“Al mio segnale segnale, scatenate l’inferno” direbbe Russell Crowe. Sono scoccate le 2 di notte, ora italiana, e la guerra di ascolti fra WWE e AEW è ufficialmente iniziata. Finalmente stasera avremo una prima risposta su ciò che ci ha tenuti sulle spine fino ad ora: chi metterà in scena lo show migliore? Io sono Jasper, che inchiodato al divano vi racconterà questa grande serata di ruestling in cui le superstar di NXT (soltanto talenti, secondo qualcuno) e di Dynamite ci faranno vivere un momento storico per lo sport entertaiment. Il tempo delle chiacchiere e dei commenti su Disqus è finito amici di Zona Wrestling. Si parte.

La card della serata è da urlo e Triple H la tocca piano, decidendo di aprire la puntata con il match valido per il titolo NXT fra Adam Cole (che porta una fasciatura alla mano per un lieve infortunio) e Matt Riddle, che si è conquistato il diritto di affrontare il campione battendo Killian Dain nello Street Fight match di settimana scorsa.

1) Single match for the NXT Championship: Matt Riddle vs Adam Cole (c) 4 out of 5 stars (4 / 5)
Matt Riddle parte forte con una serie di atterramenti su Adam Cole e prova subito la Fujiwara Armbar, neutralizzata rapidamente dal rope break. Il campione capisce subito che non sarà una serata facile e si rifugia fuori dal ring, dove trova un porto sicuro grazie anche a manovre non troppo legali. Di nuovo sul quadrato e dopo un Ushigoroshi (dà fastidio anche solo scriverla) Cole rallenta il ritmo del match tenendo l’avversario bloccato a terra. Riddle reagisce e dopo un Exploder suplex, calcia un rigore di potenza sul petto dell’avversario. Solo 2. Il Bro è sugli scudi e alterna pagaiate durissime con prese di potenza, ma Cole riesce a ribaltare un caricamento con una Backstabber. Il match diventa bellissimo, i due non mollano di un centimetro e si scambiano una serie incredibile di Superkick, German Suplex e Neckbreaker di qualunque sorta. Riddle prova la Floating Bro dalla terza corda, Cole alza le ginocchia e connette con la Panama Sunrise, ma Matt trova il guizzo a tanto così dal 3. Il campione riprova con la finisher, ma Riddle in qualche modo ribalta e mette a segno una GTS e un’altra Floating Bro leggermente lunga. Pin interrotto e lo sfidante ci riprova ad alta quota ma finisce di nuovo nella Panama Sunrise. Per essere sicuro Cole prova anche la Last Shot ma Riddle la schiva e lo intrappola nella Fujiwara Armbar. Dopo molte sofferenze, il leader della UE riesce a liberarsi e colpisce Riddle con la mano “infortunata” e connette con la Last Shot. 1,2,3.
Winner and still: Adam Cole via pinfall

Il pubblico è in delirio per lo splendido match, ma esplode quando parte una musica che non si sentiva da un po’ da queste parti. INCREDIBILE AMISCI!!! La schitarrata è quella di Finn Balor, che fresco di matrimonio e di parrucchiere torna nello show che lo ha visto dominare nelle vesti del Demon King. L’irlandese si dirige verso il ring, prende un microfono e guardando Adam Cole dice “Da ora Finn Balor è NXT”. Che grande idea, Hunter…Che grande idea.

Un video ripercorre la rivalità fra Candice LaRae e Shayna Baszler, che culminerà questa sera con il match valido per il titolo femminile di NXT. Si torna nell’arena, che si tinge di viola. E’ il momento di Velveteen Dream che arriva su un nuovo divano circondato dalle sue ancelle. In un’atmosfera da nightclub, Dream rivolge l’attenzione a Roderick Strong e alla sua cintura nordamericana sfidandolo in un match senza aiutini dell’Undisputed Era, nonostante non gli sia mai dispiaciuto avere più uomini fra le mani. Cosa avrà voluto dire?

La grafica ci comunica che fra sette giorni assisteremo al match valido per il Cruiserweight Title: Drew Gulak difenderà la cintura contro Lio Rush, che si è guadagnato la title shot battendo Oney Lorcan. Si torna all’azione, con il match femminile fra Io Shirai e Mia Yim. Non vedo l’ora.

