Bentornati amici di ZonaWrestling, eccoci ancora insieme per un nuovo report di NWA Powerrr. Dopo una settimana di pausa per lasciare spazio a Circle Squared (a proposito, io non sono riuscito a vederlo, voi cosa ne pensate, vale la pena recuperarlo?), siamo qui con un nuovo episodio che avrà come fulcro lo scontro tra Thunder Rosa e Melina per il titolo femminile. Le immagini ci giungono sempre dagli GPB Studios di Atlanta e alla tastiera per voi, come sempre, c’è Nino De Maio.

Dopo un recap della “faida” tra le due ragazze, l’episodio si apre con Sean Mooney che pubblicizza la Crockett Cup e ci annuncia quello che andremo a vedere nell’episodio odierno. Dopo la sigla anche Joe Galli e Stu Bennett ci danno il benvenuto e cedono subito la linea a Dave Marquez che è in compagnia di Tim Storm.

Tim Storm parla della sconfitta dell’ultimo episodio contro Tom Lattimer, ma conferma che non ha intenzione di arrendersi, a prescindere da cosa ne pensi la finta mama Storm, e vestendo i panni di novello Zequila dice che con sua mamma non si scherza. Il tempo di spostare il mirino sugli Strictly Business, che Tim Lattimer subito si presenta in studio. L’ex campione di coppia dice che la questione di mama Storm non ha niente a che vedere con la sua sconfitta dello scorso episodio e che lui non sacrificherà mai la sua amicizia con Aldis in nome della Ten Pounds of Gold come invece ha fatto Storm.

Lattimer abbandona lo studio e Tim Storm dichiara di aspettarsi ora l’arrivo della finta mama Storm, che infatti non tarda ad arrivare, ma si presenta stavolta in “abiti borghesi” e si presenta con il nome di Danny Deals. Deals si scusa per l’imitazione di mama Storm, ma spiega di averlo fatto per risparmiare a Storm l’imbarazzo della streak di sconfitte in cui si trova. Deals continua poi dicendo a Storm di avere il perfetto tag team partner per lui, ma Storm risponde, prima prendendosi gioco dell’abbigliamento di Deals, e poi dicendo che l’unico accordo che gli interessa è quello in che gli permetterebbe di mettergli le mani addosso, perché non doveva mettere in mezzo sua madre. Danny Deals risponde che ci sono due opzioni: la prima è la porta numero uno con unicorni, arcobaleni e altre cose del genere, mentre la seconda porta dritta a bruciare all’inferno. Storm risponde che vuole buttarle giù entrambe e scegliere la porta numero tre, ovvero quello che gli permette di mettere le mani addosso al suo interlocutore e di fargli pagare il prezzo per aver preso in giro sua madre. Deals allora propone un accordo: Storm sfiderà l’uomo che Danny Deals gli aveva proposto come tag team partner e in caso di vittoria potrà avere un match con lui, in caso di sconfitta di Storm però il lottatore in questione dovrà ottenere un contratto con la NWA. Deals continua dicendo che quando Storm vinse il titolo massimo non lo fece in maniera pulita, rubando il posto all’uomo che dovrà sfidare: Jax Dane. Dane si presenta in studio e come Mario Rui con Vidal va subito faccia a faccia con Storm.

Dopo un promo di Nikita Koloff, abbiamo Matt Cross ai microfoni di Dave Marquez. Cross si dice felice di essere giunto in una compagnia piena di storia come la NWA, e questo è il momento e il luogo giusto perché il wrestling è per sempre, così come come Matt Cross.

Triple Threat Match: Zicky Dice vs Ricky Starks vs Matt Cross 3 out of 5 stars (3 / 5)

Cross sarà anche il protagonista del primo match di questo episodio e dovrà vedersela con l’outlandish Zicky Dice e con il TV Champion Ricky Starks, che però non metterà il suo titolo in palio. Cross e Starks fanno gran parte del lavoro sporco durante il match, mentre Dice prova ad approfittare delle distrazioni dei suoi avversari, fino a quando i due face non si alleano e mettono l’outlandish apparentemente fuori da giochi. Cross mette a segno una cutter su Starks e, come nello scorso episodio, si porta sul paletto per la shooting star press. Anche quest’ultima mossa va a bersaglio, ma ad approfittarne è Dice che scaraventa Cross fuori dal ring e schiena il TV Champion.

Winner: Zicky Dice via pinfall

Abbiamo ora un nuovo Vlog di Mae Valentine. Il Valentine’s diary di questa settimana si apre con la ragazza che ricorda la vittoria di Royce Isaacs (in coppia con Aldis) dell’ultimo episodio contro i Rock and Roll Express, rivelando che quella è stata la prima notte in cui il membro dei Wild Cards le ha confessato di amarla. Valentine racconta poi la sua beauty routine e mostra delle immagini in cui ha truccato anche Sal Rinauro, il suo migliore amico, che da quando è infortunato passa molto tempo con lei. Mae Valentine parla poi di Kamille dicendo che nella vita reale non è il mostro che tutti credono che sia. La ragazza poi conclude dicendo di essere super impegnata con la NWA e che quindi per questa settimana deve salutarci.

