Bentornati amici di ZonaWrestling, eccoci ancora insieme per un nuovo report di NWA Powerrr. Le immagini ci giungono sempre dagli GPB Studios di Atlanta per il primo episodio post Hard Times. Il PPV ci ha regalato dei nuovi campioni di coppia, una nuova campionessa femminile e un TV champ nuovo di zecca, senza dimenticare l’ulteriore tassello aggiunto alla faida tra la ROH e il campione del mondo di Nick Aldis. Tutto è pronto per scoprire quali strascichi avrà lasciato il PPV. Alla tastiera per voi, come sempre, c’è Nino De Maio.

Dopo il recap, e stavolta senza sigla, ci accolgono in studio Joe Galli e Stu Bennett, che cedono subito la linea a Sean Mooney. Il nuovo inviato debutta subito con un’intervista al campione Nick Aldis, con il quale si congratula per la vittoria con la Flip Gordon, ricordandogli come però la situazione con Marty Scurll e i Villain Enterprises sia ben lontana dall’essere conclusa. Il campione dà il  benvenuto al nuovo arrivato e poi si concentra su sé stesso, dicendo di non essere uno che si vanta, ma uno che si lascia parlare i fatti. Flip Gordon è uno dei più grandi wrestler al mondo, ma quando è sul ring con il National Treasure passa da Flip a Flop. Aldis annuncia che il destino di Gordon sarà lo stesso che dovranno subire anche tutti i membri dei Villain Enterprises, tutti i wrestler nel backstage e soprattutto Marty Scurll. Mooney ricorda a Aldis come The Villain fosse presente ad Hard Times, ma sia stata proprio una sua decisione a costringere Scurll ad abbandonare l’arena. Il britannico risponde di non farsi fregare dalle fake news e che ha deciso di far accompagnare fuori Scurll per due motivi: per essere certo di mantenere l’integrità della cintura di campione del mondo, visto che non vuole vedere un match condizionato dalle interferenze, e il secondo motivo è che da ora in poi è lui a comandare il gioco e tutti lo sanno. Il britannico rivela poi di aver organizzato un incontro privato e a porte chiuse con Scurll, che andrà in onda proprio in chiusura di questo episodio, e dopo averlo visto capiremo non solo perché lo chiamano “National Treasure” e “Real World Champion”, ma anche perché lo chiamano “The Dealer”.

Dopo gli highlights della vittoria dei titoli di coppia da parte di Eli Drake e James Storm, troviamo al tavolo di commento anche Sal Rinauro, infortunato al braccio, che è qui per commentare il match tra Royce Isaacs e Andre Guhn.

Single Match: Royce Isaacs vs Andre Guhn 2 out of 5 stars (2 / 5)

Royce Isaacs è come sempre accompagnato da Mae Valentine, che resta a bordoring per il match e potrebbe dunque diventare un ostacolo in più per Andre Guhn, che fa quest’oggi il suo debutto a Powerrr. Isaacs domina l’inizio del match e quando Guhn reagisce mettendo a segno un dropkick riesce a rifugiarsi fuori dal ring. Proprio in questa fase il membro dei Wild Cards si avvicina al tavolo di commento per aggredire verbalmente Rinauro e soltanto un provvidenziale intervento di Mae Valentine permette all’ex campione di coppia di evitare il count out. Isaacs rischia di essere beffato con un roll-up, ma si libera al conto di due e va a chiudere velocemente il match con la sua hush money.

Winner: Royce Isaacs via pinfall

La regia ci regala gli highlights di quello che è stato sin qui il match dell’anno in NWA, ovvero la sfida tra Thunder Rosa e Allysin Kay in quel di Hard Times, che ci ha regalato la prima nativa messicana campionessa della NWA. A seguire poi un recap di tutta la situazione tra Pope ed Eddie Kingston, terminata con i Dawsons che hanno attaccato Kingston guidati proprio da Pope.