2) Single match: Io Shirai vs Mia Yim 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Parte meglio Mia, che prova subito lo schienamento dopo un Big Boot all’angolo. Io Shirai ne esce ma soffre l’avvio prepotente della sua avversaria, che continua a brutalizzarla a bordo ring. Durante la pubblicità la giapponese riesce a volgere l’incontro in suo favore e con il suo fare psicopatico sfianca Mia e la stende con una Flapjack e un Double Knee in verticale che le valgono solo il due. La ragazza dai capelli blu risponde con un Belly to Belly in corsa che le permette di recuperare. La Genius of the Sky è in difficoltà ma riesce comunque a colpire con la 619 seguita da un Springboard Dropkick. Mia è una tosta, incassa alla grande e mette a segno la Code Blu. Io esce dallo schienamento e si rifugia fuori dal ring, ma viene comunque raggiunta da un Suicide Dive. Di nuovo sul quadrato e Mia prova dalla terza corda, ma viene raggiunta e fatta vittima di un Superplex. Io si rialza, sclera, rifila un calcione a Mia e si lancia con il Moonsault che le vale la vittoria.
Winner: Io Shirai via pinfall

Mauro Ranallo ci dà una bella notizia e annuncia che Tegan Nox ha smaltito il suo brutto infortunio e tornerà in azione dopo lo spot a NXT UK del mese scorso. L’altra bella notizia è che Johnny Gargano è arrivato, ed è pronto ad affrontare l’arrogante Shane Thorne.

3) Single match: Johnny Gargano vs Shane Thorne 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Shane Thorne ha la splendida idea di iniziare con tentativi di prese tecniche a terra, ma dopo aver capito che non è suo pane riesce a metterla sulla potenza e connette con un potente Back Suplex che fa atterrare Gargano sul collo. L’australiano lavora sulla schiena dell’avversario sbattendolo qua e là fuori dal ring. Johnny soffre la potenza di Thorne , che va vicino alla vittoria dopo una Cannon Ball e una Sit-out Powerbomb quasi decisiva. L’ex campione NXT è in difficoltà ma riesce a colpire con il Roll Up Kick e con la Spear fra le corde. Gargano ritrova energie, sguscia via con una Reverse Frankensteiner e colpisce Shane Thorne con un Superkick come ai tempi dei #DIY e lo costringe alla sconfitta.
Winner: Johnny Gargano via pinfall

Johnny Wrestling festeggia dicendo al Cigno Nero di non permettersi mai più di fare il gradasso con lui. Per la signora Gargano è arrivato il momento di tentare l’assalto al titolo femminile di NXT.

4) Single match for the NXT Women’s Championship: Candice LaRae vs Shayna Baszler (c) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
La campionessa inizia giocando spavaldamente, ma Candice non è lì a fare presenza e dà subito prova della sua determinazione mettendo sotto Shayna Baszler, intrappolandola anche in una Octopus Stretch. Shayna riesce però a schiantarla all’angolo e mandarla fuori dal ring, dove si accanisce sul braccio di Candice incastrandolo nei gradoni. Sul quadrato la Baszler continua la sua tortura, ma Candice si rifugia sull’ apron e ci fa schiantare Shayna con una Flatliner, seguita da ben tre Suicide Dive. LaRae sale sulla terza corda, ma viene raggiunta e scaraventata al suolo con un Super Gutwrech Suplex. Nella pausa Candice continua a soffrire, ma anche la sua avversaria è sfiancata. Shayna prova a chiudere l’avversaria nella sua presa soffocante illegale sedendosi in cima al paletto, ma Candice si libera e sferra una Swiging Neckbreacker ad alta quota, seguita da un tentativo fallito di Springboard Moonsault. La Submission Magician si dimostra all’altezza del suo nome e si avvinghia con la Kirifuda Klutch. Dopo una lunga resistenza, Candice LaRae non può far altro che cedere.
Winner and still: Shayna Baszler via submission

Dopo averci presentato la finora poverissima card di Hell in a Cell, un video ci mostra gli scontri nelle ultime due settimane fra il campione di NXT UK WALTER e Kushida, che collideranno la prossima settimana uno contro uno, ma senza la cintura in palio.

