! Il drifter prova poi finalmente a suonare ma viene interroto da Bobby Lashley. Elias chiede a Lashley cosa ci fa qui e lui da buon amatore di buona musica, gli dice solo che essendo un grande fan suo, voleva ascoltarlo dal vivo. Elias allora dice a Lashley che lui deve cantare con lui. Bobby gli dice guarda che io non canto, al massimo combatte. Allora Elias si gira verso il pubblico e chiede se vogliono sentire Bobby cantare; “YES! YES! YES!”. Ma Lashley continua  a defilarsi dall’esibizione canora. Allora Elias inizia a cantare, ovviamente a suo modo. Bobby sorprende tutti e prende la parola, prendendo per coooolo Elias. Il Drifter fa allora lo sbaglio di colpirlo alle spalle. Lashley appena lo prende fra le mani lo mette fuori gioco in due secondi, costringendolo alla resa.

Cambio di scena, Baron Corbin viene fermato dagli spogliatoi da un accomodante Owens. Kevin ha un favore da chiedergli, ossia che faccia in modo che Braun non metta in gioco la valigetta del Money in the Bank fino a Summerslam. Baron non ha intenzione di aiutarlo e rimanda la questione a Kurt Angle.

MATCH 3: Braun Strowman vs Jinder Mahal (with quel che è rimasto di Sunil Singh) s.v.

Mr. Monster in the Bank sale sul ring tra l’ovazione del pubblico che gli canta ‘Get these Hands’. Match che sembra dovrà essere un normale match di 2 minuti per Braun. Ma invece Owens lo distrae rubandogli la valigetta. Allora Braun nel tentativo di inseguirlo, dove nel frattempo ha asfaltato anche i resti di Sunil, si fa contare fuori.

Winner: For Count Out Jinder Mahal.

Braun che ha rincorso Owens fin nel backstage esce fuori mostrando di essersi ripreso la sua valigetta. Jinder scappa.  Mentre un inviperito Strowman resta sul ring a fissare l’indiano.

Cambio di scena. Corbin porge ad Angle un telefono. Angel parla con Stephanie. Ovviamente non sappiamo cosa gli abbia detto Stephanie, ma Angle risponde che per lui non è una buona idea perché i fan rimarrano delusi e dovrebbero proteggere il main event. Stephanie probabilmente ribatte e Kurt le dice di godersi il resto dello spettacolo.

Nel frattempo Mojo Rawley e nello spogliatoio maschile, dove vari lottatori passano il tempo. Mojo li inizia a stuzzicare un po’ tutti, finchè non si prende la questione con Bobby Roode. I due arrivano facilmente alle mani, dove vengono separati dal resto della truppa presente nello spogliatoio.

MATCH 4: Apollo Crews (with Titus O’Neil & Danna Brooke) vs Akam (with Rezar) (2 / 5)

Suona la campana e Akam porta Crews al tappetto con un Takedown. Poi lo riprende e lo rilancia a terra. A questo punto Akam tiene Apollo a terra bloccato con una tecnica di presa alla spalla. Crews riesce a reagire. Standing Moonsault di Apollo Crews da applausi su Akam. Il membro degli AoP prova a reagire ma viene lanciato sul paletto da Apollo, che poi prova un a chiuderlo in un Roll-Up; 1-2-3!!

Winner: Apollo Crews.

Prossimo match molto atteso quello tra Seth Rollins e Drew McIntyre.

MATCH 5: Seth Rollins vs Drew McIntyre (with Dolph Ziggler) (3 / 5)

Match che inizia in maniera molto dinamica, i due vogliono metterla sulla velocità. I due corrono spesso da una parte all’altra del ring, tentando di colpirsi a vicenda, alla fine è Rollins a colpirlo con un Vertical Suplex, 1-2-Kick Out. Si salva questa volta Drew. Rollins chiama il Superkick stile Shawn Micheals, va anche a segno ma viene colpito dal ritorno di McIntyre con una Spinebuster, 1-2-Kick Out. Si va avanti. Il match continua a viaggiare ancora con una buona velocità. Rollins colpisce una prima volta Drew con un calcio al volto, ma non gli fa molto. Drew allora lo spinge a colpirlo ancora, Seth lo fa e questa volta lo manda al tappeto.

