Bentornati amici di ZonaWrestling, siamo qui anche questa settimana pronti a raccontare le vicissitudini di NWA Powerrr. Siamo sempre ai GPB Studios di Atlanta, con il main event della serata che vedrà Colt Cabana affrontare James Storm per il National Title, alla tastiera per raccontarvi tutto questo c’è ancora una volta Nino De Maio.

Dopo la sigla e il consueto recap di quanto accaduto nelle ultime settimane e la sigla ad accoglierci in studio ci sono Jim Cornette e Joe Galli, che ci presentano la puntata di stasera, prima di cedere la linea a David Marquez che è in compagnia di Colt Cabana. Cabana ci ricorda la vittoria della scorsa settimana, si definisce un main eventer e si dice pronto a sfidare James Storm nel main event.

Cabana fa appena in tempo ad andarsene che al microfono di Marquez giunge Aaron Stevens, che ci ricorda subito di non guardarlo negli occhi. Ricordando la sconfitta della scorsa settimana, Stevens spiega che la vittoria di Ricky Starks ai suoi danni è stato solo un colpo di fortuna e ha quindi chiesto alla NWA un rematch con una una nuova stipulazione (sarà poi un 2 out of 3 falls). Stevens annuncia poi di aver appena scoperto di essere un diretto discendente di Shakespeare e promette che in caso di sconfitta questa sera lascerà il wrestling per tornare a Hollywood.

Tag Team Match:The Dawsons vs Matthew Hims e Jordan Kingsley 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Siamo subito al primo match della serata, con i Dawson che affronteranno la coppia composta da Matthew Hims e Jordan Kingsley, provando a dar seguito al successo ottenuto la scorsa settimana. Il match è sostanzialmente uno squash, con i fratelli Dawson che riescono a chiudere l’incontro dopo due minuti di dominio quasi incontrastato con una double powerbomb.

Winners: The Dawsons via pinfall

Al termine del match i due vincitori chiedono a gran voce una title shot per i titoli di coppia, avendo battuto la scorsa settimana i number one contender Eddie Kingston e Homicide, che sentendosi chiamati in causa si palesano immediatamente sullo stage. Kingston riconosce agli avversari i giusti meriti per la vittoria della scorsa settimana e decidere di mettere in palio la title shot del proprio tag team in cambio di una nuova sfida con i Dawson, che però rispondono che dovranno pensarci.

Ci vengono mostrate le immagini di una lunga intervista a Tim Storm avvenuta qualche ora prima. Storm si congratula con Nick Aldis e dice di aver perso a testa alta. L’ex campione del mondo ammette di essere sconsolato per non poter puntare più alla Ten Pounds of Gold e, pur dicendo che sarebbe onorato nel conquistare qualsiasi altro titolo NWA, rivela di non sapere cosa il futuro ha in serbo per lui. A questo punto arriva ad interromperlo Nick Aldis, che gli parla in disparte per dirgli di guardarsi intorno e che tutto quello che vede non sarebbe stato possibile senza di lui. Il campione invita quindi Tim Storm a non dire qualcosa di cui potrebbe pentirsi.

Single Match:Thunder Rosa vs Ashley Vox 2 out of 5 stars (2 / 5)

Il secondo match di serata è dedicato alla divisione femminile e vedremo finalmente Thunder Rosa in azione. Ad affrontarla ci sarà Ashley Vox, che la scorsa settimana aveva schienato Marti Belle. La partenza è tutta a favore di Thunder Rosa che risponde immediatamente al velleitario tentativo di reazione della sua avversaria, colpendola con un back breaker. Il match è sostanzialmente un saggio delle qualità di Thunder Rosa, sia come lottatrice che come heel. Nel finale Ashley Vox prova a reagire con una presa di sottomissione, dalla quale però Thunder Rosa si libera immediatamente andando a chiudere il match con un dropkick in corsa seguito da un double stomp dal paletto.

Winner: Thunder Rosa via pinfall

Al termine del match Thunder Rosa continua a colpire la sua avversaria, fino a quando giunge sul quadrato Marti Belle che le si porta immediatamente faccia a faccia, facendoci rivivere quanto accaduto la scorsa settimana, ma a parti invertite. Stavolta, però, Thunder Rosa rialza Ashley Vox e ne offre il corpo in sacrificio a Marti Belle, manco fosse una divinità pagana. Tuttavia, Marti Belle invita Thunder Rosa a lasciare il ring e mentre quest’ultima se ne va con il sorriso sulle labbra, lei resta sul ring e lancia un paio di sguardi ad Ashley Vox ancora inerme a centro ring, ma decide di non agire.

