Un saluto a tutti i lettori di Zona Wrestling. A battere violentemente i tasti del computer è Giammarco Ibba, che vi dà il benvenuto nella terra del Sol Levante, in compagnia di NJPW Strong.

Danny Limelight, Clark Connors, Logan Riegel & Adrian Quest Vs Barrett Brown, Jordan Clearwater, Blake Christian & Jordan Clearwater 2 out of 5 stars (2 / 5)

Opener della serata che, oltre alle consuete esageratissime presentazioni, iniziato con lo scontro tra Quest e Christian, riesce a regalare pochissime manovre aerea degna di nota seppur fine a sé stessa, mentre, nello scontro tra Connors e Clearwater, le manovre connesse risultano più influenti, seppur dotati di poco funambolismo e più staticità. Al termine di una contesa dimenticabili, in seguito ad uno scambio generale all’insegna dei Tope Con Hilos ed i Tope Suicidas, è Riegel a portare a casa la vittoria per il proprio team grazie all’Elevated DDT su Clearwater.

Vincitori: Danny Limelight, Clark Connors, Logan Riegel & Adrian Quest.

Rocky Romero & PJ Black Vs Fred Rosser & Misterioso 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

Il secondo tag team match inizia con lo scontro tra Romero e Rosser, fortemente segnato dalla mole e la potenza di Rosser e dai giochi mentali del ben più minuto Rocky che, dopo aver tentato più o meno dieci Shoulder Blocks, viene messo fuori gioco e dà il cambio a PJ che, caduto anch’egli alla Shoulder Block dell’ex-Darren Young, per poi incrociare le braccia con Misterioso, vincitore nel primo scontro di Shoulder Block, prima di esser fatto vittima di un Dropkick, al quale, l’uomo legale Rosser connette un Back Drop sul povero ex-Justin Gabriel, dominato dal neo-NJPW. Rosser è autore di una performance minore rispetto alla precedente, mentre Misterioso si conferma buon mid-carder, connettendo una Double Knee Smash ed un neutralizzato Moonsault, ma è Romero a rubare la scena, mettendo a segno la sequenza FOREVER ed una Double Shiranui, oltre ad un Jumping Knee su Rosser, poi oggetto della sequenza di mosse Comeback, inutile per la Fireman’s Carry Rolling Senton ed i due Superkicks ad opera  del mascherato, vittima della Spanish Fly, ma Fred forza il break, fallendo un Double Superplex, fallendo come Romero nel tentare lo Tower Of Doom ed ecco il Double Superplex, ma ecco di nuovo Romero, autore di uno Slingshot Plancha su Rosser ed arriva la vittoria grazie al Volo dell’Angelo di PJ Black.

Vincitori: Rocky Romero & PJ Black.

Tama Tonga & Tanga Loa Vs ACH & Alex Zayne 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

Ancora match di coppia e s’inizia con lo scontro tra ACH e Loa, con quest’ultimo che, nonostante i mind games, non riesce a far completamente pressione sulla psicologia di ACH, autore di tre Dropkicks, di cui due in variante Missil, mentre Zayne preferisce i roll-ups ed i tags ad alta frequenza ed ecco un altro Dropkick di ACH, seguito da un Double Missil Dropkick e si scatena la rissa generale, dove, a prevalere, sono i membri del Bullet Club, autori di una Double Slingshot Senton sul povero ACH, chiuso in una Chin Lock. Dominio assoluto degli heels, prevalenti grazie a tanto irregolari quanto efficienti, senza trascurare qualche presa di sottomissione stordente, come la Sleeper Hold di Tonga, ma al terzo controllo dei sensi, ACH non demorde ed entra Alex Zayne, portando con sé la bella sequenza di mosse Comeback, prima di cadere sul collo a causa di un Release German Suplex, contrastato con uno SteUp Enzeguiri Kick di ACH, oggetto di una Spear, ma non va certo meglio ad Alex, poi uscito alla Magic Killer ed autore di una Super Hurracarrana in seguito all’Enzeguiri Kick del partner, ma ancora niente. Finale un po’ botchato, ma ecco la letale Piledriver.

Vincitori: Tama Tonga & Tanga Loa.

A fine match, i membri del BC prendono in giro gli avversari.

Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni, quando mi appassionai alla faida tra John Cena e Bray Wyatt, un cui angle è stato il primo che io abbia mai visto in vita mia. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore per guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre il Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero, proprio come i suoni della tastiera che, da vari mesi a questa parte, sono la colonna sonora della mia vita insieme ai Linkin Park. Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è il “Bruiserweight” Pete Dunne, il quale è seguito da lottatori del calibro di Aj Styles, senza trascurare il ritirato Nigel McGuinness, “Hangman” Adam Page ed altri. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.