Rollins sale sul paletto e viene raggiunto da Drew. McIntyre riesce a caricarsi Seth dalla cima del paletto, in posizione di White Noise, e si lancia all’indietro. Prova lo schienamento ma non va oltre il conto di 2. Drew incredulo per come Seth sia riuscito ad uscire dal Pin. Colpo a sopresa di Rollins che trova il Curb Stomp, ma mentre è intento  a schiernare Drew viene colpito da Dolph Ziggler. Viene chiamata la squallifica.

Winner: Seth Rollins by DQ

Cambio di scena dove un sconsolato Roman Reigns viene raggiunto da Kurt Angle. Angle parla a nome di Stephanie McMahon e chiede a Roman di andare via dall’arena vista la presenza di Lesnar. Reigns non la prende molto bene, ma Angle gli consiglia di farlo e che la sua title shot è in pericolo se non lo fa.  Roman incalza Angle dicendogli che lui non è un YesMan, ma un uomo di tutt’altra pasta. Angle non sa che farci, arrivano anche degli uomini della sicurezza per accompagnare Reigns fuori dall’edificio. Reigns esce da solo, ma prima rifila un bel ceffone a Corbin che ha seguto tutta la scena con un ghigno malefico.

Cambio di scena sul ring Charly Caruso ci presenta il B-Team. Il B-Team è in area di festa. Continuano a manifestare la loro gioia e il loro senso di onnipotenza anche con Charly. Ma dopo un gioco di luci Matt Hardy e Bray Wyatt gli compaiono di fronte. Matt e Bray dicono ai due campioni che presto i loro sogni finiranno e inizieranno gli incubi, quelli sono reali. Matt Woken Hardy gli dice che presto li cancelleranno e si riprenderanno le cinture. Aggiungi un posto a tavola, anzi due, perché anche i Revival chiedono un’opportunità per i titoli di Coppia in gloria al B-Team attualmente.

MATCH 6: Tag Team match; Woken Couple vs The Revival (2 / 5)

Matt e Dash sono sul ring a combattere in rapresentanza dei ripettivi team.  Matt inizialmente sembra in difficoltà e riesce ad ottenere un apertura con un Jawbreaker. Ma Dawson lo ferma prima che lui possa dare il cambio a Bray. Ma il tentativo va a vuoto. Alla fine l’ex Guru della Wyatt Family riesce a prendersi il cambio.

Anche Wyatt si trova a fronteggiare i due assieme mentre Matt si riprende. Nel frattempo un coro ‘CM PUNK’ compare nell’arena. Wyatt nel frattempo è pronto per una sister Abigail su Dash al centro del ring. Ma Wilder riesce ad uscirne ed insieme a Scott somministra la Shutter Machine a Wyatt, 1-2-3! I Revival si candidano ad un match per il titolo.

Winner:  The Revival

Cambio di scena, Reene ricamina Young, intervista Seth Rollins nel Backstage. Rollins prova a ribadire che si riprenderà il titolo a Summerslam, ma non fa in tempo a dirlo perché viene attaccato alle spalle da McIntyre e Ziggler, che lo lasciano poi dolorante a terra.

Torniamo sul ring.

MATCH 7: Tag Team match; Liv Morgan & Sarah Logan vs Sasha Banks & Bayley (2,5 / 5)

Sono Bayley e Sarah Logan ad iniziare la contesa. Bayley lavorando di squadra con Sasha riesce a contenere bene Sarah Logan. Nel frattempo Micheal Cole ci informa che le due pazienti del Dott. Shelby si fanno chiamare il team della Boss & Hug Connection. Nel frattempo sul ring le due più titolate hanno il totale controllo. Pubblicità. Come solito torniamo dalla pubblicità e troviamo Sasha Banks in difficoltà, messa all’angolo dalle due avversarie. Ora troviamo Liv che tiene al tappeto Sasha con una Sleeperhold ed il pubblico che chiama Sasha a reagire.