Torniamo finalmente in studio, con Kyle Davies che è pronto a intervistare Thunder Rosa. La campionessa giunge ovviamente in compagnia di Marti Belle e Melina, ed è ovviamente proprio quest’ultima a prendere la parola dicendo che sotto la sua guida tutti possono diventare campioni. Kyle Davies prova a interagire con la nuova campionessa, ma è ancora Melina, sovrastata dai fischi del pubblico, a parlare dicendo che hanno impartito una lezione ad Allysin Kay e hanno fatto di lei un esempio. Proprio a proposito dell’ormai ex campionessa, Davies annuncia che Allysin Kay ha deciso di esercitare la sua clausola di rematch e nel prossimo episodio di NWA Powerrr vedremo la rivincita titolata. A questo punto a parlare è proprio Thunder Rosa, che ringrazia Melina per averle aperto delle porte in NWA e poi dice che se pure dovesse lottare con Allysin Kay un milione di volte, vincerebbe sempre e nessuna nel roster, né sul pianeta Terra può batterla. Thunder Rosa dice che vincere il titolo è stato uno dei momenti più belli della sua carriera ed è stata fatta la storia, ma Melina interrompe l’intervista tagliando corto e dicendo al povero Davies di risparmiare queste cagate emotive per altri momenti.

Dopo un’altra serie di highlights e recap, al ritorno in studio abbiamo il nuovo TV Champion Ricky Starks al microfono di Dave Marquez. Starks ricorda di aver battuto in una sola sera tre degli avversari più tosti che abbia mai incontrato. Ricorda poi tutti i prestigiosi nomi che hanno posseduto la cintura prima di lui e sa che ci sono tanti uomini che vogliono riscrivere la storia e che praticamente dovrà difendere il titolo ogni settimana. A lui invece non interessa riscrivere la storia, ma aggiungere nuove pagine ad essa, visto che ora non sono solo in tv, ma anche sugli smartphone e sui vari dispositivi dove poter seguire lo show. Starks poi invita Zicky Dice a presentarsi in studio. Dice non si fa attendere e si congratula con Starks per la vittoria, ma ricorda che il campione sarebbe stato lui se non gli avessero fatto affrontare un wrestler esterno alla compagnia. Dice poi si vanta dei suoi costosissimi accessori e afferma di volere il titolo, Starks non si tira indietro e con “un prima le donne” lo invita a salire per primo sul quadrato.

TV Championship Match: Ricky Starks vs Zicky Dice 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match avrà lo stesso limite di tempo di 6 minuti e 5 secondo che ha caratterizzato tutta la durata del torneo. Nel corso del match i commentatori annunciano che alla settima difesa titolata consecutiva il TV Champion avrà diritto a una title shot al titolo del mondo. Il match è sostanzialmente equilibrato, con una leggera prevalenza di Dice nelle prime fasi. L’incontro si avvia rapidamente alla conclusione dopo un northern lights suplex di Dice, che ottiene solo il conto di due. Dopo aver costretto l’avversario all’angolo, Dice è costretto a subire il ritorno di Starks, che connette una sling blade seguita da un missile dropkick, ma ottiene solo un conto di due. Dice prova a chiudere il match, ma Starks reagisce ancora e si prende il pin vincente dopo aver connesso con la stroke.

Winner and still TV Champion: Ricky Starks via pinfall

La serata prosegue con i nuovi campioni di coppia pronti ad essere intervistati da Joe Galli. Eli Drake spiega che essendo i campioni non c’è bisogno di dare un nome al loro tag team, mentre James Storm lancia il suo solito messaggio agli altri tag team nel backstage: “Sorry, about your damn luck”. Il cowboy, però, non fa nemmeno in tempo a finire la sua catchphrase, che in studio arrivano Question Mark e Aaron Stevens. Stevens fa le presentazioni e dice di aver dato grande prova di coraggio nella sua difesa titolata contro Steiner in PPV. Storm prende in giro Stevens con una serie di freddure sul karate (una su Bruce Lee davvero orribile), che fanno sperare al National Champ che il Cowboy sia sterile per il bene dell’umanità. Drake e Storm continuano a cazzeggiare per un po’, finché Drake non passa a Joe Galli un bigliettino con un numero chiedendogli il favore di passarlo a Question Mark e Aaron Stevens e di dir loro che quando arriverà il loro turno batteranno anche loro. Mentre i campioni abbandonano lo studio, Stevens dice che lui e Question Mark si prenderanno i loro titoli di coppia.