La grafica ci ricorda il match di stasera per il National Title tra Colt Cabana e il campione James Storm. Al ritorno in studio, al microfono di David Marquez troviamo ancora Marti Belle che spiega di non conoscere Thunder Rosa e non sapere cosa voglia da lei, mentre è rimasta molto delusa dalle parole della campionessa Allisyn Kay, che invece conosce da una vita, e che l’ha definita non ancora pronta per un match titolato. La campionessa non si fa attendere e chiede a Marti Belle perché non sia andata a parlare con lei in privato invece di rendere pubbliche queste sue sensazioni, ma, prima che Marti Belle possa rispondere, Thunder Rosa attacca la campionessa alle spalle. L’aggressione avviene sotto lo sguardo apparentemente sconvolto di Marti Belle, fino a quando Thunder Rosa non riporta la campionessa sul ring, dove sale immediatamente anche la stessa Marti Belle. In pochi attimi ci troviamo a rivivere la stessa situazione che si era presentata pochi minuti fa, solo che stavolta il corpo offerto in omaggio non è quello di Ashley Vox, ma quello della campionessa, un’occasione troppo ghiotta per Marti Belle, che tradisce la sua amica e la colpisce con un calcione.

Two out of Three Falls Match:Ricky Starks vs Aaron Stevens 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Passiamo immediatamente al terzo match della serata, il 2 out of 3 falls tra Starks e Stevens, un match nel quale quest’ultimo, prima di salire sul ring, afferma di non poter mai essere sconfitto dal suo avversario di serata. Pronti, via e Starks subito conquista la prima fall con un roll-up immediato. Starks ci riprova subito nello stesso modo all’inizio della seconda fall, ma Stevens si libera al conto di due. Tuttavia, è sempre Starks a comandare il match fino a quando l’ex WWE non approfitta di una distrazione dell’arbitro per colpire scorrettamente negli occhi il suo avversario e portarsi al comando del match. La sua offensiva però dura poco, con Starks che ribalta immediatamente la sua situazione atterrando Stevens con una Tornado DDT. Starks si porta al paletto per tentare un flying dropkick dalla seconda corda, che però non va a bersaglio perché Stevens riesce a spostarsi all’ultimo istante utile. Mentre Stevens si fa beffe del suo avversario al tappeto, quest’ultimo lo sorprende ancora una volta con un roll-up e si porta sul 2-0 chiudendo il match.

Winner: Ricky Stars via 2-0

Al termine del match parte subito il coro “You Got Beat” dal pubblico, al quale seguono i “no” di Stevens, ognuno dei quali seguito a sua volta da uno “Yes” del pubblico. Stevens ci aveva promesso che in caso di sconfitta sarebbe tornato a Hollywood, vedremo se “il il pro-pro-pro-pro-pro nipote di Shakespeare” manterrà fede alla sua promessa.

NWA National Title Match:Colt Cabana vs James Storm 4 out of 5 stars (4 / 5)

Veniamo ora al main event annunciato della serata, con Colt “Boom Boom” Cabana che affronterà James Storm per il National Title. Ai rispettivi angoli ci sono Mr. Anderson ed Eli Drake. Le fasi iniziali sono appannaggio di Colt Cabana, fin quando l’ex TNA non riesce a connettere una DDT con l’avversario posizionato sulla seconda corda. Nei minuti successivi, Cabana, pur non rimanendo totalmente passivo, subisce l’offensiva dell’avversario, riuscendo a liberarsi al conto di 2 prima da un flying elbow, poi da una back breaker e infine da una eye of the Storm. Al termine di quest’ultimo tentato schienamento, Eli Drake sale sull’apron ring per lamentarsi con l’arbitro, ma arriva subito Mr. Anderson a ricacciarlo giù. I due vanno a muso duro, quando a sorpresa Kamille spinge Eli Drake verso Mr. Anderson che lo stende con una clothesline. Mentre Anderson guarda stupito Kamille a bordo ring, sul quadrato Colt Cabana approfitta della distrazione di James Storm e lo schiena grazie al Superman Pin, laureandosi ancora una volta National Champion.

Winner and New NWA National Champion: Colt Cabana

Lo show, però, a sorpresa non finisce qui, con i Dawson che si presentano sul ring e chiedono di avere immediatamente il loro match con Eddie Kingston e Homicide. I number one contender non si fanno attendere e così avremo un altro match in chiusura di serata.

NWA Tag Team Title Number One Contenders Match:The Dawsons vs Eddie Kingston e Homicide 3 out of 5 stars (3 / 5)

La parte iniziale del match è un brawl tra i due team che ricorda molto alcune fasi del match senza squalifiche della scorsa settimana. Proprio come la settimana scorsa, abbiamo una nuova interferenza dei Wild Cards, che provano a impedire a Homicide di chiudere il match dal paletto. Stavolta, però, in soccorso dei number one contender arrivano i Rock & Roll Express che attaccano i campioni allontanandoli dal ring. Nel frattempo il match va avanti e Homicide, approfittando di una incomprensione tra i Dawson, chiude il match con una cutter.

Winner and still No. 1 Contenders: Eddie Kingston e Homicide

Al termine del match i Rock & Roll Express salgono sul ring e festeggiano insieme a Kingston e Homicide. Su queste immagini parte Into the Fire, che ci annuncia la fine dell’episodio. per noi l’appuntamento è alla prossima settimana, sempre su queste pagine, per il report di un nuovo episodio.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
Nino De Maio
Nato nel 1991, appassionato di wrestling dal 2003, newsboarder dal 2017. Esteta del wrestling e dello sport in generale. I miei lottatori preferiti sono Eddie Guerrero, AJ Styles, Kurt Angle e CM Punk. Burn it down!