5) Single match: Pete Dunne vs Danny Burch 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Pete Dunne oggi ha un avversario che non ha nulla da invidiargli in fatto di tecnica e le fasi iniziali del match sono molto equilibrate, finché il Bruiserweight non decide di imitare Shayna Baszler e vedere cosa succede ad un gomito preso a calci contro l’acciaio. Danny Burch riesce però a resistere al dolore e chiudere all’angolo Dunne e ripagarlo con la stesa moneta, rifilandogli colpi potenti e pestoni sulle mani. L’incontro è in sostanziale equilibrio: Dunne va vicino alla vittoria con una Sitout Powerbomb e Burch con una Rope hung DDT. Dopo una serie di scambi, l’ex campione di NXT UK agguanta la manina di Danny Burch, schiocca le dita e lo asfalta con la Bitter End, per il conteggio vincente.
Winner: Pete Dunne via pinfall

Il Bruiserweight mette a segno un’altra vittoria, ma dopo il match viene attaccato alle spalle da Damian Priest che lo stende con la Rolling Cutter e se ne va con il suo nome che fiammeggia sul maxi schermo. Nel backstage Adam Cole risponde a Cathy Kelley che la sua fasciatura alla mano era necessaria secondo i medici e in ogni caso ha battuto Matt Riddle con la Last Shot. Accorrono quelli dell’Undisputed Era indignati dal comportamento di Finn Balor, ma il leader dice che è il momento di pensare a mantenere i titoli di coppia ad ogni costo. Il loro match è il prossimo e difenderanno i titoli di coppia contro gli Street Profits, che fanno un’entrata super cafona accompagnati dal rapper Wale al grido di “We Want the Smoke”. Tutto molto bello.

6) Tag Team match for the NXT Tag Team Championship: The Street Profits vs The Undisputed Era (c) 3 out of 5 stars (3 / 5)
Partono Dawkins e O’Reilly, che si trova subito in difficoltà di fronte alla massa dell’avversario. L’incontro è piuttosto confuso nelle fasi iniziali e ad uscirne meglio è ancora Angelo grazie alla forza bruta. Una volta nel ring, Montez Ford prova a dare gas e velocizzare il match, ma viene bloccato nell’angolo dagli avversari, che lo sfiancano con colpi e prese di arti marziali. Bobby Fish colpisce con tre Snap Suplex e lavora con il suo compagno su un ormai inerme Ford. Dopo un’ infinita pausa pubblicitaria e moltissime manovre di coppia subite, il Sultan of Swag riesce ad uscire dalla morsa di Fish e a dare il cambio a Dawkins. Il nuovo entrato travolge gli avversari prima con dei 360 Splash e poi si guadagna un conto di 2 dopo un Capture Suplex. L’Era però gioca sporco e infortuna alla gamba Dawkins, che viene poi intrappolato nella Ankle Lock di O’Reilly, interrotta all’ultimo da Ford. Lo scontro si sposta fuori dal ring e Ford si fionda oltre la terza corda con un Tope Con Hilo, ma mentre rientra nel quadrato viene interrotto da Roderick Strong, intercettato poi dalla Spear di Dawkins. La distrazione è stata però sufficiente a Fish e O’Reilly di mettere a segno la Total Elimination e confermarsi campioni di coppia.
Winner and still: Undisputed Era via pinfall

NXT continua ad essere Undisputed. Adam Cole raggiunge i suoi compagni e dallo stage gli urla “Minchia Zio, siete i King!”. Ma stasera per lui non c’è verso di festeggiare per bene, perché qualcuno è tornato per reclamare ciò che gli appartiene. Fra il delirio generale, Tommaso Ciampa ritorna dopo il lunghissimo recupero dall’infortunio e comincia a girare attorno a Adam Cole senza mai gli occhi dalla sua Goldy. La cintura ha dei vecchi amici che la rivogliono indietro.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Sviluppo delle storyline
7
Qualità dei promo
6.5
Jasper
Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.