Al ritorno in studio abbiamo Aaron Stevens che comincia subito ad autoelogiarsi, ma viene interrotto da Joe Galli che gli dice di aver difeso solo due volte il titolo, peraltro scappando e inizia qui una serie di yes e no. Galli chiede al National Champion se vuole essere considerato un fighting champion, ma l’ex WWE dice di esserlo già, visto che Scott Steiner e Trevor Murdoch hanno provato a togliergli il titolo senza riuscirci. Stevens dice che però ora è il momento di parlare dell’uomo che l’ha allenato Question Mark che arriva subito in studio e dopo un “Karate” si dirige subito verso il ring per il suo incontro con Trevor Murdoch.

Single: Trevor Murdoch vs Question Mark [s.v]

Squash di Trevor Murdoch che chiude il match dopo un bulldog dal paletto, senza che Question Mark riesca a mettere a segno nemmeno una mossa.

Winner: Trevor Murdoch via pinfall.

A fine match Aaron Stevens attacca Murdoch alle spalle.

Dopo la pubblicità abbiamo Nick Aldis al microfono di Sean Mooney. Il giornalista chiede subito quale sarà il prossimo capitolo della faida con Marty Scurll e i Villain Enterprises. Il campione esalta la sua eleganza nel vestire e poi ricorda di aver battuto Flip Gordon (che chiama Flop) e di aver battuto i Rock and Roll Express in coppia con Isaacs, dimostrando di essere l’uomo che sta guidando l’NWA. Il britannico prosegue rivelando di essere a conoscenza della presenza di Scurll nell’arena e gli offre la possibilità di presentarsi in studio e venir meno al loro accordo, con l’unica condizione di dover ammettere che Aldis è il migliore tra loro due. Non c’è da aspettare molto per il palesarsi del Villain, che ovviamente dice di non volersi affatto tirare indietro e di non voler sprecare tempo, invitando il campione a una sfida immediata portandosi sul ring. Aldis chiede a Scurll se sia sicuro di voler lanciare questa sfida mentre viene raggiunto da Isaacs e Lattimer. Anche Scurll ha portato però i rinforzi, con Brody King che arriva e scatena la rissa con gli Strictly Business, con la sicurezza che è costretta ad intervenire, mentre il pubblico è in visibilio.

Dopo un promo di Circle Squared, torniamo in studio con Eddie Kingston al microfono di Dave Marquez. L’ex Impact scherza un po’ con Marquez prima di diventare immediatamente serio parlando di Pope. Kingston invita il rivale a raggiungerlo immediatamente, visto che ora con i Dawsons fuori dall’equazione grazie all’intervento dei Bouncers, la faccenda è solo tra loro due. Kingston continua dicendo che probabilmente una serpe come Pope avrà già chiamato la polizia, ma lo invita comunque a raggiungerlo in studio. Pope arriva in studio accolto dai fischi del pubblico e subito apostrofa con un bel “trash” (spazzatura) il membro degli Outlaw Inc. Pope dice di volergli rinfrescare la memoria e che tutto quello che ha fatto era per renderlo di nuovo rilevante e Pope di solito ottiene sempre quello che vuole. Mentre Pope sta facendo una serie di esempi, arrivano anche i Bouncers in studio e con una metafora alcolica dice che se vuole una birra la ottiene semplicemente schioccando le dita. Si tratta evidentemente di un segnale concordato, visto che allo schioccare delle dita di Pope, i Bouncers attaccano Kingston alle spalle, portandolo poi sul ring, dove lo lasciano inerme dopo aver connesso su di lui la last call.

Dopo un altro recap di tutto quello che ha portato all’incontro tra Melina e Thunder Rosa, abbiamo un video registrato di Sean Mooney che pubblicizza ancora una volta la Crockett Cup, ricordando il main event tra Aldis e Scurll e confermando la presenza dei Rock and Roll Express nel torneo. Per la prossima settimana, invece, Zicky Dice sfiderà Ricky Starks per il titolo TV e i Bouncers affronteranno i campioni di coppia Eli Drake e James Storm in un altro match titolato.

NWA Women’s Championship Match: Thunder Rosa vs Melina [s.v]

Siamo giunti finalmente al main event della serata. Thunder Rosa è acclamatissima e sembra pronta a dare battaglia. Melina si aspettava probabilmente altro e sembra accusare l’avversaria di mancanza di rispetto, Thunder Rosa però non arretra di un millimetro e arriva anche a dare uno spintone alla ex WWE, invitandola a farle vedere quello che sa fare. Melina però non ci sta e abbandona il ring facendosi contare fuori.

Winner: Thunder Rosa via count out

Dopo il match mentre Melina prova ad andare via utilizzando le scale tra il pubblico, trova sulla sua strada Allysin Kay che la riporta sul ring. Mentre le due sono sul ring, però, l’ex campionessa viene colpita da una spear di Kamille. Thunder Rosa e Kamille sono dunque le uniche due rimaste in piedi sul ring e mentre si scambiano una serie di sguardi parte la sigla, che vuol dire che anche per questa settimana è arrivato il momento di salutarci. L’appuntamento è, sempre su queste pagine, tra una settimana con un nuovo episodio di NWA Powerrr.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
4
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6
Nino De Maio
Nato nel 1991, appassionato di wrestling dal 2003, newsboarder dal 2017. Esteta del wrestling e dello sport in generale. I miei lottatori preferiti sono Eddie Guerrero, AJ Styles, Kurt Angle e CM Punk. Burn it down!