 Mentre Stevens si sta ancora rivolgendo ai campioni di coppia, in studio giunge Trevor Murdoch, finalista perdente del torneo per il TV title. Trevor Murdoch dice che Starks ha meritato la vittoria ed è un fighting champion, cosa che invece non è Aaron Stevens, che fugge ogni volta che ne ha l’occasione. Murdoch annuncia di aver parlato con la dirigenza NWA e di aver ottenuto per la prossima settimana una shot al National Title di Stevens. A quel punto Question Mark attacca Trevor Murdoch prima di abbandonare lo studio in compagnia di Aaron Stevens.

Dopo il recap della difesa titolata di Aldis contro Flip Gordon, siamo finalmente al faccia a faccia tra Nick Aldis e Marty Scurll. The Villain si lamenta della lunga attesa, visto che è arrivato da venti minuti, ma di Aldis non c’è traccia. Aldis arriva scusandosi per il ritardo e spiega di averlo convocato per fargli capire la posizione difficile in cui l’ha messo. Aldis dice di aver provato a porgere l’altra guancia, a difendere gli altri e nonostante ciò si è fatto una cattiva reputazione. Aldis dice a Scurll che sono stati amici e hanno dovuto affrontare le stesse persone che davanti si comportano in un modo e alle spalle in un altro. Aldis dice di esserci sempre stato per Scurll, sia dal punto di vista personale che professionale, ma poi The Villain l’ha sfidato per il titolo l’anno scorso e lui gli ha concesso quell’opportunità, perché nonostante tutto Scurll la meritava. Ma anche alla fine di quel match sono rimasti fratelli e la cosa si doveva chiudere lì, anche perché quello è stato il momento che gli ha permesso di stipulare un nuovo vantaggioso contratto.

Scurll risponde dicendo che il suo nuovo contratto non ha nulla a che vedere con tutta questa situazione. The Villain ricorda che tutti gli ricordano le sue sconfitte e si sente un fallimento, visto che lui non è mai stato campione del mondo in quindici anni di wrestling. Alla Crocket Cup era andato vicinissimo a battere Aldis e da quel momento ha pensato spesso a come si sarebbe sentito qualora ci fosse riuscito, anche perché lui sa di poter battere Nick Aldis e anche lo stesso Aldis lo sa e per questo gli chiede un altro match titolato. Il campione propone di sfidarsi ancora alla Crocket Cup (lanciandosi anche in un promo per l’arena ancora da decidere), con Aldis a dettare le condizioni e con una stipulazione particolare: in caso di sconfitta Scurll dovrà rimborsare il biglietto a tutti gli spettatori che saranno presenti. Aldis spiega di aver scelto questa stipulazione perché Scurll continua a dire che il denaro non c’entra, ma entrambi sanno che non è così e quindi questi sono i termini. Il campione se ne va e invita Marty Scurll a pensarci su.

Su queste immagini si chiude un nuovo episodio di NWA Powerrr e quindi anche per noi è giunto il momento di saluti e l’appuntamento è alla prossima settimana, sempre su queste pagine, con il report di un nuovo episodio, che si preannuncia già scoppiettante.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
Nino De Maio
Nato nel 1991, appassionato di wrestling dal 2003, newsboarder dal 2017. Esteta del wrestling e dello sport in generale. I miei lottatori preferiti sono Eddie Guerrero, AJ Styles, Kurt Angle e CM Punk. Burn it down!