La Banks ci riesce a da il cambio a Bayley. Bayley fa piazza pulita, porta Liv sul proprio paletto, dove Sasha nel contempo si prende il tag. Bayley quindi lancia al tappeto Liv con un Hurricarana e subito dopo subisce la doppia ginocchiata voltante di Sasha. Sarah Logan corre a rompere il pin che vorrebbe prendersi Sasha. Bayley allora torna sul ring e manda via Logan. La Boss allora colpisce Liv Morgan con una Backstabber e subito dopo Bayley, che nel frattempo si era presa il cambio, la chiude con il Belly-to-Bayley,1-2-3!

Winner: Sasha Banks & Bayley

Cambio di scena. Torniamo sul divano insieme a Brock Lesnar, che proprio non riesce a capire come finisce la storia della Papera, visto che viene interrotto da Heyman. Paul propone a Lesnar, visto che lo Show è quasi finito, di uscire sul ring, fare un inchino, salutare il pubblico e andare via roba di 2 minuti. Heyman informa poi Brock che Roman è fuori dall’arena. Lesnar chiede a Heyman se li hanno già pagati. Heyman afferma che la transizione è stata già effettuata. Heyman allora chiede a Brock di uscire per lui, perché sono amici. Clamoroso, Lesnar si alza dal divano. Prende poi Paul per il colletto e afferma che loro non sono amici, ma bensì è il suo avvocato. Stop. Lesnar poi ordina ad Heyman di uscire e fare il suo lavoro. Un terrificato Heyman va via.

Torniamo sul ring dove Kurt Angle esce per andare sul ring insieme a Baron Corbin. Angle invita Heyman a portare Lesnar sul ring, oppure sarà lincenziato. Intendiamoci si parla di licenziare Heyman non Lesnar. Paul Heyman in maniera molto sconsolata esce sulla rampa. Avvisa tutti che Lesnar non si presenterà sul ring. Angle allora si arrabbia. Dice che se Lesnar fosse un vero campione, verrebbe su questo ring ogni settimana per onorare la cintura e i tifosi presenti. Angle continua dicendo che Lesnar è il peggior campione di sempre. Heyman dice a Kurt che non vuole discutere di questo. Heyman si incazza e dice solo che lui ha provato più volte a modellare Lesnar dall’essere un semplice combattente UFC ad essere anche un grande intrattenitore WWE. Ma niente, Heyman afferma che Lesnar non rispetta e non ascolta nessuno. Angle allora licenzia un Heyman che tenta in tutti i modi di avere clemenza da Kurt Angle.

Ma ecco che proprio nel momento in cui Heyman viene licenziato che parte la musica di Brock Lesnar! Il Campione universale si palesa sulla rampa. La scende. Gira attorno al ring. Scruta i tre sul ring, ossia Heyman, Angle e Corbin. Ora Heyman si che è felice e contento. Lesnar porge la cintura ad Heyman e si prende il microfono. Paul tiene la cintura di Universal Champion in alto. Lesnar va faccia a faccia prima con Corbin e poi con Angle e gli chiede se hanno problemi con lui. F5! F5!  Lesnar colpisce Angle con una F5!Ora sembra tutto a posto anche tra Lesnar e Heyman. Ma Lesnar prende Heyman per la gola e lo minaccia. Il pubblico canta che vuole Roman, incredibile! Il tutto si chiude così. Con Angle ed Heyman al centro del ring a terra, mentre Lesnar se ne torna nello spogliatoio con la cintura.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
7,5
Evoluzione delle storyline
8
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!